Ultime ricette

Oy Vey! Uomo si spara accidentalmente a una gamba mentre ordina al New York Deli

Oy Vey! Uomo si spara accidentalmente a una gamba mentre ordina al New York Deli



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Un uomo si è sparato accidentalmente alla gamba con un'arma nascosta mentre ordinava un bagel da Zabar's nell'Upper West Side

Wikimedia Commons

Abbiamo sentito di spararti sui piedi; forse questo significa fare un passo avanti con la follia?

Un cliente dell'iconica gastronomia Zabar's nell'Upper West Side di New York ha provocato una scenata ieri quando ha ordinato un bagel e poi si è sparato accidentalmente alla gamba con una pistola in tasca.

L'uomo, 48 anni, che era un habitué della gastronomia, è fuggito dalla scena, gocciolando sangue su tutto il pavimento e la strada, ha abbandonato la pistola in una zona erbosa vicina e si è ricoverato in ospedale, I rapporti del Daily News. Afferma di aver trovato la pistola da qualche parte e che non era sua.

Il bizzarro incidente ha lasciato i clienti scossi, ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito. La polizia afferma che l'uomo è un senzatetto ed è stato arrestato nove volte con varie accuse e che attualmente hanno un mandato di arresto per possesso illegale di stupefacenti.

Zabar è stato chiuso per due ore mentre la polizia indagava sull'incidente.

"Potrei non entrare più qui", ha detto Sarah Rundqvist, una cliente abituale che vive nelle vicinanze Le notizie quotidiane. “Vado a prendere un panino da qualche altra parte. Questo è inquietante".


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Quindi, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Quindi, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso.Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita.Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra].Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Aggiornato: 20:00 BST, 26 novembre 2011

Nonostante sia arrivata seconda a X Factor dello scorso anno, Rebecca Ferguson ha ottenuto il voto della casa discografica, con la sua voce di livello mondiale che le è valso un incredibile contratto da 1 milione di sterline. Allora, come sta affrontando la fama e la fortuna la modesta madre single di Liverpool? Come dice a Jane Gordon, il solo fatto di realizzare il suo sogno di diventare una cantante professionista è abbastanza buono per lei, anche se si sta godendo gli stivali YSL...

"Penso che la mia voce sia un dono: quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie ad esso, devi ricambiare", dice Rebecca

Non c'è niente di meglio in Rebecca Ferguson. In effetti, la cantante 25enne di Liverpool, seconda classificata a X Factor lo scorso anno, ha già dimostrato, in vista dell'uscita del suo album di debutto Heaven il mese prossimo, di essere la vera vincitrice. Gli addetti ai lavori dell'industria musicale affermano che ha la voce e il potenziale per essere la "concorrente di X Factor di maggior successo di sempre" e si dice che la lotta per assicurarsi i suoi diritti di pubblicazione musicale abbia scatenato una guerra di offerte da 1 milione di sterline (Matt Cardle, votato in primo posto davanti a lei, si dice che abbia firmato un contratto editoriale per sole 300.000 sterline).

Rebecca - nota ai suoi amici come Becca o semplicemente Beccs - non lo direbbe mai (dice che Matt è un "personaggio adorabile e adorabile"), ma in verità era sempre quella da tenere d'occhio e l'unica concorrente che aveva una voce che il giudici definiti 'di classe mondiale'. Gentile, pacata e modesta, non rimpiange per un secondo di non essere stata la vincitrice assoluta dello spettacolo... è solo grata di aver realizzato la sua ambizione di una vita di essere una cantante professionista dopo una lotta sorprendentemente difficile per ottenere la sua bella voce udita.

'Credo che le cose debbano essere. È l'unico modo in cui posso spiegarlo perché avevo già fatto un'audizione per partecipare a X Factor e Britain's Got Talent e non ce l'ho fatta - era letteralmente,
"No!" Sono stata anche invitata a fare un'audizione per lo spettacolo Starmaker di P Diddy a New York nel 2007 - spendendo soldi che in realtà non avevo - e sono stata rifiutata anche lì, e questo mi ha fatto finalmente ripensare alla mia vita", ricorda. "Ricordo di essermi seduto su una panchina a New York, singhiozzando e rendendomi conto che la mia ambizione di essere una cantante mi stava rendendo egoista: ero una madre con due bambini e avevo bisogno di un piano di riserva".

Così, anche se Rebecca non ha rinunciato del tutto alla sua prima ambizione, è andata al college per studiare per diventare una segretaria legale e ha scoperto di avere un'attitudine e una passione per la legge sui diritti umani, ottenendo infine distinzioni in tutti i suoi esami.


Da sinistra: Rebecca con il suo mentore di X Factor Cheryl Cole si esibisce con la guest star Christina Aguilera in X Factor, 2010 facendo shopping con i suoi figli a Liverpool lo scorso agosto

"Scoprire che c'era un'altra opzione nella vita mi ha dato un atteggiamento completamente diverso e quando ho fatto l'audizione per X Factor dell'anno scorso ho pensato che se fosse stato deciso, bene, e in caso contrario andrò fuori e diventerò un avvocato. E con quell'atteggiamento ho ottenuto un sì!' dice, sorridendo al ricordo.

Sebbene le cose non siano mai state esattamente facili per Rebecca, non ha lamentele ed è riluttante a trasformare la sua storia di vita in una storia strappalacrime (nonostante – ora è imbarazzata a ricordare – abbia pianto nella sua intervista pre-audizione a X Factor). Cresciuta da sua madre Anne Jameson, ora 53 anni, dopo che suo padre Dan se ne è andato, Rebecca ha due fratelli, Daniel, 26 anni, e Sam, 22, oltre a un fratellastro, Adam, 31, e due metà di 12 anni. -sorelle, Imani, da sua madre, e Natalie, da suo padre. Non c'erano, dice, mai abbastanza soldi ma sempre più che abbastanza amore, ed è piena di ammirazione per il modo in cui la sua dolce madre, che soffre di depressione ed è classificata come disabile, ha cresciuto la famiglia.


“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita...avere un figlio è una benedizione'

“Mia madre è una donna adorabile, così forte ma così gentile e compassionevole. Ci ha educato ad essere orgogliosi, amorevoli e indulgenti", dice.

Fiduciosa ed estroversa, Rebecca ha deciso fin dalla tenera età che sarebbe diventata una cantante e a 15 anni è diventata una studentessa a tempo pieno alla Starlite School of Performing Arts di Liverpool. Ma due anni dopo ha subito la prima battuta d'arresto della sua ambizione quando è rimasta incinta.

“Quello che odiavo allora – e odio ora – è il modo in cui la gente dice alle ragazze come me che rimangono incinte giovani che ti rovina la vita. Avere un figlio non ti rovina la vita: avere un figlio è una benedizione. È stato difficile e riconosco di essere stata fortunata a vivere in un paese in cui disponiamo di buoni strumenti per aiutare le ragazze che hanno bambini alla mia età. Ma c'è uno stigma e il problema è che quando le persone ti dicono: "Oh, la tua vita è finita adesso", inizi a crederci.'

Lei e il suo ragazzo Karl si sono trasferiti insieme per crescere Lillie May, che ora ha sette anni, e sebbene Karl fosse (e rimanga) solidale, Rebecca ha sofferto di depressione postnatale.

‘Eravamo così giovani. Eravamo due diciottenni che giocavano a casa con un bambino. Karl e io ridiamo di quei giorni adesso. È stato difficile, ma siamo stati davvero dei genitori gentili", dice con un sorriso che illumina il suo viso spesso serio ma sempre adorabile.

Karl e Rebecca si sono lasciati poco dopo la nascita del loro secondo figlio, Karl Junior, che ora ha cinque anni, ma lui e la sua famiglia sono molto coinvolti nell'educazione dei bambini. Il successo di Rebecca su The X Factor e il suo programma di lavoro - ha scritto e registrato il materiale, principalmente soul e canzoni d'amore, per il suo album per dieci ore al giorno da marzo - ha reso necessario per lei trasferirsi in una casa in affitto a Surrey, dove i bambini vivono durante la settimana, tornando ogni fine settimana a Liverpool per vedere il padre.

Non c'è dubbio che X Factor ha trasformato la vita di Rebecca. Ha guardato lo spettacolo di quest'anno - scegliendo Craig come uno dei preferiti del momento perché sente che "si connette di più con le canzoni" - con un tocco di nostalgia per la sua esperienza. Stare con lo stesso gruppo di persone dalle audizioni fino alla fine del tour post-show nel marzo di quest'anno ha dato loro un legame a lungo termine. Sono tutti suoi amici, dice, ma quelli che cita di più sono Aiden, Paije, Katie e Cher (Wagner, dice, la faceva ridere di più e Mary era la confidente di tutti).

'Dopo che lo spettacolo è finito e siamo andati in tour siamo diventati come fratelli e sorelle perché l'elemento della competizione è stato portato via. Non dimenticherò mai il giorno in cui abbiamo fatto lo spettacolo finale del tour - è stato così triste perché sapevamo tutti che era la fine, che dovevamo tornare alle nostre vite normali", dice un po' mestamente.

Durante il tour, Rebecca è stata coinvolta con il diciottenne membro dei One Direction Zayn Malik, lasciandosi a luglio a causa, si diceva, del loro reciproco bisogno di concentrarsi sulle loro carriere musicali. Oggi è riluttante a commentare se non per dire che "augura il meglio a Zayn" e per protestare per il modo in cui è stata etichettata come una cougar ("avevo solo 24 anni").

Ora totalmente concentrata sui suoi figli, "che sono sempre stati e sempre verranno prima" e sulla sua musica, ammette di aver ricevuto alcune "offerte" di date da diversi nomi "famosi" (non dirà chi ).

“Ho appena detto di no perché sarebbe una distrazione e quando cado, cado forte e lo riconosco. Penso tra me e me, beh, forse a gennaio, dopo il lancio dell'album, potrebbe essere sì, e se gli piaccio davvero, sarà ancora in giro.'

C'è un sogno - in qualche modo in futuro - che lei incontrerà un uomo e si sposerà e alla fine avrà più figli perché "Vorrei fare il contrario e amo i bambini". È, suggerisco, un ottimo modello per le giovani madri.

“So che ogni mamma lo dice, ma non riesco a immaginare la vita senza i miei figli, sono fantastici. E semmai, avere i miei figli non mi ha rovinato la vita, mi ha dato la ragione per lavorare di più. Posso onestamente dire che non sarei dove sono ora se non avessi figli: ti mettono a terra e ti umiliano", dice con un sorriso imbarazzato.

Una bellezza naturale, Rebecca ha uno stile classico della vecchia scuola che si abbina perfettamente alla sua voce ammaliante, piena di sentimento e leggermente retrò. Ama i vestiti e ha un bell'aspetto – oggi indossa jeans J Brand abbinati a un top e un cappello che ha comprato a Debenhams – ma è resistente a cambiare la forma del suo corpo per adattarsi alla preoccupante tendenza delle celebrità taglia zero.

"Stavo guardando una rivista di celebrità l'altro giorno e tutti erano così minuscoli e ho pensato: "Oh, dovrò perdere peso", e poi mi sono fermato e ho pensato: "No, non lo faccio, Seguo una dieta equilibrata e sono una donna che ha avuto due figli, sono normale». Essere molto magri non è normale", dice.

Attenta ai soldi, ma per nulla materialista, Rebecca dice di aver "vissuto poveramente" ed è stata comunque felice, e anche se le è piaciuto sguazzare in alcune cose (gli stivali YSL che indossa oggi, per esempio, e il letti novità che ha comprato per i suoi figli) non le darebbe fastidio se dovesse tornare a 'vivere povera'.

"Penso che la mia voce sia un dono: sono nato con essa, non dovevo guadagnarmela e penso che quando ti viene dato quel dono e raggiungi il successo grazie a questo, devi ricambiare. Se ottengo il successo che le persone prevedono, vorrei usare qualsiasi influenza o potere che potrei avere per fare qualcosa per aiutare le persone. Ammiro davvero Angelina Jolie: è un ottimo esempio dell'uso della sua influenza
per apportare un cambiamento positivo per le altre persone", afferma.

Per ora, però, Rebecca si sta godendo la sua nuova vita affascinante, incontrando e lavorando con persone che, solo un anno fa, erano i suoi idoli. Naturalmente preoccupata per come verrà accolto il suo album e riluttante a credere alle prime recensioni estatiche del settore, è determinata a che la fama e il successo
non la cambierà.

"Ma mi preoccupo che quando sono a Londra per andare a questi eventi glamour e incontrare tutte queste persone, potrei ritrovarmi a vivere in una bolla in cui tutto ciò a cui stai pensando è te stesso. Il mio manager oggi mi ha detto: "Tornerai a Liverpool questo fine settimana?" e ho detto: "Ne ho bisogno perché andare a casa mi tiene con i piedi per terra".

"Non c'è niente di meglio che andare a casa e sedersi lì con il mio migliore amico, ordinare un cibo da asporto e guardare X Factor con un boccale di vino, piuttosto che un bicchiere", dice. 'Sai, essere normale non essere Rebecca Ferguson, essere solo Beccs.'

Il singolo di Rebecca "Nothing's Real But Love" uscirà domani e il suo album Heaven il 5 dicembre

Sul mio iPod ho un gusto musicale molto eclettico. Al momento ho Lisa Gerrard [a sinistra], soul, rap e dance – nessun genere particolare, solo ciò che è buono.

App per iPad Cake Doodle [cottura per bambini] — Lillie è sempre al lavoro.

Icona di stile Jackie Kennedy Onassis [a sinistra]. Sono davvero della vecchia scuola.

Negozi Selfridges e Zara.

Non posso uscire di casa senza... il profumo YSL Baby Doll - mi ricorda di essere giovane.

Risparmiare per una casa per i bambini e per avere la possibilità un giorno di fare qualcosa per beneficenza,
andare in luoghi dove c'è sofferenza e aiuto.

Prodotto di bellezza apprezzato Crema idratante Crème de la Mer — Ho un piccolo eczema sulle palpebre e mi ha davvero aiutato.

Il film più amato Beaches - quando ero più giovane facevo finta di essere il personaggio di Bette Midler, C C Bloom, e la mia migliore amica Rebecca era Hillary Whitney Essex, interpretata da Barbara Hershey.

Il miglior programma televisivo The X Factor, naturalmente, The Jonathan Ross Show e adoro Chatty Man di Alan Carr.


Guarda il video: Viral! Pria Minta Rp10 Juta Hingga Ngamuk di Minimarket. tvOne Minute (Agosto 2022).