Ultime ricette

Dessert per cena al Peninsula Beverly Hills Hotel

Dessert per cena al Peninsula Beverly Hills Hotel



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Per i commensali con un forte debole per i dolci, il Penisola Beverly Hills Hotel ha lanciato un menu di Dessert per Cena. Molti pasticceri rinunciano agli ingredienti dolci zuccherati e preparano i loro biscotti, torte, torte e altri dessert utilizzando note di sapore piccanti, salate e speziate.

Il menu offre anche champagne a flusso libero per due. I piatti incentrati sul dolce includono una terrina di cocco con mousse al cocco, crema chantilly, gelée di champagne, finger lime e noci di macadamia tostate; un nido d'uccello con mascarpone montato, composta di pere, limone confit, mele cotogne in camicia, gelée di mele cotogne e sorbetto di pere; toast al formaggio con crostini alla griglia, formaggio Epoisses, ravanello, mela, sedano e mostarda di mele; un intermezzo ispirato all'oceano di schiuma di limone, tartufo di Kalamansi e caviale; una fetta di cheesecake al Bailey con caramello al bourbon; un al forno dell'Alaska con meringa al carbone, cocco caramellato, streusel di mandorle, torta al cioccolato, sorbetto al cocco e mandorle candite; e una scatola gioiello con torta a strati Godiva, cioccolato bianco caramellato e crema Chantilly.

Il menù dei dolci viene servito nell'elegante soggiorno fuori dalla hall dell'hotel. Lo spazio è aperto con due enormi caminetti, finestre dal pavimento al soffitto con vista sui giardini e comodi divani e sedie. Una bella sala, piatti innovativi, musica dal vivo al pianoforte e uno staff molto attento rendono Dessert for Dinner un'ottima alternativa a un pasto più tradizionale.


I ristoranti degli hotel a cinque stelle rivelano ricette per piatti d'autore

Con i blocchi che ci costringono a prenotare esperienze di viaggio virtuali e a ricordare le avventure passate creando libri stampati delle nostre foto, ha senso provare a rivivere alcuni dei nostri momenti culinari preferiti dai viaggi all'estero. Per dare una mano, molti ristoranti di alto livello condividono le ricette dei loro piatti d'autore...

Quando Globetrender ha visitato l'hotel Beverly Hills a Los Angeles un paio di anni fa, ci è stato detto che la famosa insalata McCarthy del Polo Lounge genera 1 milione di dollari l'anno per la proprietà e costituisce il 40% di tutti gli ordini di cibo, compreso il servizio in camera.

Prende il nome da un milionario che gioca a polo di nome Neil McCarthy che, negli anni '40 ordinò che l'insalata molto specifica fosse preparata su misura, il piatto decostruito è composto da lattuga iceberg tritata finemente, lattuga romana, pollo, barbabietola rossa, uova, cheddar, pancetta, pomodoro e avocado.

Quanto costa? 40 dollari USA. Ma la buona notizia è che ora c'è una ricetta per replicarla a casa (vedi sotto).

L'hotel di Beverly Hills, che fa parte della Dorchester Collection, offre l'insalata in tutti i suoi hotel come parte del suo “Taste of Dorchester Collection”. Altre scelte includono la zuppa di verdure dell'orto del Bel Air (anche a Los Angeles) e il budino di pane e burro del Dorchester London.

Molti di questi sono ora disponibili anche online, tra cui il pollo al latticello dell'executive chef Adam Smith al Coworth Park e il curry di cavolfiore e lenticchie di Tom Booton, capo chef del Grill al Dorchester.

Parlando con Globetrender, Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, spiega perché i piatti d'autore sono così importanti. “I piatti d'autore spesso definiscono un ristorante e sono ciò per cui gli ospiti tornano di volta in volta. Consentono alle persone di entrare in contatto con le proprie radici e la storia delle regioni in cui vivono o viaggiano

Aggiunge: “I ristoranti cambiano spesso i loro menu per stare al passo con le tendenze culinarie, ma i piatti d'autore hanno il potere di fungere da ancore per i commensali fedeli e si evolvono per riflettere le nuove tendenze, abitudini alimentari più sane e le personalità e le tecniche dei capi chef. A volte sono gli ospiti stessi a creare la notorietà dei piatti, come nel caso dell'insalata McCarthy.

“Allo stesso modo, al Dorchester, in meno di sei mesi, abbiamo avuto clienti che sono venuti al Grill per provare la crostata al thermidor di aragosta di Tom Booton e il dessert "Double Decker" grazie al passaparola. I piatti d'autore generano un'enorme lealtà e agli ospiti piace condividerli su Instagram, il che aumenta ulteriormente la loro popolarità".

Ricetta dell'insalata McCarthy

  • testa di lattuga iceberg
  • ½ testa di lattuga romana
  • ½ tazza di pollo ruspante grigliato a dadini
  • ½ tazza di barbabietole rosse arrostite a dadini
  • ¼ tazza di tuorlo d'uovo ruspante
  • ¼ tazza di albume ruspante
  • ½ tazza di formaggio cheddar stagionato finemente tagliato a dadini
  • ½ tazza di pancetta affumicata al legno di melo
  • tazza di pomodoro a cubetti
  • ¼ tazza di avocado a cubetti

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 spicchi d'aglio arrostito
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Sale e pepe nero per condire
  • Olio di colza

Metodo: Disporre ad arte gli ingredienti dell'insalata in una ciotola. Mettere gli ingredienti del condimento in un frullatore e versare l'olio di colza per emulsionare. Aggiungi il condimento e buon appetito!

Quali altri ristoranti dell'hotel condividono le loro ricette d'autore?

Il Baglioni di Londra ha condiviso i segreti del suo risotto alla milanese e taglioni all'amatriciana, mentre il Mandarin Oriental Marrakech ha pubblicato come preparare il suo famoso tagine di pollo (vedi sotto).

Negli Stati Uniti, l'hotel Brown nell'Hot Brown Sandwich di Louisville è un decadente sandwich di tacchino con pancetta e salsa Mornay, mentre il Sofitel Rome ha rivelato la sua versione del classico piatto italiano di cacio e pepe pasta (vedi sotto).


I ristoranti degli hotel a cinque stelle rivelano ricette per piatti d'autore

Con i blocchi che ci costringono a prenotare esperienze di viaggio virtuali e a ricordare le avventure passate creando libri stampati delle nostre foto, ha senso provare a rivivere alcuni dei nostri momenti culinari preferiti dai viaggi all'estero. Per dare una mano, molti ristoranti di alto livello condividono le ricette dei loro piatti d'autore...

Quando Globetrender ha visitato l'hotel Beverly Hills a Los Angeles un paio di anni fa, ci è stato detto che la famosa insalata McCarthy del Polo Lounge genera 1 milione di dollari l'anno per la proprietà e costituisce il 40% di tutti gli ordini di cibo, compreso il servizio in camera.

Prende il nome da un milionario che gioca a polo di nome Neil McCarthy che, negli anni '40 ordinò che l'insalata molto specifica fosse preparata su misura, il piatto decostruito è composto da lattuga iceberg tritata finemente, lattuga romana, pollo, barbabietola rossa, uova, cheddar, pancetta, pomodoro e avocado.

Quanto costa? 40 dollari USA. Ma la buona notizia è che ora c'è una ricetta per replicarla a casa (vedi sotto).

L'hotel di Beverly Hills, che fa parte della Dorchester Collection, offre l'insalata in tutti i suoi hotel come parte del suo “Taste of Dorchester Collection”. Altre scelte includono la zuppa di verdure dell'orto del Bel Air (anche a Los Angeles) e il budino di pane e burro del Dorchester London.

Molti di questi sono ora disponibili anche online, tra cui il pollo al latticello dell'executive chef Adam Smith al Coworth Park e il curry di cavolfiore e lenticchie di Tom Booton, capo chef del Grill al Dorchester.

Parlando con Globetrender, Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, spiega perché i piatti d'autore sono così importanti. “I piatti d'autore spesso definiscono un ristorante e sono ciò per cui gli ospiti tornano di volta in volta. Consentono alle persone di entrare in contatto con le proprie radici e la storia delle regioni in cui vivono o viaggiano

Aggiunge: “I ristoranti cambiano spesso i loro menu per stare al passo con le tendenze culinarie, ma i piatti d'autore hanno il potere di fungere da ancore per i commensali fedeli e si evolvono per riflettere le nuove tendenze, abitudini alimentari più sane e le personalità e le tecniche dei capi chef. A volte sono gli ospiti stessi a creare la notorietà dei piatti, come nel caso dell'insalata McCarthy.

“Allo stesso modo, al Dorchester, in meno di sei mesi, abbiamo avuto clienti che sono venuti al Grill per provare la crostata al thermidor di aragosta di Tom Booton e il dessert "Double Decker" grazie al passaparola. I piatti d'autore generano un'enorme lealtà e agli ospiti piace condividerli su Instagram, il che aumenta ulteriormente la loro popolarità".

Ricetta dell'insalata McCarthy

  • testa di lattuga iceberg
  • ½ testa di lattuga romana
  • ½ tazza di pollo ruspante grigliato a dadini
  • ½ tazza di barbabietole rosse arrostite a dadini
  • ¼ tazza di tuorlo d'uovo ruspante
  • ¼ tazza di albume ruspante
  • ½ tazza di formaggio cheddar stagionato finemente tagliato a dadini
  • ½ tazza di pancetta affumicata al legno di melo
  • tazza di pomodoro a cubetti
  • ¼ tazza di avocado a cubetti

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 spicchi d'aglio arrostito
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Sale e pepe nero per condire
  • Olio di colza

Metodo: Disporre ad arte gli ingredienti dell'insalata in una ciotola. Mettere gli ingredienti del condimento in un frullatore e versare l'olio di colza per emulsionare. Aggiungi il condimento e buon appetito!

Quali altri ristoranti dell'hotel condividono le loro ricette d'autore?

Il Baglioni di Londra ha condiviso i segreti del suo risotto alla milanese e taglioni all'amatriciana, mentre il Mandarin Oriental Marrakech ha pubblicato come preparare il suo famoso tajine di pollo (vedi sotto).

Negli Stati Uniti, l'hotel Brown nell'Hot Brown Sandwich di Louisville è un decadente sandwich di tacchino con pancetta e salsa Mornay, mentre il Sofitel Rome ha rivelato la sua versione del classico piatto italiano di cacio e pepe pasta (vedi sotto).


I ristoranti degli hotel a cinque stelle rivelano ricette per piatti d'autore

Con i blocchi che ci costringono a prenotare esperienze di viaggio virtuali e a ricordare le avventure passate creando libri stampati delle nostre foto, ha senso provare a rivivere alcuni dei nostri momenti culinari preferiti dai viaggi all'estero. Per dare una mano, molti ristoranti di alto livello condividono le ricette dei loro piatti d'autore...

Quando Globetrender ha visitato l'hotel Beverly Hills a Los Angeles un paio di anni fa, ci è stato detto che la famosa insalata McCarthy del Polo Lounge genera 1 milione di dollari l'anno per la proprietà e costituisce il 40% di tutti gli ordini di cibo, compreso il servizio in camera.

Prende il nome da un milionario che gioca a polo di nome Neil McCarthy che, negli anni '40 ordinò che l'insalata molto specifica fosse preparata su misura, il piatto decostruito è composto da lattuga iceberg tritata finemente, lattuga romana, pollo, barbabietola rossa, uova, cheddar, pancetta, pomodoro e avocado.

Quanto costa? 40 dollari USA. Ma la buona notizia è che ora c'è una ricetta per replicarla a casa (vedi sotto).

L'hotel di Beverly Hills, che fa parte della Dorchester Collection, offre l'insalata in tutti i suoi hotel come parte del suo “Taste of Dorchester Collection”. Altre scelte includono la zuppa di verdure dell'orto del Bel Air (anche a Los Angeles) e il budino di pane e burro del Dorchester London.

Molti di questi sono ora disponibili anche online, tra cui il pollo al latticello dell'executive chef Adam Smith al Coworth Park e il curry di cavolfiore e lenticchie di Tom Booton, capo chef del Grill al Dorchester.

Parlando con Globetrender, Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, spiega perché i piatti d'autore sono così importanti. “I piatti d'autore spesso definiscono un ristorante e sono ciò per cui gli ospiti tornano di volta in volta. Consentono alle persone di entrare in contatto con le proprie radici e la storia delle regioni in cui vivono o viaggiano

Aggiunge: “I ristoranti cambiano spesso i loro menu per stare al passo con le tendenze culinarie, ma i piatti d'autore hanno il potere di fungere da ancore per i commensali fedeli e si evolvono per riflettere le nuove tendenze, abitudini alimentari più sane e le personalità e le tecniche dei capi chef. A volte sono gli ospiti stessi a creare la notorietà dei piatti, come nel caso dell'insalata McCarthy.

“Allo stesso modo, al Dorchester, in meno di sei mesi, abbiamo avuto clienti che sono venuti al Grill per provare la crostata al thermidor di aragosta di Tom Booton e il dessert "Double Decker" grazie al passaparola. I piatti d'autore generano un'enorme lealtà e agli ospiti piace condividerli su Instagram, il che aumenta ulteriormente la loro popolarità".

Ricetta dell'insalata McCarthy

  • testa di lattuga iceberg
  • ½ testa di lattuga romana
  • ½ tazza di pollo ruspante grigliato a dadini
  • ½ tazza di barbabietole rosse arrostite a dadini
  • ¼ tazza di tuorlo d'uovo ruspante
  • ¼ tazza di albume ruspante
  • ½ tazza di formaggio cheddar stagionato finemente tagliato a dadini
  • ½ tazza di pancetta affumicata al legno di melo
  • tazza di pomodoro a cubetti
  • ¼ tazza di avocado a cubetti

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 spicchi d'aglio arrostito
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Sale e pepe nero per condire
  • Olio di colza

Metodo: Disporre ad arte gli ingredienti dell'insalata in una ciotola. Mettere gli ingredienti del condimento in un frullatore e versare l'olio di colza per emulsionare. Aggiungi il condimento e buon appetito!

Quali altri ristoranti dell'hotel condividono le loro ricette d'autore?

Il Baglioni di Londra ha condiviso i segreti del suo risotto alla milanese e taglioni all'amatriciana, mentre il Mandarin Oriental Marrakech ha pubblicato come preparare il suo famoso tajine di pollo (vedi sotto).

Negli Stati Uniti, l'hotel Brown nell'Hot Brown Sandwich di Louisville è un decadente sandwich di tacchino con pancetta e salsa Mornay, mentre il Sofitel Rome ha rivelato la sua versione del classico piatto italiano di cacio e pepe pasta (vedi sotto).


I ristoranti degli hotel a cinque stelle rivelano ricette per piatti d'autore

Con i blocchi che ci costringono a prenotare esperienze di viaggio virtuali e a ricordare le avventure passate creando libri stampati delle nostre foto, ha senso provare a rivivere alcuni dei nostri momenti culinari preferiti dai viaggi all'estero. Per dare una mano, molti ristoranti di alto livello condividono le ricette dei loro piatti d'autore...

Quando Globetrender ha visitato l'hotel Beverly Hills a Los Angeles un paio di anni fa, ci è stato detto che la famosa insalata McCarthy del Polo Lounge genera 1 milione di dollari l'anno per la proprietà e costituisce il 40% di tutti gli ordini di cibo, compreso il servizio in camera.

Prende il nome da un milionario che gioca a polo di nome Neil McCarthy che, negli anni '40 ordinò che l'insalata molto specifica fosse preparata su misura, il piatto decostruito è composto da lattuga iceberg tritata finemente, lattuga romana, pollo, barbabietola rossa, uova, cheddar, pancetta, pomodoro e avocado.

Quanto costa? 40 dollari USA. Ma la buona notizia è che ora c'è una ricetta per replicarla a casa (vedi sotto).

L'hotel di Beverly Hills, che fa parte della Dorchester Collection, offre l'insalata in tutti i suoi hotel come parte del suo “Taste of Dorchester Collection”. Altre scelte includono la zuppa di verdure dell'orto del Bel Air (anche a Los Angeles) e il budino di pane e burro del Dorchester London.

Molti di questi sono ora disponibili anche online, tra cui il pollo al latticello dell'executive chef Adam Smith al Coworth Park e il curry di cavolfiore e lenticchie di Tom Booton, capo chef del Grill al Dorchester.

Parlando con Globetrender, Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, spiega perché i piatti d'autore sono così importanti. “I piatti d'autore spesso definiscono un ristorante e sono ciò per cui gli ospiti tornano di volta in volta. Consentono alle persone di entrare in contatto con le proprie radici e la storia delle regioni in cui vivono o viaggiano

Aggiunge: “I ristoranti cambiano spesso i loro menu per stare al passo con le tendenze culinarie, ma i piatti d'autore hanno il potere di fungere da ancore per i commensali fedeli e si evolvono per riflettere le nuove tendenze, abitudini alimentari più sane e le personalità e le tecniche dei capi chef. A volte sono gli ospiti stessi a creare la notorietà dei piatti, come nel caso dell'insalata McCarthy.

“Allo stesso modo, al Dorchester, in meno di sei mesi, abbiamo avuto clienti che sono venuti al Grill per provare la crostata al thermidor di aragosta di Tom Booton e il dessert "Double Decker" grazie al passaparola. I piatti d'autore generano un'enorme lealtà e agli ospiti piace condividerli su Instagram, il che aumenta ulteriormente la loro popolarità".

Ricetta dell'insalata McCarthy

  • testa di lattuga iceberg
  • ½ testa di lattuga romana
  • ½ tazza di pollo ruspante grigliato a dadini
  • ½ tazza di barbabietole rosse arrostite a dadini
  • ¼ tazza di tuorlo d'uovo ruspante
  • ¼ tazza di albume ruspante
  • ½ tazza di formaggio cheddar stagionato finemente tagliato a dadini
  • ½ tazza di pancetta affumicata al legno di melo
  • tazza di pomodoro a cubetti
  • ¼ tazza di avocado a cubetti

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 spicchi d'aglio arrostito
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Sale e pepe nero per condire
  • Olio di colza

Metodo: Disporre ad arte gli ingredienti dell'insalata in una ciotola. Mettere gli ingredienti del condimento in un frullatore e versare l'olio di colza per emulsionare. Aggiungi il condimento e buon appetito!

Quali altri ristoranti dell'hotel condividono le loro ricette d'autore?

Il Baglioni di Londra ha condiviso i segreti del suo risotto alla milanese e taglioni all'amatriciana, mentre il Mandarin Oriental Marrakech ha pubblicato come preparare il suo famoso tajine di pollo (vedi sotto).

Negli Stati Uniti, l'hotel Brown nell'Hot Brown Sandwich di Louisville è un decadente sandwich di tacchino con pancetta e salsa Mornay, mentre il Sofitel Rome ha rivelato la sua versione del classico piatto italiano di cacio e pepe pasta (vedi sotto).


I ristoranti degli hotel a cinque stelle rivelano ricette per piatti d'autore

Con i blocchi che ci costringono a prenotare esperienze di viaggio virtuali e a ricordare le avventure passate creando libri stampati delle nostre foto, ha senso provare a rivivere alcuni dei nostri momenti culinari preferiti dai viaggi all'estero. Per dare una mano, molti ristoranti di alto livello condividono le ricette dei loro piatti d'autore...

Quando Globetrender ha visitato l'hotel Beverly Hills a Los Angeles un paio di anni fa, ci è stato detto che la famosa insalata McCarthy del Polo Lounge genera 1 milione di dollari l'anno per la proprietà e costituisce il 40% di tutti gli ordini di cibo, compreso il servizio in camera.

Prende il nome da un milionario che gioca a polo di nome Neil McCarthy che, negli anni '40 ordinò che l'insalata molto specifica fosse preparata su misura, il piatto decostruito è composto da lattuga iceberg tritata finemente, lattuga romana, pollo, barbabietola rossa, uova, cheddar, pancetta, pomodoro e avocado.

Quanto costa? 40 dollari USA. Ma la buona notizia è che ora c'è una ricetta per replicarla a casa (vedi sotto).

L'hotel di Beverly Hills, che fa parte della Dorchester Collection, offre l'insalata in tutti i suoi hotel come parte del suo “Taste of Dorchester Collection”. Altre scelte includono la zuppa di verdure dell'orto del Bel Air (anche a Los Angeles) e il budino di pane e burro del Dorchester London.

Molti di questi sono ora disponibili anche online, tra cui il pollo al latticello dell'executive chef Adam Smith al Coworth Park e il curry di cavolfiore e lenticchie di Tom Booton, capo chef del Grill al Dorchester.

Parlando con Globetrender, Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, spiega perché i piatti d'autore sono così importanti. “I piatti d'autore spesso definiscono un ristorante e sono ciò per cui gli ospiti tornano di volta in volta. Consentono alle persone di entrare in contatto con le proprie radici e la storia delle regioni in cui vivono o viaggiano

Aggiunge: “I ristoranti cambiano spesso i loro menu per stare al passo con le tendenze culinarie, ma i piatti d'autore hanno il potere di fungere da ancore per i commensali fedeli e si evolvono per riflettere le nuove tendenze, abitudini alimentari più sane e le personalità e le tecniche dei capi chef. A volte sono gli ospiti stessi a creare la notorietà dei piatti, come nel caso dell'insalata McCarthy.

“Allo stesso modo, al Dorchester, in meno di sei mesi, abbiamo avuto clienti che sono venuti al Grill per provare la crostata al thermidor di aragosta di Tom Booton e il dessert "Double Decker" grazie al passaparola. I piatti d'autore generano un'enorme lealtà e agli ospiti piace condividerli su Instagram, il che aumenta ulteriormente la loro popolarità".

Ricetta dell'insalata McCarthy

  • testa di lattuga iceberg
  • ½ testa di lattuga romana
  • ½ tazza di pollo ruspante grigliato a dadini
  • ½ tazza di barbabietole rosse arrostite a dadini
  • ¼ tazza di tuorlo d'uovo ruspante
  • ¼ tazza di albume ruspante
  • ½ tazza di formaggio cheddar stagionato finemente tagliato a dadini
  • ½ tazza di pancetta affumicata al legno di melo
  • tazza di pomodoro a cubetti
  • ¼ tazza di avocado a cubetti

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 spicchi d'aglio arrostito
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Sale e pepe nero per condire
  • Olio di colza

Metodo: Disporre ad arte gli ingredienti dell'insalata in una ciotola. Mettere gli ingredienti del condimento in un frullatore e versare l'olio di colza per emulsionare. Aggiungi il condimento e buon appetito!

Quali altri ristoranti dell'hotel condividono le loro ricette d'autore?

Il Baglioni di Londra ha condiviso i segreti del suo risotto alla milanese e taglioni all'amatriciana, mentre il Mandarin Oriental Marrakech ha pubblicato come preparare il suo famoso tajine di pollo (vedi sotto).

Negli Stati Uniti, l'hotel Brown nell'Hot Brown Sandwich di Louisville è un decadente sandwich di tacchino con pancetta e salsa Mornay, mentre il Sofitel Rome ha rivelato la sua versione del classico piatto italiano di cacio e pepe pasta (vedi sotto).


I ristoranti degli hotel a cinque stelle rivelano ricette per piatti d'autore

Con i blocchi che ci costringono a prenotare esperienze di viaggio virtuali e a ricordare le avventure passate creando libri stampati delle nostre foto, ha senso provare a rivivere alcuni dei nostri momenti culinari preferiti dai viaggi all'estero. Per dare una mano, molti ristoranti di alto livello condividono le ricette dei loro piatti d'autore...

Quando Globetrender ha visitato l'hotel Beverly Hills a Los Angeles un paio di anni fa, ci è stato detto che la famosa insalata McCarthy del Polo Lounge genera 1 milione di dollari l'anno per la proprietà e costituisce il 40% di tutti gli ordini di cibo, compreso il servizio in camera.

Prende il nome da un milionario che gioca a polo di nome Neil McCarthy che, negli anni '40 ordinò che l'insalata molto specifica fosse preparata su misura, il piatto decostruito è composto da lattuga iceberg tritata finemente, lattuga romana, pollo, barbabietola rossa, uova, cheddar, pancetta, pomodoro e avocado.

Quanto costa? 40 dollari USA. Ma la buona notizia è che ora c'è una ricetta per replicarla a casa (vedi sotto).

L'hotel di Beverly Hills, che fa parte della Dorchester Collection, offre l'insalata in tutti i suoi hotel come parte del suo “Taste of Dorchester Collection”. Altre scelte includono la zuppa di verdure dell'orto del Bel Air (anche a Los Angeles) e il budino di pane e burro del Dorchester London.

Molti di questi sono ora disponibili anche online, tra cui il pollo al latticello dell'executive chef Adam Smith al Coworth Park e il curry di cavolfiore e lenticchie di Tom Booton, capo chef del Grill al Dorchester.

Parlando con Globetrender, Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, spiega perché i piatti d'autore sono così importanti. “I piatti d'autore spesso definiscono un ristorante e sono ciò per cui gli ospiti tornano di volta in volta. Consentono alle persone di entrare in contatto con le proprie radici e la storia delle regioni in cui vivono o viaggiano

Aggiunge: “I ristoranti cambiano spesso i loro menu per stare al passo con le tendenze culinarie, ma i piatti d'autore hanno il potere di fungere da ancore per i commensali fedeli e si evolvono per riflettere le nuove tendenze, abitudini alimentari più sane e le personalità e le tecniche dei capi chef. A volte sono gli ospiti stessi a creare la notorietà dei piatti, come nel caso dell'insalata McCarthy.

“Allo stesso modo, al Dorchester, in meno di sei mesi, abbiamo avuto clienti che sono venuti al Grill per provare la crostata al thermidor di aragosta di Tom Booton e il dessert "Double Decker" grazie al passaparola. I piatti d'autore generano un'enorme lealtà e agli ospiti piace condividerli su Instagram, il che aumenta ulteriormente la loro popolarità".

Ricetta dell'insalata McCarthy

  • testa di lattuga iceberg
  • ½ testa di lattuga romana
  • ½ tazza di pollo ruspante grigliato a dadini
  • ½ tazza di barbabietole rosse arrostite a dadini
  • ¼ tazza di tuorlo d'uovo ruspante
  • ¼ tazza di albume ruspante
  • ½ tazza di formaggio cheddar stagionato finemente tagliato a dadini
  • ½ tazza di pancetta affumicata al legno di melo
  • tazza di pomodoro a cubetti
  • ¼ tazza di avocado a cubetti

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 spicchi d'aglio arrostito
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Sale e pepe nero per condire
  • Olio di colza

Metodo: Disporre ad arte gli ingredienti dell'insalata in una ciotola. Mettere gli ingredienti del condimento in un frullatore e versare l'olio di colza per emulsionare. Aggiungi il condimento e buon appetito!

Quali altri ristoranti dell'hotel condividono le loro ricette d'autore?

Il Baglioni di Londra ha condiviso i segreti del suo risotto alla milanese e taglioni all'amatriciana, mentre il Mandarin Oriental Marrakech ha pubblicato come preparare il suo famoso tagine di pollo (vedi sotto).

Negli Stati Uniti, l'hotel Brown nell'Hot Brown Sandwich di Louisville è un decadente sandwich di tacchino con pancetta e salsa Mornay, mentre il Sofitel Rome ha rivelato la sua versione del classico piatto italiano di cacio e pepe pasta (vedi sotto).


I ristoranti degli hotel a cinque stelle rivelano ricette per piatti d'autore

Con i blocchi che ci costringono a prenotare esperienze di viaggio virtuali e a ricordare le avventure passate creando libri stampati delle nostre foto, ha senso provare a rivivere alcuni dei nostri momenti culinari preferiti dai viaggi all'estero. Per dare una mano, molti ristoranti di alto livello condividono le ricette dei loro piatti d'autore...

Quando Globetrender ha visitato l'hotel Beverly Hills a Los Angeles un paio di anni fa, ci è stato detto che la famosa insalata McCarthy del Polo Lounge genera 1 milione di dollari l'anno per la proprietà e costituisce il 40% di tutti gli ordini di cibo, compreso il servizio in camera.

Prende il nome da un milionario che gioca a polo di nome Neil McCarthy che, negli anni '40 ordinò che l'insalata molto specifica fosse preparata su misura, il piatto decostruito è composto da lattuga iceberg tritata finemente, lattuga romana, pollo, barbabietola rossa, uova, cheddar, pancetta, pomodoro e avocado.

Quanto costa? 40 dollari USA. Ma la buona notizia è che ora c'è una ricetta per replicarla a casa (vedi sotto).

L'hotel di Beverly Hills, che fa parte della Dorchester Collection, offre l'insalata in tutti i suoi hotel come parte del suo “Taste of Dorchester Collection”. Altre scelte includono la zuppa di verdure dell'orto del Bel Air (anche a Los Angeles) e il budino di pane e burro del Dorchester London.

Molti di questi sono ora disponibili anche online, tra cui il pollo al latticello dell'executive chef Adam Smith al Coworth Park e il curry di cavolfiore e lenticchie di Tom Booton, capo chef del Grill al Dorchester.

Parlando con Globetrender, Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, spiega perché i piatti d'autore sono così importanti. “I piatti d'autore spesso definiscono un ristorante e sono ciò per cui gli ospiti tornano di volta in volta. Consentono alle persone di entrare in contatto con le proprie radici e la storia delle regioni in cui vivono o viaggiano

Aggiunge: “I ristoranti cambiano spesso i loro menu per stare al passo con le tendenze culinarie, ma i piatti d'autore hanno il potere di fungere da ancore per i commensali fedeli e si evolvono per riflettere le nuove tendenze, abitudini alimentari più sane e le personalità e le tecniche dei capi chef. A volte sono gli ospiti stessi a creare la notorietà dei piatti, come nel caso dell'insalata McCarthy.

“Allo stesso modo, al Dorchester, in meno di sei mesi, abbiamo avuto clienti che sono venuti al Grill per provare la crostata al thermidor di aragosta di Tom Booton e il dessert "Double Decker" grazie al passaparola. I piatti d'autore generano un'enorme lealtà e agli ospiti piace condividerli su Instagram, il che aumenta ulteriormente la loro popolarità".

Ricetta dell'insalata McCarthy

  • testa di lattuga iceberg
  • ½ testa di lattuga romana
  • ½ tazza di pollo ruspante grigliato a dadini
  • ½ tazza di barbabietole rosse arrostite a dadini
  • ¼ tazza di tuorlo d'uovo ruspante
  • ¼ tazza di albume ruspante
  • ½ tazza di formaggio cheddar stagionato finemente tagliato a dadini
  • ½ tazza di pancetta affumicata al legno di melo
  • tazza di pomodoro a cubetti
  • ¼ tazza di avocado a cubetti

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 spicchi d'aglio arrostito
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Sale e pepe nero per condire
  • Olio di colza

Metodo: Disporre ad arte gli ingredienti dell'insalata in una ciotola. Mettere gli ingredienti del condimento in un frullatore e versare l'olio di colza per emulsionare. Aggiungi il condimento e buon appetito!

Quali altri ristoranti dell'hotel condividono le loro ricette d'autore?

Il Baglioni di Londra ha condiviso i segreti del suo risotto alla milanese e taglioni all'amatriciana, mentre il Mandarin Oriental Marrakech ha pubblicato come preparare il suo famoso tajine di pollo (vedi sotto).

Negli Stati Uniti, l'hotel Brown nell'Hot Brown Sandwich di Louisville è un decadente sandwich di tacchino con pancetta e salsa Mornay, mentre il Sofitel Rome ha rivelato la sua versione del classico piatto italiano di cacio e pepe pasta (vedi sotto).


I ristoranti degli hotel a cinque stelle rivelano ricette per piatti d'autore

Con i blocchi che ci costringono a prenotare esperienze di viaggio virtuali e a ricordare le avventure passate creando libri stampati delle nostre foto, ha senso provare a rivivere alcuni dei nostri momenti culinari preferiti dai viaggi all'estero. Per dare una mano, molti ristoranti di alto livello condividono le ricette dei loro piatti d'autore...

Quando Globetrender ha visitato l'hotel Beverly Hills a Los Angeles un paio di anni fa, ci è stato detto che la famosa insalata McCarthy del Polo Lounge genera 1 milione di dollari l'anno per la proprietà e costituisce il 40% di tutti gli ordini di cibo, compreso il servizio in camera.

Prende il nome da un milionario che gioca a polo di nome Neil McCarthy che, negli anni '40 ordinò che l'insalata molto specifica fosse preparata su misura, il piatto decostruito è composto da lattuga iceberg tritata finemente, lattuga romana, pollo, barbabietola rossa, uova, cheddar, pancetta, pomodoro e avocado.

Quanto costa? 40 dollari USA. Ma la buona notizia è che ora c'è una ricetta per replicarla a casa (vedi sotto).

L'hotel di Beverly Hills, che fa parte della Dorchester Collection, offre l'insalata in tutti i suoi hotel come parte del suo “Taste of Dorchester Collection”. Altre scelte includono la zuppa di verdure dell'orto del Bel Air (anche a Los Angeles) e il budino di pane e burro del Dorchester London.

Molti di questi sono ora disponibili anche online, tra cui il pollo al latticello dello chef esecutivo Adam Smith al Coworth Park e il curry di cavolfiore e lenticchie di Tom Booton, capo chef del Grill al Dorchester.

Parlando con Globetrender, Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, spiega perché i piatti d'autore sono così importanti. “I piatti d'autore spesso definiscono un ristorante e sono ciò per cui gli ospiti tornano di volta in volta. Consentono alle persone di entrare in contatto con le proprie radici e la storia delle regioni in cui vivono o viaggiano

Aggiunge: “I ristoranti cambiano spesso i loro menu per stare al passo con le tendenze culinarie, ma i piatti d'autore hanno il potere di fungere da ancore per i commensali fedeli e si evolvono per riflettere le nuove tendenze, abitudini alimentari più sane e le personalità e le tecniche dei capi chef. A volte sono gli ospiti stessi a creare la notorietà dei piatti, come nel caso dell'insalata McCarthy.

“Allo stesso modo, al Dorchester, in meno di sei mesi, abbiamo avuto clienti che sono venuti al Grill per provare la crostata al thermidor di aragosta di Tom Booton e il dessert "Double Decker" grazie al passaparola. I piatti d'autore generano un'enorme lealtà e agli ospiti piace condividerli su Instagram, il che aumenta ulteriormente la loro popolarità".

Ricetta dell'insalata McCarthy

  • testa di lattuga iceberg
  • ½ testa di lattuga romana
  • ½ tazza di pollo ruspante grigliato a dadini
  • ½ tazza di barbabietole rosse arrostite a dadini
  • ¼ tazza di tuorlo d'uovo ruspante
  • ¼ tazza di albume ruspante
  • ½ tazza di formaggio cheddar stagionato finemente tagliato a dadini
  • ½ tazza di pancetta affumicata al legno di melo
  • tazza di pomodoro a cubetti
  • ¼ tazza di avocado a cubetti

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 spicchi d'aglio arrostito
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Sale e pepe nero per condire
  • Olio di colza

Metodo: Disporre ad arte gli ingredienti dell'insalata in una ciotola. Mettere gli ingredienti del condimento in un frullatore e versare l'olio di colza per emulsionare. Aggiungi il condimento e buon appetito!

Quali altri ristoranti dell'hotel condividono le loro ricette d'autore?

Il Baglioni di Londra ha condiviso i segreti del suo risotto alla milanese e taglioni all'amatriciana, mentre il Mandarin Oriental Marrakech ha pubblicato come preparare il suo famoso tajine di pollo (vedi sotto).

Negli Stati Uniti, l'hotel Brown nell'Hot Brown Sandwich di Louisville è un decadente sandwich di tacchino con pancetta e salsa Mornay, mentre il Sofitel Rome ha rivelato la sua versione del classico piatto italiano di cacio e pepe pasta (see below).


Five-star hotel restaurants reveal recipes for signature dishes

With lockdowns forcing us to book virtual travel experiences and reminisce about past adventures by creating printed books of our photos, it makes sense to try and relive some of our favourite culinary moments from trips abroad. To lend a helping hand, many top hotel restaurants are sharing recipes of their signature dishes…

When Globetrender visited the Beverly Hills hotel in LA a couple of years ago, we were told that the Polo Lounge’s famous McCarthy salad generates US$1 million a year for the property and constitutes 40 per cent of all food orders, including room service.

Named after a polo playing millionaire named Neil McCarthy who, in the 1940s ordered the very specific salad to be made bespoke, the deconstructed dish is made up of finely chopped iceberg lettuce, romaine lettuce, chicken, beetroot, egg, cheddar, bacon, tomato and avocado.

Quanto costa? US$40. But the good news is, now there is a recipe for replicating it at home (see below).

The Beverly Hills hotel, which is part of Dorchester Collection, offers the salad at all of its hotels as part of its “Taste of Dorchester Collection”. Other choices include garden vegetable soup from the Bel Air (also in LA), and bread and butter pudding from the Dorchester London.

Many of these are now available online, too, including buttermilk chicken by executive chef Adam Smith at Coworth Park, and cauliflower and lentil curry by Tom Booton, head chef at the Grill at the Dorchester.

Speaking to Globetrender, Christopher Cowdray, CEO of Dorchester Collection, explains why the signature dishes are so important. “Signature dishes often define a restaurant and are what guests come back for time after time. They allow people to connect with their roots and the history of the regions where they live or travel.”

He adds: “Restaurants often change their menus to keep pace with culinary trends, but signature dishes have the power to serve as anchors for loyal diners and evolve to reflect new trends, healthier eating habits, and the personalities and techniques of head chefs. Sometimes it’s the guests themselves that create the notoriety of the dishes, as in the case of the McCarthy salad.

“Similarly, at the Dorchester, in fewer than six months, we had customers coming to the Grill to try Tom Booton’s lobster thermidor tart and ‘Double Decker’ dessert due to word of mouth. Signature dishes engender tremendous loyalty and guests like to share these on Instagram, which adds further to their popularity.”

McCarthy salad recipe

  • ¼ head iceberg lettuce
  • ½ head romaine lettuce
  • ½ cup diced, grilled free-range chicken
  • ½ cup diced, roasted red beets
  • ¼ cup free-range egg yolk
  • ¼ cup free-range egg white
  • ½ cup finely diced aged cheddar cheese
  • ½ cup applewood-smoked bacon
  • ¼ cup diced tomato
  • ¼ cup diced avocado

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 cloves roasted garlic
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Salt and black pepper to season
  • Olio di colza

Metodo: Artfully arrange the salad ingredients in a bowl. Place the dressing ingredients in a blender and drizzle in the canola oil to emulsify. Add the dressing and enjoy!

Which other hotel restaurants are sharing their signature recipes?

The Baglioni in London has shared the secrets to its risotto alla Milanese and taglioni all’ amatriciana, while the Mandarin Oriental Marrakech has published how to make its famous chicken tagine (see below).

In the US, the Brown hotel in Louisville’s Hot Brown Sandwich is a decadent open-faced turkey sandwich with bacon and Mornay sauce, while the Sofitel Rome has revealed its version of the classic Italian dish of cacio e pepe pasta (see below).


Five-star hotel restaurants reveal recipes for signature dishes

With lockdowns forcing us to book virtual travel experiences and reminisce about past adventures by creating printed books of our photos, it makes sense to try and relive some of our favourite culinary moments from trips abroad. To lend a helping hand, many top hotel restaurants are sharing recipes of their signature dishes…

When Globetrender visited the Beverly Hills hotel in LA a couple of years ago, we were told that the Polo Lounge’s famous McCarthy salad generates US$1 million a year for the property and constitutes 40 per cent of all food orders, including room service.

Named after a polo playing millionaire named Neil McCarthy who, in the 1940s ordered the very specific salad to be made bespoke, the deconstructed dish is made up of finely chopped iceberg lettuce, romaine lettuce, chicken, beetroot, egg, cheddar, bacon, tomato and avocado.

Quanto costa? US$40. But the good news is, now there is a recipe for replicating it at home (see below).

The Beverly Hills hotel, which is part of Dorchester Collection, offers the salad at all of its hotels as part of its “Taste of Dorchester Collection”. Other choices include garden vegetable soup from the Bel Air (also in LA), and bread and butter pudding from the Dorchester London.

Many of these are now available online, too, including buttermilk chicken by executive chef Adam Smith at Coworth Park, and cauliflower and lentil curry by Tom Booton, head chef at the Grill at the Dorchester.

Speaking to Globetrender, Christopher Cowdray, CEO of Dorchester Collection, explains why the signature dishes are so important. “Signature dishes often define a restaurant and are what guests come back for time after time. They allow people to connect with their roots and the history of the regions where they live or travel.”

He adds: “Restaurants often change their menus to keep pace with culinary trends, but signature dishes have the power to serve as anchors for loyal diners and evolve to reflect new trends, healthier eating habits, and the personalities and techniques of head chefs. Sometimes it’s the guests themselves that create the notoriety of the dishes, as in the case of the McCarthy salad.

“Similarly, at the Dorchester, in fewer than six months, we had customers coming to the Grill to try Tom Booton’s lobster thermidor tart and ‘Double Decker’ dessert due to word of mouth. Signature dishes engender tremendous loyalty and guests like to share these on Instagram, which adds further to their popularity.”

McCarthy salad recipe

  • ¼ head iceberg lettuce
  • ½ head romaine lettuce
  • ½ cup diced, grilled free-range chicken
  • ½ cup diced, roasted red beets
  • ¼ cup free-range egg yolk
  • ¼ cup free-range egg white
  • ½ cup finely diced aged cheddar cheese
  • ½ cup applewood-smoked bacon
  • ¼ cup diced tomato
  • ¼ cup diced avocado

Per il condimento:

  • 1 tazza di aceto balsamico
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 3 cloves roasted garlic
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Salt and black pepper to season
  • Olio di colza

Metodo: Artfully arrange the salad ingredients in a bowl. Place the dressing ingredients in a blender and drizzle in the canola oil to emulsify. Add the dressing and enjoy!

Which other hotel restaurants are sharing their signature recipes?

The Baglioni in London has shared the secrets to its risotto alla Milanese and taglioni all’ amatriciana, while the Mandarin Oriental Marrakech has published how to make its famous chicken tagine (see below).

In the US, the Brown hotel in Louisville’s Hot Brown Sandwich is a decadent open-faced turkey sandwich with bacon and Mornay sauce, while the Sofitel Rome has revealed its version of the classic Italian dish of cacio e pepe pasta (see below).


Guarda il video: Visitando un Supermercado en Japón + Precios de Comida (Agosto 2022).