Ultime ricette

Sale, grassi e zucchero: fanno davvero così male?

Sale, grassi e zucchero: fanno davvero così male?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Questo è uno di una serie di articoli. Per saperne di più su questo argomento visitare Il rapporto speciale del pasto quotidiano: il nostro cibo ci sta uccidendo? Dieta, nutrizione e salute nell'America del 21° secolo.

Quando non riesci a resistere alla voglia di biscotti, soda, hamburger, persino pizza e pasta, o quando il desiderio di abbuffarti di un intero sacchetto di patatine è semplicemente troppo forte da sfidare, stai calpestando le acque della dipendenza . C'è una scienza dietro la nostra dipendenza dal fast food?

In effetti, c'è. Il motivo per cui non possiamo dire di no a cibi come questi non è perché hanno più sapore di un piatto di verdure al vapore; è perché gran parte di ciò che viene sfornato dall'industria alimentare trasformata comporta una combinazione potente di sali, grassi e zuccheri alterati chimicamente progettati per farci tornare di più.

Sale, grassi e zuccheri sono presenti nella nostra dieta quotidiana in varie forme, dal sale da cucina alle bustine di zucchero, dall'olio da cucina al latte intero. Alcuni di questi, come grassi trans e sciroppo di mais ad alto fruttosio, sappiamo che sono un male per noi. Altre fonti, come l'olio d'oliva e gli zuccheri che provengono dai carboidrati (di cui il nostro corpo ha bisogno per l'energia) ci fanno davvero bene. Il problema è che non è sempre facile distinguere i sali, gli zuccheri e i grassi buoni da quelli cattivi. Gran parte degli alimenti trasformati che mangiamo - dalla zuppa in scatola e i noodles disidratati ai biscotti, le patatine fritte, i pasti pronti e persino i succhi di frutta dall'aspetto sano - contengono un cocktail del tipo cattivo, il che significa che stiamo ricevendo molti di più di questi composti di quello di cui abbiamo veramente bisogno. Peggio ancora, questi "nuovi" sali, grassi e zuccheri creano molto più dipendenza di quelli naturali.

Sale, grasso e zucchero sono stati battezzati ufficiosamente come l'empia trinità del mondo degli alimenti trasformati: i ganci che l'industria usa per mantenere i consumatori ossessionati dai loro prodotti. Nel suo libro Sale Zucchero Grasso: come ci hanno conquistato i giganti del cibo, lo scrittore vincitore del Premio Pulitzer Michael Moss indaga su come l'industria alimentare trasformata abbia concentrato questi elementi in una formulazione progettata per "la massima felicità". Moss afferma che la strategia deriva dal lavoro dello scienziato alimentare Howard Moskowitz, M.D., che ha armeggiato con le combinazioni alimentari per l'esercito americano negli anni '70, cercando di rendere il cibo prodotto in serie ancora abbastanza delizioso da far mangiare i soldati (i soldati spesso soffrivano di perdita di appetito di fronte a razioni sgradevoli). Trovare la giusta combinazione di sale, zucchero e grasso farebbe il trucco, producendo quello che gli scienziati del cibo chiamano il "punto di felicità". L'industria alimentare, sostiene Moss, usa la stessa tecnica per convincere i clienti a continuare a mangiare i loro prodotti, guidando continuamente il punto di felicità finché non hai mangiato l'intera scatola di biscotti.

Moss non è solo nella sua valutazione: in an articolo sulla dipendenza da cibo, medico, autore e fondatore del Centro UltraWellness Mark Hyman, M.D., si chiede perché le persone non si abbuffano di broccoli o mele come fanno le patatine, i biscotti o la salsa? C'è qualcosa nel cibo salato, dolce e ricco che innesca la compulsione, quasi allo stesso modo di una droga. E una volta che sei agganciato, dire a qualcuno di "dire semplicemente di no" è essenzialmente lo stesso che dire a un tossicodipendente di smettere di fumare.

L'ex commissario della Food and Drug Administration David Kessler, M.D., lo conferma nel suo libro prendendo una metafora mazza contro le aziende alimentari trasformate La fine dell'eccesso di cibo, accusandoli di predando la dipendenza da cibo del pubblico allo stesso modo in cui le aziende del tabacco sfruttavano le proprietà di dipendenza della nicotina. Il potere che i cibi malsani hanno su di noi, dice Kessler, è la stratificazione del sale sul sale, sullo zucchero, sul grasso e su più sale. Rende questi prodotti "iperappetibili" sfruttando il nostro bisogno biologico per queste sostanze, inondando il nostro cervello di piacere ma riempiendo le nostre pance di calorie vuote e insoddisfacenti che ci lasciano solo desiderare di più.


8 Sorprendenti Fonti di Zucchero

Spostati sul sale, c'è un nuovo cattivo in città: lo zucchero. Sappiamo che le prelibatezze dolci e il cibo pesantemente lavorato tendono ad essere carichi di zucchero, ma rimarrai scioccato nello scoprire che questi 8 cibi comuni contengono più zucchero di quanto pensi.

L'American Heart Association raccomanda che le donne limitino il loro zucchero aggiunto a non più di 6 cucchiaini (o 100 calorie) mentre gli uomini non dovrebbero consumare più di 9 cucchiaini (o 150 calorie) ogni giorno. Gli americani buttano fuori queste raccomandazioni dall'acqua, consumando in media 475 calorie di zucchero aggiunto ogni giorno! Quindi dai un'occhiata alla tua dispensa per vedere se stai mangiando una di queste fonti nascoste di zucchero.

Burro di arachidi a ridotto contenuto di grassi

Per sostituire il grasso, spesso viene aggiunto zucchero sotto forma di maltodestrina, sciroppo di mais e melassa. Sebbene 2 cucchiai ti diano solo 1 cucchiaino di zucchero aggiunto, scegli invece il burro di arachidi naturale senza zucchero aggiunto.

Salsa barbecue

Un quarto di tazza di salsa barbecue ha 4,5 cucchiaini di zucchero aggiunto. Dai un'occhiata ai nostri consigli per scegliere una salsa barbecue più salutare o crearne una tua.

Condimento per l'insalata

Spesso i condimenti per insalata leggeri sostituiscono il grasso con lo zucchero. Ad esempio, due cucchiai di questo condimento francese al miele Lite contengono 3,5 cucchiaini di zucchero aggiunto. Assicurati di controllare l'etichetta del cibo per la quantità di zucchero nel tuo condimento acquistato in negozio o di crearne uno tuo.

Cereali Multicereali

Potresti pensare di mangiare sano quando scavi nella tua ciotola mattutina di cereali multicereali. Anche se potrebbe non avere colori vivaci, cioccolato o marshmallow, potrebbe contenere zucchero nascosto. Molte marche famose hanno da 1,6 a 3,5 cucchiaini di zucchero aggiunto per tazza. Dai un'occhiata al nostro test del gusto per individuare le scelte di cereali a basso contenuto di zucchero.

Bevande sportive

Secondo l'USDA, circa il 36 percento dello zucchero aggiunto nella nostra dieta proviene da soda, bevande energetiche e bevande sportive. Un contenitore da 16 once fluide di una bevanda sportiva ha 7 cucchiaini di zucchero aggiunto (105 calorie). C'è un tempo e un luogo per le bevande sportive: leggi di più.

Lo zucchero è un ingrediente comune nel ketchup, ma è la fonte che conta. Due cucchiai di ketchup contengono 2 cucchiaini di zucchero aggiunto solitamente da sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio. Cerca marchi fatti con lo zucchero tradizionale o creane uno tuo.

Stufato di fagioli

Una tazza di fagioli in scatola contiene circa 3,75 cucchiaini di zucchero aggiunto. Usa fagioli in scatola senza alcun aroma per ridurre al minimo la quantità di zucchero.

I pani in genere hanno un tocco di zucchero aggiunto. Circa la metà dei marchi che abbiamo esaminato aveva circa 1 cucchiaino di zucchero aggiunto per fetta. Assicurati di leggere l'etichetta e gli ingredienti per i tipi di zucchero aggiunto ed evita quelli contenenti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio. Se stai cercando varietà di cereali integrali, dai un'occhiata al nostro test del gusto.

Leggere l'etichetta del cibo può creare confusione poiché lo zucchero ha molti nomi diversi. Ci sono alcuni dei nomi più comuni per lo zucchero che dovresti cercare:

Nettare di agave, zucchero di canna, cristalli di canna, zucchero di canna, dolcificante di mais, sciroppo di mais, isoglucosio, fruttosio cristallino, destrosio, succo di canna evaporato, fruttosio, concentrati di succo di frutta, glucosio, miele, zucchero invertito, lattosio, maltosio, malto sciroppo, melassa, zucchero grezzo, saccarosio e sciroppo

Linea di fondo: Ci sono molte fonti nascoste di zuccheri aggiunti. Leggi attentamente le etichette per assicurarti di non assumere più della quantità raccomandata.


A colloquio con gli esperti: Fabiola Gaines su Soul Food

Il buon cibo dell'anima è famoso per il grasso in eccesso, il sale e lo zucchero. Grazie al cielo per l'esperta di cibo dell'anima e dietista registrata Fabiola Gaines, che ci ha detto come alleggerire il cibo dell'anima senza compromettere il gusto.

Diversi anni fa, l'American Diabetes Association ha chiesto a me e al mio partner di partecipare a un comitato per la diversità culturale. Hanno inventato questa ricetta che non era appropriata per la popolazione afroamericana con diabete di tipo 2: la ricetta era per la torta di patate dolci con uvetta. Nella tipica cucina afroamericana l'uvetta non è inclusa nella torta di patate dolci. Siamo diventati una parte fondamentale nella scelta delle ricette per questo progetto e l'American Diabetes Association ha chiesto a me e al mio partner se fossimo interessati a scrivere il primo libro di cucina afroamericano. Entrambi i nostri padri sono morti per complicazioni del diabete e il libro è vicino e caro ai nostri cuori. Era importante mostrare che il cibo dell'anima non è male, ma ha bisogno di un lifting.

Soul Food è il cibo che tua nonna e tua madre cucinavano per la famiglia. È il cibo che ti porta caldi pensieri di casa e famiglia. Il soul food è associato alla cultura afroamericana soprattutto negli stati del sud. Significa anche ottimo cibo che "ti attaccherà alle costole", come diceva mia madre.

Cavoli con garretti di prosciutto, frattaglie e zampe di maiale solo per citarne alcuni. Il cavolo verde può essere reso più sano usando il collo di tacchino affumicato al posto dei garretti del prosciutto. Ridurrà il grasso nelle verdure di oltre il 50 percento. Le frattaglie e le zampe di maiale dovrebbero essere consumate in modo limitato a causa della quantità di grasso che contengono entrambi. Nella mia famiglia di solito mangiamo frattaglie a Natale o per occasioni speciali. È difficile dire alla gente di non mangiare questi cibi perché fanno parte della tradizione afroamericana. Suggerirei di limitare la frequenza del loro consumo e la dimensione delle porzioni.

È importante cercare di ridurre il grasso, il sale e lo zucchero nei piatti del soul food. I tassi di malattie croniche sono alle stelle nella comunità afroamericana e il cibo è il colpevole. Ecco alcuni suggerimenti che usiamo per alleggerire le ricette del cibo dell'anima.

  • Aumentare l'uso di erbe e spezie.
  • Usa il collo o il petto di tacchino affumicato per condire fagioli e verdure.
  • Limita la frittura delle carni. Prova invece a friggere, grigliare, cuocere al forno e grigliare.

Dobbiamo riportare la popolazione afroamericana in cucina per migliorare la salute generale delle nostre famiglie. Quando cuciniamo a casa sappiamo quanto grasso, sale e zucchero utilizziamo nei cibi che prepariamo.

Le ricette sono pensate per tutta la famiglia ma si inseriscono anche nel programma alimentare per diabetici. Ogni ricetta calcola i carboidrati e per i diabetici della vecchia scuola i confronti delle liste di scambio. Insegniamo ai diabetici a contare i carboidrati che amplieranno le loro scelte alimentari. Riducendo il grasso, il sale e lo zucchero nelle ricette del libro di cucina, gli individui possono avere un cibo dell'anima più sano che ha un ottimo sapore.

D: Potresti condividere con noi una delle tue ricette preferite dal tuo libro.

La mia ricetta preferita sono le torte al tè di zia Dorothy. Questa ricetta mi porta bei ricordi di mia zia. Era una cuoca e fornaia meravigliosa e ho una miriade di ricette che ha condiviso con me.


8 cibi "sani" che fanno davvero male

Specialmente quando pubblicizzano la quantità di fibre e proteine ​​di cui sono ricchi e di quanto sia minimo il loro conteggio di "carboidrati netti" e le barrette energetiche possono sembrare snack super salutari. (Dopo tutto, sono venduti nei negozi di alimenti naturali e nella maggior parte delle palestre, e gli atleti li mangiano, quindi.) Ma prima di mettere in bocca uno di questi blocchi di "nutrienti" avvolti nella plastica, considera quanto pesantemente vengono lavorati la maggior parte di essi. sono.

Kristin Kirkpatrick, MS, RD, LD, afferma che più ingredienti sono elencati sull'etichetta, più sono le barrette energetiche prodotte (leggi: divorziate dal cibo reale). Gli ingredienti comuni in molte barrette energetiche sono nomi fantasiosi per diverse forme di zucchero, dice Kirkpatrick. Aumentano i livelli di zucchero nel sangue e provocano un incidente in seguito senza fornire soddisfazione ed energia durature.

Invece di prendere una barretta la prossima volta che sei colpito da uno spuntino pomeridiano, prova a spalmare qualche cucchiaio di burro di noci su una mela o a intingere qualche fetta di carota o cetriolo con l'hummus.

2. Yogurt magro o senza grassi

Quando un prodotto alimentare elimina o riduce qualcosa che abbiamo appreso essere "cattivo" dal suo contenuto, concludiamo erroneamente che sia "migliore" per noi. Non necessariamente, avverte Kirkpacket. Soprattutto quando si tratta di eliminare il grasso.

Ottimo per togliere la roba saturata, dice. Non è così eccezionale se i produttori compensano la bontà persa nel farlo pompando i loro yogurt pieni di zucchero. Molti yogurt a basso contenuto di grassi e senza grassi sono così ricchi di zucchero che potrebbero anche essere considerati dessert. Gli zuccheri alimentari possono aumentare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, vanificando lo scopo di scegliere marchi meno grassi.

Controlla le etichette sugli yogurt a basso contenuto di grassi o senza grassi che stai considerando e opta per quelli senza zucchero elencati negli ingredienti, consiglia Kirkpatrick. I latticini contengono naturalmente zucchero (si chiama lattosio) ma scegli marche i cui grammi di roba sono a una cifra. Suggerimento per professionisti: cerca yogurt greci non zuccherati, che contengono meno lattosio.

3. Per-Yo

Non così calorico o ingrassante come alcuni gelati, ma comunque non necessariamente buono per te. Lo yogurt gelato può sembrare ingannevolmente salutare semplicemente perché "yogurt" è nel suo nome. Ma rileggi quello che hai appena imparato sullo yogurt (sopra) e ti renderai conto che non c'è motivo di considerare la roba alla pari con le verdure al vapore. I livelli di zucchero di Fro-yo sono decisamente a due cifre e alcuni marchi sono stati persino scoperti per ingannare i clienti su quante calorie ci sono veramente in una porzione.

Nessuna vergogna nell'amare le cose e concedersi i piaceri dei tanti marchi e sapori diversi di fro-yo. Ma trattalo come faresti con qualsiasi altro dessert (cioè non fraintenderlo come un alimento salutare).

4. Frullati

Solo perché sono pieni zeppi di frutta intera non significa che i frullati siano ottimi per i nostri livelli di zucchero nel sangue o per le nostre dimensioni della cintura. Kirkpatrick mette in guardia contro enormi miscele di banane, frutti di bosco e altri dolci nati dagli alberi perché possono spingere l'assunzione di zucchero oltre il limite giornaliero raccomandato di 25 grammi, specialmente se il frullato da cui li stai bevendo è acquistato in negozio, dal momento che Kirkpatrick dice che la maggior parte dei locali per frullati aggiunge zucchero ai loro mix di bacche. Se ne stai preparando uno in casa, dovrebbe bastare mezza tazza di frutti di bosco.

Non lasciarti influenzare dalle promesse di vitamina C, antiossidanti o prelibatezze della foresta pluviale amazzonica. Le bacche di acai possono contenere alcuni nutrienti fantastici, ma quando le ingerisci tramite una bevanda con oltre 40 grammi di zuccheri? Un po' contraddice l'intera intenzione del "lo faccio per la mia salute".

5. Granola

Granola si è guadagnata la reputazione di essere "sano" quando i tuoi genitori fumavano erba negli anni '60. Come mai? Perché aveva semplicemente meno zucchero in confronto ad altri prodotti per la colazione sul mercato in quel momento. (Beh, anche perché si suppone che l'avena faccia bene al cuore.) Ma gli ingredienti aggiunti (sì, gli zuccheri, ancora una volta) e l'alto contenuto di grassi della maggior parte delle marche rendono le cose meno salutari per la maggior parte delle nostre diete e altro ancora di un trattamento migliore da consumare con moderazione, dice Kirkpatrick.

6. Pasti dietetici surgelati

I conteggi a basso contenuto calorico e i timbri di approvazione non rendono automaticamente un pasto surgelato migliore per te di un pasto che potresti cucinare da solo, afferma Kirkpatrick. Anche, sottolinea, se lo rendono sano. "La maggior parte dei pasti surgelati contiene additivi che non troveresti nella tua cucina a casa", dice. "E in genere usano amidi e cereali più economici come patate bianche o riso. "È difficile ottenere un pasto surgelato in cui ogni componente è una scelta salutare".

Se riempi il frigorifero di cibi surgelati a causa dei limiti di tempo, considera invece l'acquisto di cibi integrali. Pensa: un sacchetto di verdure surgelate che puoi scaldare nel microonde con dell'olio d'oliva o di avocado.

7. Frutta secca

Brutte notizie per gli amanti del mango essiccato e per chi fa merenda con i mirtilli rossi. "Uvetta, albicocche, prugne, datteri e fichi sono davvero gli unici frutti secchi a cui non viene aggiunto zucchero durante il processo di essiccazione", afferma Kirkpatrick.

8. Dolci vegani

Ahimè, un dolce è pur sempre un dolce, anche se non contiene prodotti di origine animale. In effetti, alcune prelibatezze vegane contengono più carboidrati grassi e semplici delle normali delizie. Sì, lo zucchero di cocco, che viene spesso scambiato con lo zucchero bianco nella maggior parte dei dessert vegani, può sembrare più salutare dello zucchero bianco, afferma Kirkpatrick. Ma ha ancora un effetto simile sui livelli di zucchero nel sangue e sull'insulina come le cose normali.

Quindi cosa puoi mangiare?

Se tu sono andando a comprare snack e cibi preconfezionati o lavorati (perché sei un essere umano) scegli quelli che hanno al massimo cinque ingredienti e anche se idealmente tre o meno. (Meno ingredienti, meno elaborato è un prodotto, afferma Kirkpatrick.)

E se non sei sicuro che qualcosa sia "sano" o no? Chiediti se tu (o un amico che sa cucinare, se questa non è la tua migliore abilità) potresti farcela nella tua cucina a casa, suggerisce Kirkpatrick. "Se no, meglio rimetterlo sullo scaffale."

Infine, diffida delle affermazioni altezzose, ad esempio "Tanta vitamina C quanto un'arancia!" "Ricco di fibre!" &mdash soprattutto se queste vanterie sono sbattute su cibi che altrimenti considereresti "cattivi per te". Sempre più saggio cercare la fonte più pura di un nutriente quando possibile, dice Kirkpatrick. (Traduzione: Mangia. Cibo effettivo.)

Questo potrebbe far sembrare che nient'altro che l'insalata sia sacra, ma finché tieni gli occhi aperti più del tempo, un piccolo scivolone (o dolcetto) qua e là non ti ucciderà. Ricorda, una parte enorme della salute è godersi la vita. E a volte questo significa indulgere.


I prodotti Walden Farms non rivendicano calorie, grassi, carboidrati, glutine o zucchero: possono essere utili?

Recentemente abbiamo ricevuto un'e-mail sui prodotti Walden Farms. Lo scrittore si chiedeva cosa ci fosse in questi prodotti privi di calorie, carboidrati, grassi, glutine e zucchero e se fossero sani o chimicamente. Abbiamo deciso di dare un'occhiata più da vicino. Ecco cosa abbiamo trovato.

A partire dal 1972, la missione di Walden Farms era "sviluppare cibi speciali sani". Utilizzando ingredienti e aromi naturali, erbe e spezie appena macinate, aceti invecchiati e dolcificanti con Splenda, hanno stabilito con successo quello che chiamano "la via Walden" . Ci sono molti ingredienti riconoscibili invece di alcoli di zucchero, conservanti o prodotti chimici. Tuttavia, ci sono anche molti prodotti che contengono aromi naturali, cellulosa e gomme di xantano, o alginato di glicole propilenico per l'addensamento.

Se hai fatto a meno di molti dei tuoi sciroppi, condimenti e salse preferiti, i prodotti Walden Farms potrebbero essere un'opzione che vorresti prendere in considerazione, purché tu tenga a mente diverse cose. Il primo è che saranno costosi e possono prendere un boccone dal tuo dollaro di cibo. In secondo luogo, la maggior parte dei prodotti contiene il sucralosio sostituto dello zucchero o il nome commerciale Splenda. Se hai notato reazioni avverse personali a questo dolcificante non nutritivo, potresti riscontrarle anche con i prodotti Walden Farms. Infine, vorrai notare che molti prodotti affermano di contenere calorie in tracce. Per legge, ciò significa che forniscono meno di cinque calorie per porzione, tuttavia se non controlli le dimensioni della porzione, potresti consumare calorie trascurabili. Inoltre, questi prodotti non sono privi di sodio, quindi se il controllo del sodio è importante, dovrai prestare molta attenzione all'etichetta dei dati nutrizionali.

Molte volte limitare le calorie per raggiungere un obiettivo personale significa dire addio agli "extra" preferiti come sciroppi, marmellate, salse e condimenti. A volte frullare i frutti di bosco freschi e versarli sullo yogurt gelato per dessert o su una cialda multicereali per la colazione funziona bene. Tuttavia, altre volte come le riunioni di vacanza quando vuoi davvero salsa di pesce per i tuoi gamberetti o salsa barbecue per le tue costole, ci sono opzioni limitate senza rompere la tua banca nutrizionale. Anche se saranno più costosi, per quei tempi in cui andare senza proprio non sarà sufficiente, i prodotti Walden Farms potrebbero essere una risposta. Il sito Web di Walden Farms fornisce anche un utile strumento di localizzazione dei negozi per aiutarti a trovare i loro prodotti nella tua zona.

Hai provato i prodotti Walden Farm? Cosa ne pensi e come suggerisci agli altri di usarli.


Alcuni tipi di zucchero sono migliori di altri?

Celebrità e chef di alto profilo hanno propagandato i vantaggi della sostituzione dello zucchero bianco raffinato con zuccheri presumibilmente più naturali e più sani, come miele, sciroppo d'acero o melassa.

Ma non c'è verità in queste idee sbagliate comuni, dice Johnson. "In termini di qualcosa di intrinsecamente migliore di quei dolcificanti rispetto allo zucchero da tavola o al saccarosio, no." La linea di fondo: tutti sono zuccheri semplici.

"Una caloria di zucchero è una caloria di zucchero, quindi se la prendi dallo zucchero bianco o da qualche altro tipo di dolcificante, stai ancora aggiungendo calorie vuote alla tua dieta", afferma Johnson.

Tuttavia, potrebbe esserci una qualità redentrice, dice. "Alcuni di quei dolcificanti, come lo sciroppo d'acero, la melassa, il miele, possono avere un sapore più forte, quindi potresti essere in grado di ottenere la dolcezza che desideri con meno, utilizzando meno calorie".

Che ne dici di sostituire i dolcificanti artificiali? Nonostante le preoccupazioni pubbliche che potrebbero causare il cancro, "Sono stati approvati come sicuri dalla FDA e penso che possano essere un buon strumento per ridurre le calorie nella dieta", afferma Johnson. "Ma devi stare attento che si tratta delle calorie totali. Si sente sempre parlare della persona che mette il dolcificante non nutritivo nel caffè e poi si mangia una fetta di cheesecake".


Quali sono i vantaggi di ridurre il sodio?

Mangiare meno sodio può ridurre il rischio di ipertensione e gonfiore e prevenire altri effetti del troppo sale. E lo sapevi che ridurre il sodio nell'approvvigionamento alimentare potrebbe salvare denaro e vite?

Una stima suggeriva che se gli americani si spostassero a un'assunzione media di 1.500 mg/giorno di sodio, ciò potrebbe comportare una diminuzione complessiva della pressione sanguigna del 25,6% e un risparmio stimato di 26,2 miliardi di dollari per l'assistenza sanitaria.

Un'altra stima prevedeva che il raggiungimento di questo obiettivo ridurrebbe i decessi per malattie cardiovascolari da 500.000 a quasi 1,2 milioni nei prossimi 10 anni.


Cause comuni della voglia di sale

Lo stress è uno dei motivi per cui potresti desiderare cibi salati. Sperimentare lo stress spesso ci spinge a cercare cibi familiari, che tendono ad essere ricchi di grassi, sale e zucchero. Se il nostro corpo è già abituato a consumare una dieta ricca di sale, è stato condizionato a cercare di più di ciò che è abituato a ottenere.

Inoltre, le ghiandole surrenali, situate sopra i reni, sono responsabili del rilascio del cortisolo, l'ormone dello stress. È noto che livelli elevati di sodio nel corpo aumentano i livelli di cortisolo, che a sua volta può portare a più stress e all'aumento del desiderio di cibi salati (tramite Bene + Bene).

La disidratazione può anche farti desiderare ardentemente il sodio. Che sia dovuto alla mancanza di assunzione di liquidi, vomito, gravidanza o qualcos'altro, la disidratazione potrebbe guidare il desiderio di più sale, oltre a sintomi come vertigini, aumento della sete, mal di testa e altro (tramite linea della salute).

Stai sudando molto? Questo potrebbe portare anche a un desiderio di sale. Il nostro sudore contiene naturalmente sale, quindi chi suda eccessivamente tende a sperimentare livelli di sodio ridotti. Quella brama potrebbe essere il modo in cui il corpo comunica che i livelli di sale devono essere reintegrati.

Inoltre, le malattie della tiroide o dei reni potrebbero essere la causa. Molto spesso, le voglie di sale sono benigne. Tuttavia, se accompagnati da altri sintomi e cambiamenti nel corpo, possono essere un indicatore di condizioni come il morbo di Addison o la sindrome di Bartter.

Escludendo l'occasionale indulgenza di voglie di sale, è importante fare uno sforzo consapevole per ridurre l'assunzione di sale nella dieta. Se inizi a manifestare altri sintomi o noti un aumento insolito delle voglie, si consiglia di consultare il proprio medico curante.


Quindi quanto male è il ramen per te, comunque?

Se lo hai mai assaggiato, sai che il ramen servito al ristorante è un gioco di zuppa completamente diverso rispetto alle cose istantanee su cui si nutrono gli studenti universitari pizzicanti. Il brodo è più carnoso, i noodles più soffici, l'intera esperienza più elegante (quando una ciotola arriva a $ 15, sarebbe meglio che fosse). A volte la zuppa arriva anche con un uovo sopra. Gloria.

Ma come si confrontano le due varietà quando si tratta di nutrizione? Capovolgi un Nissin Top Ramen avvolto nella plastica e scoprirai che ci sono 380 calorie, 14 grammi di grassi e 1.820 mg di sodio condensati nell'intero mattone del sapore di pollo del marchio.

La FDA raccomanda che l'americano medio non consumi più di 2.300 mg di sale al giorno. Una confezione di spaghetti Top Ramen ne contiene più della metà.

È un po' più difficile, ovviamente, rivelare le statistiche sulla salute del ramen fatto al ristorante. Mentre il piatto stesso è decisamente di tendenza e i negozi specializzati stanno spuntando con feroce determinazione, il pasto deve ancora essere omogeneizzato in senso fast food, il che consentirebbe ai consumatori di essere più al corrente dei suoi dati nutrizionali.

The Star ha analizzato la ciotola di ramen firmata Momofuku Toronto per scoprire che conteneva 1.241 calorie, 69 grammi di grassi e 2.858 mg di sodio. Quella è molto sale.

Consumare troppo sodio può aumentare il rischio di insufficienza cardiaca, osteoporosi, ictus, ipertensione e malattie cardiache. Non è quello che ti viene in mente mentre bevi una calda e confortante scodella di zuppa.

Con ingredienti come spalla di maiale, pancetta di maiale e tara, Momofuku non fa promesse di salute ai suoi commensali. Il numero di sale di questo piatto non è certamente il numero definitivo per il ramen di tutti i ristoranti, né implica che ogni ciotola di zuppa servita dal ristorante sia altrettanto ricca di sodio. Ma, è probabile che molti pasti a base di ramen debbano essere accompagnati da un bicchiere d'acqua alto.

Se l'assunzione di sale è una tua preoccupazione (come potrebbe benissimo essere) ma hai il ramen nel cervello, potresti provare a mescolare questa versione a basso contenuto di sodio (ma comunque più economica di quella servita al ristorante) di This Week for Dinner .

Ottieni la ricetta qui. Oh, e sentiti libero di aggiungere un uovo. La "proteina perfetta" non spingerà il tuo conteggio di sodio troppo oltre il limite.

Vuoi saperne di più su HuffPost Taste? Seguici su Twitter, Facebook, Pinterest e Tumblr.


C'è un'altra opzione se stai cercando di gestire i livelli di zucchero nel sangue e perdere peso: aggiungi fibre alla tua dieta.

"Se vuoi integrare la tua dieta, dovresti farlo in modo naturale", dice Dungan.

Inizia sostituendo i carboidrati semplici con carboidrati complessi, dice. Cerca cibi a basso indice glicemico (GI), che tendono ad avere fibre per aiutarti a sentirti sazio più a lungo.

Gli alimenti a basso indice glicemico ad alto contenuto di fibre includono cereali integrali, verdure a foglia, la maggior parte della frutta e legumi.

Gli uomini dovrebbero assumere 30-38 grammi di fibre al giorno e le donne dovrebbero mirare a 25 grammi. Ma la maggior parte delle persone ne assume solo circa 16 grammi al giorno.

Parla con il tuo medico di eventuali integratori che stai considerando e anche di quanta fibra dovresti assumere per aiutare a gestire il diabete.

Fonti

Kathleen Dungan, MD, assistente professore, divisione di endocrinologia, diabete e metabolismo, Ohio State University.

NYU Langone Medical Center: "Phaseolus vulgaris".

Onakpoya, I. British Journal of Nutrition, luglio 2011.

Università della California, San Francisco: "Amido Blocker".

Harvard School of Public Health: "Carboidrati".

Istituto di Medicina: "Prese dietetiche di riferimento".

American Diabetes Association: "Indice glicemico e diabete" e "The American Deficit: Too Little Fiber".

Centro medico dell'Università del Maryland: "Dieta del diabete".

Howarth, N. Recensioni nutrizionali, maggio 2001.

Te Morenga,, L. Diario nutrizionale, aprile 2011.

Sacchi, F. New England Journal of Medicine, 26 febbraio 2009.

Mickelsen, O. L'American Journal of Clinical Nutrition, 1 gennaio 1979.

FDA: "Elenco dei distributori che ricevono lettere di avvertimento per prodotti dimagranti" e "Attenzione agli 'integratori alimentari' fraudolenti per la perdita di peso"."



Commenti:

  1. Bishop

    Non prendermi un momento?

  2. Fraser

    E come in tal caso è necessario agire?

  3. Lethe

    Prova e niipet!

  4. Sall

    Secondo me, questo è pertinente, prenderò parte alla discussione.

  5. Arashibei

    Pts è piaciuto))

  6. Jack

    Mi scuso per averti interrotto, vorrei anche esprimere la mia opinione.



Scrivi un messaggio