Ricette tradizionali

Pan di Spagna

Pan di Spagna

Il pan di Spagna fa parte delle ricette classiche della cucina italiana: è la base più utilizzata in pasticceria e grazie alla sua consistenza, soffice e leggera, serve in modo particolare come base per le torte farcite, ma può essere sfruttato anche in altre preparazioni più complesse, come torte di compleanno elaborate, dolci particolari e così via.

In questi anni ho provato varie ricette per preparare il pan di Spagna: c'è chi consiglia di utilizzare la fecola, chi propone una variante senza lievito o con le uova battute a bagnomaria, altri si soffermano sulle differenze tra forno statico o ventilato per il risultato finale, o spinge per l'impiego di una planetaria piuttosto che di un robot da cucina come il Bimby... In ogni caso, devo confessare che la ricetta di mia nonna e di mamma non la cambio con nessun'altra, perché per me è il top e rappresenta il tradizionale Pan di Spagna. E poi, i risultati che ottengo quando lo preparo sono sempre confortanti, perché il dolce diventa davvero alto, morbido e buonissimo!

Prima di scoprire ingredienti e dosi per preparare un Pan di Spagna fatto in casa in modo facile e veloce apro una parentesi: vi siete mai chiesti perché si chiama così? Ebbene, secondo gli studi si dice che la ricetta del Pan di Spagna sia nata da un cuoco genovese, un certo Giobatta Carbona, che a metà del XVIII secolo, trovandosi in Spagna con il marchese Domenico Pallavicini, inventò questo impasto di pasta morbidissima ed estremamente dolce. A questa preparazione fu dato il nome Pâte Génoise, in onore delle radici liguri dell'inventore, e ancora oggi questa ricetta è molto affermata nel campo della pasticceria. Tuttavia, data la sua complessità, si rese necessario creare un impasto ancor più semplice che fu battezzato Pan di Spagna, per onorare la corte spagnola che ne aveva così tanto decantato le lodi.

Gli ingredienti e le dosi della ricetta originale per il Pan di Spagna consentono di creare una base dal diametro di 24 centimetri, ottenendo un impasto alto a sufficienza per ricavare tre strati da farcire a piacimento, oppure uno da 26 cm se preferiamo una torta da due strati. Un consiglio: per me è meglio preparare la base di pds il giorno prima, perché questa semplice accortezza renderà più facile il taglio. Poi sarà sufficiente procedere con la farcitura della preparazione, utilizzando una semplice crema pasticcera o qualche composto più elaborato, per dare più sapore alla torta.

Oltre alla ricetta, vi lascio alcune guide utili nei link di seguito:

  • Come tagliare il pan di Spagna
  • Come bagnare il pan di Spagna
  • Come farcire il pan di Spagna

Procedimento

Come fare il pan di spagna

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma.

A parte montate i tuorli con 6 cucchiai di acqua bollente.

Unite lo zucchero e la buccia di limone grattugiata finemente, continuando a montare finché il composto non risulti chiaro e spumoso.


Aggiungete la farina a pioggia e il lievito, continuando a montare.

Infine, aggiungere gli albumi montati a neve e incorporarli al composto, mescolando con un cucchiaio di legno ed eseguendo un movimento dal basso verso l'alto.


Imburrare e infarinare uno stampo, quindi versare il composto al suo interno.

Per la cottura: in forno statico preriscaldato a 180°C per 40 minuti. Se utilizzate un forno ventilato, la temperatura deve essere più bassa (170 °) e sono sufficienti circa 30 minuti.

Togliere il pan di spagna dallo stampo e farlo raffreddare su una gratella prima di utilizzarlo come previsto dalla ricetta che preferite.

Video: Pan di Spagna fatto in casa - (Settembre 2020).