Ultime ricette

Pandoro sfogliato

Pandoro sfogliato

La ricetta del pandoro sfogliato arriva dopo un anno dal mio primo esperimento per preparare il pandoro in casa con il lievito di birra. La differenza con quello dell'anno scorso sta nella sfogliatura, ossia che il burro anzichè messo tutto direttamente all'interno dell'impasto, viene fatto assorbire in un momento particolare effettuando delle pieghe all'impasto, come si fa per la pasta sfoglia. Sono partita dalla ricetta delle sorelle simili a cui ho apportato solo 2 piccole modifiche diminuendo il lievito ed aumentando lo zucchero e ho spezzato la lavorazione in due giorni. Prima della sfogliatura infatti è previsto un riposo dell'impasto di 1 ora, io l'ho fatto di una notte così da avere un orario più comodo per effettuare l'ultima lievitazione del pandoro. Il lavoraccio che ho fatto è stato ben ripagato, ho ottenuto un pandoro soffice, profumato e dolce al punto giusto, se volete cimentarvi anche in questa impresa, questa è la mia ricetta, in cui ho cercato di spiegare e fotografare tutti i passaggi con cura e dandovi una scaletta di tempi e una divisione degli step di lavorazione. Se provate la ricetta, fatemi sapere com'è andata, per adesso vi lascio e aspetto i vostri feedback ;)

Procedimento

Come fare il pandoro sfogliato

Preparazione Lievitino
50 gr di farina 0
60 gr di acqua
10 gr di lievito di birra
25 gr di zucchero
1 tuorlo

Sciogliete il lievito nell'acqua a temperatura ambiente, aggiungete lo zucchero, il tuorlo e la farina, ed iniziate ad impastare.

Coprite l'impasto ottenuto con una pellicola e lasciate lievitare per 2 ore nel forno spento.

Preparazione Primo Impasto
200 g farina 0
2 gr di lievito di birra
25 g zucchero
30 gr di burro
1 uovo

Sciogliete il lievito in un cucchiaio di acqua, quindi aggiungetelo al lievitino. Aggiungete anche la la farina ed iniziate ad impastare.

Aggiungete anche uovo, zucchero e burro ammorbidito, e impastate con la foglia

Poi mettete il gancio ed impastate per 15 minuti facendo ben incordare l'impasto

Dovrete ottenere un impasto liscio ed elastico. Formate una palla e mettetela a lievitare, coprendo la ciotola con della pellicola trasparente, nel forno spento, per circa due ore o fino al raddoppio.

Preparazione Secondo Impasto
200 g farina 0
130 g zucchero
20 g Miele
2 uova
1 cucchiaino essenza vaniglia
buccia grattugiata di limone
un pizzico di sale

Aggiungete al primo impasto il miele e la farina, alternandola alle uova leggermente sbattute.

Impastate per 5 minuti.

Poi aggiungete zucchero, buccia grattugiata di limone, sale e vaniglia.

Non preoccupatevi se l'impasto risulterà molto morbido al'inizio, pian piano la farina 0 rilascerà il glutine e assorbirà tutto.
Passati i 20 minuti, se lo ritenete necessario, aggiungete un cucchiaio di farina, uno :)

Formate una palla e mettetela in frigo per 1 ora coprendo la ciotola con una pellicola. Io, per mia comodità ho lasciato il panetto in frigo tutta la notte, e ho ripreso il mattino dopo.

Preparazione Sfogliatura

220 g di burro

Trascorso il tempo indicato, riprendete l'impasto dal frigo, rilavoratelo velocemente sulla spianatoia, quindi stendetelo fino ad ottenere un quadrato e mettete al centro il burro tagliato in sfoglie.

Richiudere i lembi del quadrato al centro, sopra al burro.

Piegate in tre parti.

Quindi ruotate l'impasto di 90°.

Spianate delicatamente l'impasto con il mattarello, piegate il lembo superiore verso il centro, sovrapponeteci quello inferiore, quindi mettete in frigo per 30 minuti.

Riprendete l'impasto e ripetete l'operazione delle pieghe nello stesso modo per altre 2 volte. Formate ora una palla.

Imburrate lo stampo del pandoro con abbondante burro.
Mettete la pasta nello stampo da con la parte liscia rivolta verso il fondo, quindi coprite con della pellicola trasparente e mettetelo in forno spento a lievitare.

Lasciatelo lievitare per 6 ore o fino a che l'impasto non raggiungerà il bordo dello stampo. Poi eliminate la pellicola e cospargete il pandoro con un pò di burro fuso a freddo

Infornate il pandoro in forno preriscaldato a 150° e cuocete per 45 minuti. Se dovesse colorirsi troppo in superficie, coprite con un po' di carta argentata.
Una volta cotto, togliete dal forno e lasciate raffreddare per 30 minuti stesso dentro allo stampo.

Capovolgete il pandoro sfogliato su una griglia in modo che passi aria sotto e lasciate raffreddare completamente.

Una volta freddo, meglio il giorno dopo, mettetelo su un piatto da portata e spolverizzate la superficie con dello zucchero a velo vanigliato e servite.

Video: Pandoro Barbato fase preliminare, nozioni di base e preparazione del lievito. (Settembre 2020).