Ricette tradizionali

Focaccia veneta

Focaccia veneta

La focaccia veneta o fugassa è una ricetta pasquale tipica, come si evince dal titolo, del Veneto. Si tratta di una pasta lievitata soffice e aromatizzata (in Veneto utilizzano un prodotto chiamato spumadoro, in alternativa potete utilizzare un mix di buccia grattugiata di arancia e limone). Originariamente era il dolce dei poveri: in occasione delle feste venivano aggiunte uova, zucchero e burro alla pasta di pane, si impastava tutto e poi il dolce veniva cotto nei forni a legna. Io ho mangiato la Focaccia veneta un paio di volte, mio cognato vive a Venezia e quando ha trascorso con noi il periodo di Pasqua l'ha portata per farcela assaggiare e l'ho apprezzata molto. Quest'anno ho deciso di riprodurre questa focaccia dolce in casa e dopo aver cercato un po' in rete ho deciso di prendere la ricetta da qui ed il risultato è stato ottimo. Per aiutarvi quanto più possibile ho scritto nel procedimento anche gli orari che ho seguito: potete seguire gli stessi o tenerli solo presenti come linea guida. Un bacino e buona giornata!

Procedimento

Come fare la focaccia veneta

Ore 17.00 LIEVITINO:
Ingredienti per il lievitino
12 gr di lievito di birra
70 ml di latte
20 gr di zucchero
100 farina

Sciogliete il lievito nel latte a temperatura ambiente o appena tiepido, quindi aggiungete zucchero e farina.
Lavorate fino a formare un panetto morbido, poi lasciare lievitare nel forno spento per 1 ora o fino al raddoppio.


Ore 18.00 PRIMO IMPASTO:
Ingredienti per il 1° impasto
200 farina 0
2 uova
80 zucchero
60 burro

Unite in una ciotola la farina, le uova, lo zucchero e il lievitino raddoppiato.

Lavorate fino a incordare l'impasto, quindi unite il burro morbido a pomata.

Continuate a impastare fino ad arrivare di nuovo all'incordatura, quindi formate un panetto e fatelo lievitare per almeno 2 ore o fino al raddoppio nel forno spento.


Ore 21.00 SECONDO IMPASTO:
Ingredienti per il 2° impasto
200 farina 0
1 uovo
2 tuorli
60 zucchero
1 pizzico di sale
65 burro
Miele
Aromi

Unite al primo impasto raddoppiato: farina, tuorli, uovo e zucchero.
Iniziate ad impastare, poi unite il sale e fate incordare.

Preparate un composto aromatico lavorando il burro morbido con la vaniglia, il miele e le bucce grattugiate di arancia e limone.

Aggiungete il composto aromatico, quindi lavorate fino a far incordare (ci vorranno circa 45-60 minuti).

Dovrete ottenere un impasto molle, ma elastico e liscio.
Coprite la ciotola con della pellicola trasparente, mettete nel forno spento (con la lucina spenta!)e lasciare lievitare fino al mattino dopo. L'impasto dovrà sempre raddoppiare.

Ore 8.30 PIRLATURA e STAMPO:
Riprendete l'impasto raddoppiato, sgonfiatelo con le mani, pirlatelo per formare una palla e mettetelo nello stampo.

Lasciate lievitare per circa 4 ore nel forno spento.

Una volta arrivato al bordo, formate un taglio a croce con una lametta (come per il panettone).
Spennellate con un po' di latte e mettete nei tagli del burro a pezzetti, quindi cospargete con la granella di zucchero e con lo zucchero semolato.

Infornate a 170°C in forno statico preriscaldato per circa 40 minuti.
Se dovesse scurirsi troppo coprite con della carta di alluminio.

Una volta completamente fredda (dopo circa 10-12 ore) potrete servirla o conservarla in un sacchetto di plastica per alimenti.


Video: La ricetta della fugassa veneta. Cucina Veneta. Pianura a Tavola (Ottobre 2020).