Ultime ricette

Pappa al pomodoro

Pappa al pomodoro



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ricetta Pappa al pomodoro di del 12-06-2018 [Aggiornata il 12-06-2018]

La pappa al pomodoro è una ricetta del passato saporita e sempre attuale, si tratta di un piatto tipico toscano preparato con pane raffermo, pomodori pelati, aglio, basilico e olio extravergine di oliva. Oggi questo piatto si prepara per la sua semplice bontà, in passato era invece una ricetta anti spreco, da fare con il pane raffermo che non andava mai cestinato visti i tempi alquanto difficili! Forse molti di voi l'avranno provata a casa di una nonna oppure, i più grandi, direttamente nella cucina della propria mamma.
La pappa al pomodoro non conosce generazioni e piace sempre, anche col passare degli anni. E' proprio il caso di dirlo: "Viva la pappa col pomodoro".

Procedimento

Come fare la pappa al pomodoro

Strofinate l'aglio sulle fette di pane, quindi tagliatelo a tocchetti.

Trasferitelo in una pentola dai bordi alti.
Aggiungete poi i pomodori pelati, amalgamate e ricoprite con il brodo caldo.

Mettete ora un po' di olio, sale, pepe e foglie di basilico intere.
Mescolate e fate cuocere a fiamma bassa per circa 40 minuti, mescolando spesso per ridurre il pane in poltiglia.

La vostra pappa al pomodoro è pronta, guarnite con foglie di basilico fresco e un filo d'olio messo direttamente sui piatti.


Tuscany Travel

Edo Benni, the chef of the Antico Fattore, creates an unforgettable pappa al pomodoro, using the following recipe.

Ingredients for 6 people

Half a litre of Olive Oil
2 cloves of garlic
Basil
1 Ginger
1 small Onion
1 small Leek
1 tin of peeled tomatoes
300g of Tuscan bread
Water or Broth
Salt and pepper

Finely chop the onion, leek, garlic and ginger and put them all in a pan with oil to cook them. Add the tinned tomatoes to the pan. Extend the liquid by adding water or broth. Cook on the heat for 60-90 minutes. Adding salt and pepper. Add the finely sliced pieces of bread. Mix it into the mixture to create a smooth consistancy.

Recipes kindly supplied by Il Tirreno


Crema fredda di pappa al pomodoro

1) Lavate 700 g di pomodori perini, tenetene da parte 2 e scottate gli altri in acqua bollente per 1 minuto. Sgocciolateli, raffreddateli sotto acqua fredda corrente, spellateli, t agliateli a tocchetti ed eliminate il grosso dei semi.

2) Mettete i pomodori a cubetti in una casseruola con 1 spicchio d'aglio sbucciato e tagliato a fettine, 1/2 cucchiaino di zucchero, 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva e una presa di sale, coprite e cuocete a fiamma media per 10 minuti, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno.

3) Spezzettate 100 g di pane toscano, tritatelo grossolanamente nel mixer e unitelo ai pomodori versate 4 dl di brodo vegetale bollente e proseguite la cottura, a fiamma bassa, per altri 20 minuti circa, mescolando di tanto in tanto, in modo da spappolare bene il pane. Togliete la pappa al pomodoro dal fuoco e fatela raffreddare.

4) Spellate parzialmente 1 cetriolo con il pelapatate, tagliatelo a metà nel senso della lunghezza, eliminate i semi con un cucchiaino e riducetelo a cubetti. Tagliate a cubetti anche 2 pomodori tenuti da parte e mescolate. Aggiungete alla pappa al pomodoro ormai fredda una decina di foglie di basilico e frullatela fino a ottenere una crema omogenea.

5) Suddividete la crema fredda di pappa al pomodoro in 4 ciotole, disponete al centro di ognuna il trito di verdure fresche e una foglia di basilico. Completate la pappa con un filo di olio extravergine d'oliva crudo e una macinata di pepe.

Non digerisci i cetrioli e non hai intenzione di seguire una dieta vegana? Sostituisci il trito di verdure fresche con bocconcino di formaggio o carne: qualche caloria in più ma piacerà sicuramente anche ai più piccoli. E ora guarda il video per scoprire altre 9 ricette light.


Pappa al pomodoro di mare

Pappa al pomodoro di mare Reviewed by La Cucina Spontanea on martedì, luglio 07, 2015 Rating: 5

You Might Also Like

10 commenti:

E meno male che con il pesce non avevate tanta familiarità. Da provare.

Enrica ci stiamo esercitando. Dobbiamo riempire le lacune. :))))
un bacione

ciao! quanto mi piace il pesce! dalle vostre foto poi pare di sentirne il profumo sin qua! Ora quando rinfresca voglio provar a fare la pappa al pomodoro ho un idea chi mi frulla da un po poi mi sono bloccato con l'arrivo del caldo :(

Vero, il caldo ammazza qualsiasi spinta culinaria, è da una settimana che cerco di accendere i fornelli il meno possibile )
Provalo però perché ne vale davvero la pena!
un abbraccio

Questa versione di psppa al pomodoro mi ispira molto.
Brave!
Ciao
Elisa

Grazie Elisa!!Volevamo darle una nuova veste :)))
un bacio

Wow! Fantastica! So che la fanno in un ristorante a Pistoia ma ancora non sono andata ad assaggiarla. Ammetto che mi attira da morire!

A me invece avevano parlato di un ristorante di Prato dove la facevano :))
ed è proprio quando mi sono ricordata di quanto mi avevano raccontato che mi sono decisa di rifarla.

È la prima volta che vengo a trovarvi. Vi seguo su instagram da poco e mi ero ripromessa che al primo momento libero sarei passata da qui. C'ho provato altre due volte ma ho avuto difficoltà a lasciar un commento.
Eccomi finalmente.
Ho letto e spulciato un pó, ho osservato gli scatti e sentito anche se indirettamente ogni cosa da voi scritta. Mi ritrovo in molte di esse ed in altre ciò che salta subito all'occhio è certamente la spontaneità. Credo che non potevate scegliere nome migliore per il vostro blog. Lo arricchite con la vostra genuinità, con le vostre sensazioni. Vissute, sentite ma vere e intrise a volte di ricordi sopiti. Come questa ricetta. Un tuffo al passato per me, ed anche io da poco ho preparato la panzanella di nonna.
Felice di conoscervi e a presto!
Melania-chicchidimela

Ciao Melania!Ci fa tanto piacere il tuo commento!
Come mai non sei riuscita a lasciare il commento le prima due volte?Magari c'è qualche problema di cui non siamo a conoscenza, dovremmo investigare.
Grazie davvero per il tempo spesso qui da noi e per le tue parole, si percepisce che sono sentite e non solo parole di circostanza. Grazie davvero!!un abbraccio, Chiara e Marta


Pappa al pomodoro con funghi

Taglia finemente la cipolla e lasciala imbiondire in un tegame con un fondo di olio. Aggiungi i funghi Champignon affettati Spadella il gusto, lasciali rosolare per qualche istante e subito dopo aggiungi anche la passata di pomodoro e un pizzico di zucchero per eliminarne l’acidità.

Nel frattempo taglia le fette di pane raffermo a cubetti, aggiungile alla salsa di pomodoro e cuoci a fuoco basso mescolando continuamente, bagnando se necessario con un mestolo di brodo vegetale, dopodiché regola di sale e pepe a piacere. Trascorsi 10 minuti, quando il pane inizia a sfaldarsi, il piatto è pronto.

Servi la pappa al pomodoro con funghi in piccole terrine di terracotta (come vuole la tradizione), guarnisci con qualche foglia di basilico fresco e un filo di olio a crudo.

Puoi anche far raffreddare il piatto e servirlo tiepido o freddo per una cena d’estate. Successo assicurato!

Pietanza:primo
Situazione: cena
Prodotto:
Champignon affettati Spadella il gusto

Le ultime ricette

Privacy Overview

Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. These cookies ensure basic functionalities and security features of the website, anonymously.

CookieDurataDescrizione
cookielawinfo-checbox-analytics11 monthsThis cookie is set by GDPR Cookie Consent plugin. The cookie is used to store the user consent for the cookies in the category "Analytics".
cookielawinfo-checbox-functional11 monthsThe cookie is set by GDPR cookie consent to record the user consent for the cookies in the category "Functional".
cookielawinfo-checbox-others11 monthsThis cookie is set by GDPR Cookie Consent plugin. The cookie is used to store the user consent for the cookies in the category "Other.
cookielawinfo-checkbox-necessary11 monthsThis cookie is set by GDPR Cookie Consent plugin. The cookies is used to store the user consent for the cookies in the category "Necessary".
cookielawinfo-checkbox-performance11 monthsThis cookie is set by GDPR Cookie Consent plugin. The cookie is used to store the user consent for the cookies in the category "Performance".
viewed_cookie_policy11 monthsThe cookie is set by the GDPR Cookie Consent plugin and is used to store whether or not user has consented to the use of cookies. It does not store any personal data.

Functional cookies help to perform certain functionalities like sharing the content of the website on social media platforms, collect feedbacks, and other third-party features.

Performance cookies are used to understand and analyze the key performance indexes of the website which helps in delivering a better user experience for the visitors.

Analytical cookies are used to understand how visitors interact with the website. These cookies help provide information on metrics the number of visitors, bounce rate, traffic source, etc.

Advertisement cookies are used to provide visitors with relevant ads and marketing campaigns. These cookies track visitors across websites and collect information to provide customized ads.

Other uncategorized cookies are those that are being analyzed and have not been classified into a category as yet.


Ricetta Pappa al Pomodoro

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo cottura: 20 minuti
Tempo totale: 40 minuti
Difficoltà: facile
Costo: medio
Dosi: 6 persone

Ingredienti

  • 750 gr. di pomodori toscani ben maturi
  • 350 gr. di pane toscano raffermo
  • Aglio
  • 250 gr. di Olio extra vergine di oliva
  • Basilico
  • Peperoncino
  • Sale
  • Pepe
  • 1 litro di brodo vegetale

Preparazione

1 Preparare la salsa di pomodoro utilizzando i pomodori toscani che vanno prima sbucciati e poi tagliati a pezzi.

In una padella mettere l’olio extravergine di oliva e uno spicchio di aglio e fate cuocere a fuoco lento per 2 minuti al massimo, fino a quando l’aglio non diventa leggermente dorato. A questo punto aggiungere i pomodori e far cuocere il tutto per qualche minuto coprendo la padella con un coperchio. Durante la cottura aggiungere sale e pepe.

2 Mentre la salsa cuoce, tagliate il pane raffermo in piccoli cubetti e preparate il brodo vegetale utilizzando cipolla, carota e sedano.


3 Appena la salsa di pomodoro è pronta, aggiungere il brodo ed il pane mescolare il tutto a fuoco lento per circa 5 minuti. A questo punto fate riposare la pappa a temperatura ambiente per qualche ora, cosi chè il pane assorbirà al meglio il brodo.


4 Prima di servire la pappa al pomodoro, scaldarla nuovamente sul fuoco aggiungendo un pò di brodo, olio e le foglie di basilico fresco.


Come preparare: Pappa al pomodoro

Per preparare la pappa al pomodoro, mondate i pomodori, spellateli e tagliateli in maniera grossolana.

In una casseruola (meglio se di coccio) scaldate l’olio extravergine d’oliva con uno spicchio d’aglio a fuoco medio per circa 2 minuti. Togliete l’aglio e unite i pomodori. Fate cuocere per qualche minuto e coprite con un coperchio. Aggiustate di sale e pepe.

Nel frattempo tagliate il pane a tocchetti e mettetelo in una ciotola, coprite con del brodo bollente finché la crosta non si sarà ammorbidita.

Unite il pane nella casseruola col pomodoro, mescolate costantemente, finché il pane non sarà completamente sfatto. Se la pappa dovesse asciugarsi troppo unite il brodo poco alla volta. Aggiustate di sale e pepe ed unite le foglie di basilico fresco.

Lasciate riposare la pappa al pomodoro e guarnitela con del basilico fresco e un filo d’olio extravergine d’oliva.


Viva la Pappa al Pomodoro!

Pappa al pomodoro is a simple, wholesome dish typical of Tuscany. Photo: Toni Brancatisano

I knew I had become truly Italian once I had mastered shopping for food on a daily basis (every morning) as opposed to a large once-weekly supermarket shop. Food shopping Italian style means encompassing the fundamentals of an Italian diet, which is buying food that one needs for that day (maybe two because there will be leftovers), and buying only what is fresh and “in season.” Respecting a seasonal kitchen is the basis to following the so called healthy Mediterranean diet.

Tuscan bread, tomatoes, garlic, basil,Tuscan extra virgin olive oil, salt and pepper. Photo: Toni Brancatisano

One of the things I love is how this concept also helps in reducing food waste. I buy my bread every morning at my local bakery for example, but I only buy what I need for that day. That means that it isn’t obligatory to buy an entire loaf of bread, I can point out the bread I want, and then just indicate the quantity I need. Perhaps you prefer the crusty heel end, or perhaps you prefer the softer, middle part of the loaf. Whatever you choose, your bread will be weighed and, like so many food items bought in Italy, you will pay by weight.

Plenty of tomatoes and bread are at the heart of the pappa al pomodoro. Photo: Toni Brancatisano

While I try to choose just the amount of bread we will eat that day, I often buy too much and, although you can “resurrect” day old bread with 10 minutes in a hot oven, there are some wonderful traditional recipes in Italy that are made with stale bread, born from the cucina povera, the poor kitchen originating from poor peasant cooking.This was the age when to waste even a slice of bread (even if stale) was considered blasphemous and, in fact, there are many stale bread soup recipes in all parts of Italy. Certainly, the cucina povera was ahead of it’s time if we think how we still struggle today to avoid food waste.

In all probability, the recipe dates back to the last half of the 19th century, when tomatoes became an ingredient for sauces and other cooked dishes in Italy. Photo: Toni Brancatisano

So, a wonderful recipe to use up day old rustic Tuscan style Italian bread is Pappa al Pomodoro. It’s also the perfect time of year to talk about this recipe because it’s ideal to take advantage of the many varieties of glorious plump red tomatoes that are abundant in all the markets during the hot summer months.

Pappa al Pomodoro is a “poor” dish of Tuscan cuisine. The peasant origin of this first course is testified by its ingredients: stale Tuscan bread, tomatoes, garlic, basil,Tuscan extra virgin olive oil, salt and pepper. In Arezzo, this dish is traditionally prepared by using onion instead of garlic, and yet in other recipes both onion and garlic are used. So, while the ingredients may be simple, they must all be of top quality.

Pappa al pomodoro is a simple, wholesome dish typical of Tuscany. Photo: Toni Brancatisano

Tuscan bread is usually unsalted, and the reason behind this dates back to the 12th century. The rulers of Pisa were at odds with the rulers of Florence, and cut off their supply lines from the coast. This made salt prohibitively expensive. The Florentines, unwilling to cave to the pressure, simply began making their bread without it, and this is now a tradition that continues today.

The Italian word pappa translates to mush, or baby food and that pretty much describes the consistency of the finished product: a dish that can be eaten at any age. But with amazing tomatoes, fresh basil and high quality olive oil, the flavor is anything but boring.

If you ask a Tuscan the recipe, their answer will vary depending on where in Tuscany they are from and, usually, each different origin will add secret touches, all a little different from each other. Pappa al Pomodoro can be eaten hot, lukewarm or cold, and is always best served with a generous drizzle of Tuscan extra virgin olive oil to give it extra flavor.

In all probability, the recipe dates back to the last half of the 19th century, when tomatoes became an ingredient for sauces and other cooked dishes in Italy. It is said to hail from Siena, and became famous throughout Italy thanks to a famous Florentine writer/journalist born in 1859, Luigi Bertelli called “Vamba,” who was the founder of the Giornalino della Domenica, in 1906. The following year he began writing the famous weekly Sunday series of adventures for children Il Giornalino di Gianburrasca, resulting in 55 stories for boys throughout 1907 and 1908. It was then published in a single volume in 1912. There is a famous scene where the protagonist rebels and protests about college food and life, demanding to have only Pappa al Pomodoro to eat!

Today, Pappa al Pomodoro is no longer looked upon as a “poor dish,” and is considered as a healthy recipe by dietitians and doctors. Photo: Toni Brancatisano

Pappa al Pomodoro was also celebrated in a song by Rita Pavone in the sixties when she starred in a famous film adaptation of the book by Vamba. If you know this song it will probably be swimming around your head all day now.

Today, Pappa al Pomodoro is no longer looked upon as a “poor dish,” and is considered as a healthy recipe by dietitians and doctors.

appa al Pomodoro can be eaten hot, lukewarm or cold. Photo: Toni Brancatisano

Many Tuscans will tell you not to even think of putting parmesan cheese on it… but I’m sorry… I love a little sprinkling of cheese and some freshly cracked black pepper just before diving in!

PAPPA AL POMODORO
Ingredients
■ 3 tablespoons extra-virgin olive oil
■ 1 small onion, chopped
■ 1 garlic clove, thinly sliced
■ 1 kg fresh tomatoes, peeled, seeded and roughly chopped*
■ 350g day-old Italian tuscan bread, roughly sliced into cubes
■ 750ml homemade vegetable stock
■ 1 handful of fresh torn basil leaves
■ Freshly ground black pepper
■ Grated Parmesan

INSTRUCTIONS
1. In a deep saucepan, heat the olive oil over a medium-high flame.

2. Add the onion and garlic and sauté for a few minutes, until onion is translucent.

3. Add the chopped tomatoes and their juices and bring to a boil. Reduce to a simmer, add half the basil and let cook until the tomatoes begin to soften and break down. Allow to cook for 20-25 minutes in a covered saucepan, stirring occasionally.

4. Using a wooden spoon, add the stale bread cubes and stock. Continue simmering until all the bread has absorbed as much liquid as possible, yielding a thick consistency.

5. Stir in the remaining basil. Season, to taste, with salt and pepper and let the soup continue simmering for 10 more minutes.

6. Allow to rest for an hour before serving in warmed soup bowls. Splash with extra Olive Oil and sprinkle with Parmesan cheese. Garnish with a little fresh basil.

*You can substitute the fresh tomatoes for polpa or passata, or roast the tomatoes before beginning the recipe.

Ho capito di essere diventata veramente italiana quando ho imparato a comprare il cibo giornalmente (ogni mattina) invece che settimanalmente in un grande supermercato. Acquistare in stile italiano significa comprendere i fondamenti della dieta italiana, che stanno nel comprare il cibo di cui uno ha bisogno per quel giorno (o forse per due perché ci saranno degli avanzi), e compra solo ciò che è fresco e “di stagione”. Rispettare una cucina stagionale è la base per seguire la cosiddetta sana Dieta mediterranea.

Una delle cose che amo è come questo concetto aiuti anche a ridurre lo spreco di cibo. Per esempio, compro il mio pane ogni mattina nella mia panetteria locale, ma compro solo ciò di cui ho bisogno per quel giorno. Ciò significa che non è obbligatorio acquistare un’intera forma di pane, posso indicare il pane che desidero e quindi indicare solo la quantità di cui ho bisogno. Magari preferisci il bordo croccante, o magari preferisci la parte più morbida della parte centrale della pagnotta. Qualunque cosa tu scelga, il tuo pane sarà pesato e, come tanti prodotti alimentari acquistati in Italia, lo pagherai a peso.

Se cerco di scegliere solo la quantità di pane che mangeremo quel giorno, spesso ne compro troppo e, sebbene sia possibile “resuscitare” il pane vecchio di un giorno con 10 minuti in forno caldo, in Italia ci sono alcune meravigliose ricette tradizionali fatte con pane raffermo, nate dalla cucina povera della cucina contadina. Era l’epoca in cui sprecare una sola fetta di pane (anche se stantia) era considerato blasfemo e, infatti, ci sono molte ricette di zuppe a base di pane raffermo in tutte le parti d’Italia. Certo, la cucina povera era in anticipo sui tempi, se pensiamo a come lottiamo ancora oggi per evitare lo spreco di cibo.

Dunque, una ricetta meravigliosa per consumare il pane vecchio di tipo toscano è la Pappa al Pomodoro. Questo è anche il momento dell’anno perfetto per parlare di questa ricetta, perché è ideale per sfruttare le numerose varietà di grossi e gloriosi pomodori rossi che abbondano in tutti i mercati durante i caldi mesi estivi.

La Pappa al Pomodoro è un piatto “povero” della cucina toscana. L’origine contadina di questo primo piatto è testimoniata dai suoi ingredienti: pane toscano raffermo, pomodori, aglio, basilico, olio extravergine di oliva toscano, sale e pepe. Ad Arezzo questo piatto viene tradizionalmente preparato usando la cipolla al posto dell’aglio, mentre in altre ricette si usano sia la cipolla che l’aglio. Quindi, mentre gli ingredienti possono essere semplici, devono essere tutti della massima qualità. Il pane toscano di solito non è salato, e la ragione di questo risale al 12° secolo. I governanti di Pisa erano in disaccordo con i governanti di Firenze e tagliarono le linee di rifornimento costiero. Questo ha reso il sale proibitivamente costoso. I fiorentini, non volendo cedere alle pressioni, iniziarono semplicemente a fare il loro pane senza sale, e questa è ormai una tradizione che continua ancora oggi.

La parola pappa italiana si traduce come poltiglia, o cibo per bambini, e questo descrive più o meno la consistenza del prodotto finito: un piatto che può essere mangiato a qualsiasi età. Ma con pomodori straordinari, basilico fresco e olio d’oliva di alta qualità, il sapore è tutt’altro che noioso. Se chiedete a un toscano la ricetta, la risposta varierà a seconda della sua provenienza toscana e, di solito, ogni origine diversa aggiungerà tocchi segreti, tutti leggermente diversi l’uno dall’altro. La Pappa al Pomodoro può essere consumata calda, tiepida o fredda, ed è sempre meglio se servita con un generoso filo d’olio extravergine di oliva toscano per conferirgli un sapore in più.

Con buona probabilità, la ricetta risale alla metà del XIX secolo, quando i pomodori divennero un ingrediente per salse e altri piatti cucinati in Italia. Si dice che provenisse da Siena e divenne famosa in tutta Italia grazie a un famoso scrittore-giornalista fiorentino nato nel 1859, Luigi Bertelli detto “Vamba”, che fu il fondatore del Giornalino della Domenica, nel 1906. L’anno seguente iniziò scrivendo la famosa serie domenicale di avventure settimanali per bambini Il Giornalino di Gianburrasca, pubblicando 55 storie per ragazzi nel 1907 e 1908. Furono poi pubblicate in un unico volume nel 1912. C’è una famosa scena in cui il protagonista si ribella e protesta contro il cibo e la vita in collegio, chiedendo di mangiare solo Pappa al Pomodoro!

La Pappa al Pomodoro è stata anche celebrata in una canzone di Rita Pavone negli anni Sessanta quando recitò in un famoso adattamento cinematografico del libro di Vamba. Se conoscete questa canzone, probabilmente vi girerà in testa tutto il giorno.

Oggi, la Pappa al Pomodoro non è più considerata un “piatto povero” ed è considerata una ricetta salutare da dietisti e medici.

Molti toscani diranno di non pensare assolutamente a metterci sopra del Parmigiano … ma mi dispiace … adoro un po’ di formaggio e un po’ di pepe nero appena macinato poco prima di mangiarla! Buon appetito!

PAPPA AL POMODORO
Ingredienti
■ 3 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
■ 1 cipolla piccola, tritata
■ 1 spicchio d’aglio affettato sottilmente
■ 1 kg di pomodori freschi, pelati, con i semi e tritati grossolanamente *
■ 350 g di pane toscano del giorno prima, tagliato a cubetti grossolanamente
■ 750 ml di brodo vegetale fatto in casa
■ 1 manciata di foglie di basilico fresche
■ Pepe nero macinato fresco
■ Parmigiano grattugiato

ISTRUZIONI
1. In una casseruola profonda, riscaldare l’olio d’oliva su una fiamma medio-alta.

2. Aggiungere la cipolla e l’aglio e far saltare per qualche minuto, fino a quando la cipolla non diventerà traslucida.

3. Aggiungere i pomodori a pezzetti e il loro succo e portare a ebollizione. Ridurre a bollore, aggiungere metà del basilico e lasciare cuocere fino a quando i pomodori iniziano ad ammorbidirsi e a disfarsi. Lasciare cuocere per 20-25 minuti in una casseruola coperta, mescolando di tanto in tanto.

4. Usando un cucchiaio di legno, aggiungere i cubetti di pane raffermo e il brodo. Continuare a sobbollire finché tutto il pane non avrà assorbito tutto il liquido possibile, ottenendo una consistenza densa.

5. Mescolare il basilico rimanente. Condire, a piacere, con sale e pepe e lasciare che la zuppa continui a sobbollire per altri 10 minuti.

6. Lasciare riposare per un’ora prima di servire in ciotole riscaldate. Condire con olio extra e spolverare con Parmigiano. Guarnire con un po’ di basilico fresco.

* È possibile sostituire i pomodori freschi con polpa o passata o soffriggere i pomodori prima di iniziare la ricetta.


Pappa al Pomodoro: la Ricetta Originale dalla Toscana

Viva la pappa al pomodoro! E soprattutto, viva la ricetta originale toscana della pappa al pomodoro, un vero piacere da gustare in estate, con i pomodori buoni e il pane raffermo.

Come tutte le ricette della tradizione, anche la pappa al pomodoro è soggetta a tantissime variazioni non solo in base alla zona della Toscana dove viene preparata ma anche a chi la prepara.

Di sapore ricorda da vicino la panzanella, ma cambiano la consistenza e anche la preparazione in comune gli ingredienti che sono stagionali e perfetti per essere consumati freddi.

L’idea alla base della pappa al pomodoro è quella che accomuna quasi tutte le ricette della tradizione: utilizzare i prodotti della terra e gli avanzi, per evitare di buttare cibo. In questo caso, pomodori freschi, pane raffermo, e olio buono.

La pappa al pomodoro si può preparare tutto l’anno ma è in estate che rende al meglio perché l’elemento principale sono i pomodori per cui in estate si possono usare quelli di stagione, rossi e succosi.

In inverno consiglio di utilizzare pelati in barattolo anche se il confronto con la pappa al pomodoro preparata con i pomodori freschi non è quasi possibile.

Per preparare la pappa al pomodoro segui la ricetta che trovi qui sotto e continua a leggere per tutti i consigli e i suggerimenti su come preparare una pappa al pomodoro davvero gustosa e ottima!


Ricette di cucina

Pappa al pomodoro: mi date la ricetta originale toscana? - Ricette .
La pappa al pomodoro Ã? buona anche fredda o riscaldata, l'importante Ã? aggiungere sempre un cucchiaio d'olio d'oliva crudo in ogni piatto. . dettagli

Ricetta - Pappa al pomodoro
La pappa col pomodoro è una ricetta tradizionale della cucina toscana semplice e veloce da . Ingredienti per 4 persone: 400 gr di pomodori freschi . dettagli

Libro di cucina/Ricette/Pappa al pomodoro - Wikibooks, manuali e .
4 mag 2008 . Libro di cucina/Ricette/Pappa al pomodoro. Wikibooks, manuali e libri di testo liberi. < Libro di cucina | Ricette . dettagli

Ricetta Pappa al pomodoro
Ricette di cucina Ricetta Ossobuco con pomodoro e patate. Tags: basilico, pane duro, pane inzuppato nel pomodoro, pane raffermo, pappa al pomodoro, pomodoro . dettagli

Pappa al pomodoro : Le ricette di Nicola - Consigli e segreti in .
4 feb 2010 . La pappa al pomodoro o pane cotto, ricetta della cucina tradizionale, . Consigli e ricette di cucina della tradizione siciliana con foto . dettagli

Ricetta della Pappa al Pomodoro. Alimentipedia.
Ricetta della Pappa al Pomodoro, piatto sano, piace ai bambini, tipico della cucina tradizionale toscana e il video di Pasqualino di Amici che canta Viva la . dettagli


Video: Rita Pavone - Viva la pappa col pomodoro. Luca OST (Agosto 2022).