Ultime ricette

12 celebrità di età pari o superiore a 90 anni e cosa amano mangiare Slideshow

12 celebrità di età pari o superiore a 90 anni e cosa amano mangiare Slideshow



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Star come Betty White e Tony Bennett sono vitali come sempre; ecco come rimangono così

10 celebrità di 90 anni o più e cosa amano mangiare

Questi novantenni sono più che sopravvissuti: sono dei prosperi. Non solo sono arrivati ​​al decimo decennio (e in alcuni casi hanno anche raggiunto il grande 1-0-0), non sono seduti in una casa di cura a giocare a dama. Sono attivi e impegnati con il mondo, lavorano, ballano e vivono in modo indipendente.

Betty White, 97

Betty White è nel mondo dello spettacolo da decenni, ma da quando ha raggiunto gli 85 anni la sua carriera è decollata in modi straordinari. Autrice di otto libri, non ha intenzione di rallentare. "Sono una maniaca del lavoro", ha detto al New York Times nel 2011, "e da tempo ho rinunciato a cercare di superarlo". Ha solo bisogno di circa quattro ore di sonno. "Non seguo una dieta adeguata", ha detto White Bazar di Harper. Spesso salta la colazione. “Il pranzo di solito è un? hot dog e patatine fritte, o qualcosa di ugualmente diabolico. Le fruste rosse sono la mia maledizione", dice delle caramelle alla liquirizia. Il Ragazze d'oro la stella di solito beve un Vodka rocce (con “un sacco di Limone") prima di cena. Se è fuori con gli amici potrebbe bere un altro drink, ma due è il suo limite. Leggi: 7 cose di cui è fatta la tua vodka.

Doris Day, 93

Una delle più grandi star della storia di Hollywood, Day ha avuto il suo primo ruolo cinematografico a 24 anni e ha recitato in quasi 40 film prima di ritirarsi dal mondo dello spettacolo per concentrarsi sul salvataggio degli animali. Si mantiene in forma portando a spasso i suoi numerosi cani vicino a casa sua a Carmel, in California, e ha festeggiato il suo 92esimo compleanno l'anno scorso con il suo vegetariano preferito pasto cinese e torta di compleanno. "Sono stata benedetta con una buona salute", ha detto l'attrice e cantante Più vicino. “È importante rimanere attivi. Mi piace camminare con i miei cagnolini". Il giorno è spesso incluso negli elenchi di celebrità vegetariane famose. Ecco 15 ricette di cucina vegetariana che ti faranno dimenticare hamburger e cani.

Billy Graham, 98 anni

Anthony Correia/Shutterstock.com

Secondo il sito web del Christian evangelist, il suo cibo preferito è Hamburger di McDonald's. Un anno stava girando uno speciale di Natale a Kathie Lee Giffordè a casa a Greenwich, nel Connecticut, e il conduttore televisivo ha detto al ministro che poteva mangiare tutto ciò che voleva. Ha scelto gli hamburger di McDonald's, uno dei preferiti da tutta la vita, secondo BillyGraham.org. Gifford ne fece portare un vassoio appositamente per la sua visita. Scopri cosa c'è nel menu segreto di McDonald's.

Dick Van Dyke, 91

Kathy Hutchins/Shutterstock.com

La leggendaria star — che ha appena filmato un cameo in Mary Poppins sequel interpretato da Emily Blunt, e che ha sposato una donna con meno della metà dei suoi anni (la truccatrice 40enne Arlene Silver) quando aveva 86 anni - dice che il suo cibo preferito è pollo fritto ma che inizia ogni giorno mangiando mirtilli. “Sono così buoni antiossidanti", ha detto al Mail giornaliera. Ha bevuto e fumato nei suoi anni più giovani, ma ha rinunciato a entrambi e ora fa molto yoga e va in palestra ogni giorno. “Le persone sono spaventate a morte di età. Non temerlo, affrontalo a testa alta", dice l'attore nel documentario di Carl Reiner HBO. Ha un'indulgenza: mangia un'intera pinta di gelato ogni sera prima di andare a letto.

Iris Apfel, 95

Ron Adar/Shutterstock.com

La modella e fashionista di New York non è diventata un nome familiare fino a quando non ha compiuto 80 anni. Ora abbellisce le copertine delle riviste e le passerelle ed è un appuntamento fisso sulla scena della moda di Manhattan. “Mi piace mangiare bene, non mi piacciono i cibi ricchi e non mangio cibo spazzatura," lei disse Nella lucentezza. “A volte dicono che non mangio abbastanza, ma è meglio mangiare meno che di più. Penso che più persone si ammalino per aver mangiato troppo tutte le cose sbagliate. Invecchiando ha smesso di bere tutto tranne che vino, che mangia con la cena. Leggi 10 motivi per cui il vino fa bene.

Carl Reiner, 95

L'attore e regista ha scritto cinque libri da quando ha compiuto 90 anni, è attivo sui social media e ha persino rappato con Queen Latifah. Secondo la sua ex segretaria Sybil Adaman Sage, il vincitore dell'Emmy ama panini al pastrami, e ogni volta che torna dentro New York City, si dirige a di Zabar. "Ha preso un biglietto dalla macchinetta e stava guardando il pesce affumicato nel modo in cui avevo visto altri uomini di Hollywood bramare le stelline", ha scritto Sage in L'Attaccante, notando che il suo capo ha comprato abbastanza nova salmone in un'occasione "per ospitare un bris". (Non sei un fan del pastrami? Ecco 20 panini che cambiano la vita di cui non hai mai sentito parlare.)

Olivia de Havilland, 100

Il Via col vento la star vive in Francia e prevede di vivere almeno fino a 110 anni, ha detto Fiera della vanità. Attribuisce la sua vitalità e la sua lunga vita alle "tre *L'*—amore, risate e luce" e alle lezioni che ha imparato come ragazza del fuoco di campo. Le piace anche bere Champagne, e mantiene la sua mente acuta facendo ogni giorno il cruciverba del New York Times.

Il presidente George H.W. Bush, 93

Il 41° presidente della nazione, famoso per aver fatto paracadutismo (per l'ottava volta) per il suo novantesimo compleanno e che solo di recente ha iniziato a soffrire di problemi di salute, è probabilmente più noto nei circoli del cibo per qualcosa che ha non mi è piaciuto: broccoli. (Durante la campagna elettorale ha giurato notoriamente di non mangiarlo mai più una volta eletto, e come presidente ha vietato il verdure crocifere da Air Force One.) Il texano di lunga data nato nel Massachusetts era un grande fan delle cotiche di maiale, con cui mangiava Tabasco salsa, quando era più giovane. Mentre era alla Casa Bianca amava mangiare nachos, hamburger, costolette e gelato. "Il cibo spazzatura è il suo stile di vita", ha detto un ex aiutante, Pete Teeley, al New York Times nel 1990.

Giugno Lockhart, 91

La star televisiva degli anni '60 (è apparsa in Lassie e Perso nello spazio) attribuisce la sua salute e la sua resistenza a buoni geni. "Mi sono allenato due volte a settimana per anni e anni e anni", ha detto al Notizie quotidiane di Los Angeles nel 2008. “Sono sempre stato atletico e non mangio alcun tipo di cibo misterioso, solo una dieta semplice e nutriente, e non ho mai fumato. Penso che questo faccia la differenza". Leggi 10 sane abitudini alimentari da prendere subito.

Bob Barker, 91

s_bukley/Shutterstock.com

L'ex conduttore di Price Is Right, che ha lavorato nello show fino all'età di 83 anni, è diventato vegetariano quasi 40 anni fa perché sua moglie era vegetariana e cucinava ottimi pasti. “A poco a poco sono diventato anche vegetariano. Lo devo a lei, e la ringrazio per questo, perché penso che abbia davvero migliorato la mia vita. Ci credo fermamente", ha detto al Tempi vegetariani nel 2012. “Penso che sia il modo più sano di vivere. Ho iniziato subito ad avere più energia e a sentirmi meglio”.

Cloris Leachman, 91

Il vincitore dell'Oscar e dell'Emmy, attualmente protagonista di divinità americane su Starz, è stato soprannominato il frequentatore di feste più sottovalutato di Hollywood da Fiera della vanità - ma è diventato vegetariano quasi sei decenni fa. "Avevo 32 anni e stavo facendo una pulizia", ​​l'attrice, che è apparsa anche in Ballando con le stelle, detto Il giornalista di Hollywood a un evento PETA di giugno 2017 a Los Angeles, dove è stata onorata con un Premio alla carriera. "Questo pensiero è venuto nella mia testa, dal nulla: 'Credo che non mangerò più carne'. E non l'ho mai più... mai.”

Tony Bennett, 90

Mat Hayward/Shutterstock.com


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.


Celebrità con ipoacusia

È conosciuto come la voce distinta dietro a successi degli anni '80 come "The Power of Love" e "Hip to be Square". Fu durante quel decennio che Lewis divenne quasi sordo dall'orecchio destro. Poi, nel 2018, anche il suo orecchio sinistro ha ceduto improvvisamente. I suoi medici in seguito lo diagnosticarono come malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio interno che può causare vertigini, ronzio nell'orecchio (tinnito) e perdita dell'udito che va e viene. Lewis potrebbe non cantare mai più, poiché ha difficoltà a trovare l'intonazione o a sentire le note. Ma nei giorni buoni, può capire il discorso "bene" con gli apparecchi acustici.