Ultime ricette

I consigli di uno chef per cucinare con l'agnello

I consigli di uno chef per cucinare con l'agnello


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'agnello è spesso considerato un alimento primaverile e la sua varietà di tagli può essere preparata in molti modi diversi. Per prepararvi adeguatamente alla primavera di quest'anno e incoraggiarvi a provare nuove ricette, abbiamo parlato con Gianni Scappin, chef-istruttore e coautore del nuovo ricettario Cucina italiana a casa con The Culinary Institute of America, e gli ha fatto alcune domande sulla cucina con l'agnello. (Più sette nuove ricette di agnello alla fine.)

Quali sono alcuni classici abbinamenti di sapori con l'agnello?

Agrumi, menta, prezzemolo italiano, aglio, vino, birra, frutta secca, uvetta, prugne, mele, pere, curry, cumino… diverse sfaccettature come polenta, cous cous o fregola (cous cous sardo), carciofi, patate, piselli, peperoni, carotine…

Quali sono gli abbinamenti più moderni e non convenzionali con l'agnello?

Cioccolato, caffè, succo d'arancia, baccelli di vaniglia, sambuca, gnocchi (che possono essere di semola, patate, pane, mais, ecc.).

Quali sono alcuni suggerimenti per cucinare diversi tagli di agnello e quali metodi funzionano meglio per ogni taglio?

Quando usi l'agnello della Nuova Zelanda o dell'Australia, tieni presente che tende ad avere un sapore molto più delicato rispetto a quelli domestici o locali. Se si acquista congelato, soprattutto quando si tratta di braciole o qualsiasi taglio di carne tenero, tende a scuocere molto facilmente se non si presta molta attenzione. Quindi serviteli appena cotti o il prima possibile. Se servite la coscia o il lombo di agnello al sangue, cuocete fino a raggiungere la temperatura interna desiderata; poi lasciate riposare perché trasporterà un po' e ridistribuirà tutto il sangue nella carne rendendola più saporita e tenera.

Regola empirica: la maggior parte delle volte, i tagli di carne duri e più economici devono essere brasati o cotti molto lentamente a basse temperature fino a quando diventano teneri alla forchetta (stinco, parte della coscia, spalla, ecc.). Dalla coscia se rimuovi la parte superiore tonda e la tagli a fettine sottili, puoi grigliarla o scottarla velocemente. Cercate di servirlo al sangue o mediamente al sangue ed evitate di cuocerlo troppo (è un pezzo di carne molto magro). Per quanto riguarda il sapore, adoro la costoletta di agnello invece della costoletta di agnello, secondo me ha molto più sapore, ma le persone tendono a preferire la costoletta di agnello... Per la costoletta di agnello prova a marinarla prima della cottura (sempre mediamente al sangue se possibile), soprattutto se locale o domestico.

La parola italiana brodettare significa cuocere pezzi di carne nel proprio brodo con aromi. Di solito e tipicamente fatto con agnellini o agnellini e piccoli. Questa è anche una buona tecnica per “brasare” l'agnello utilizzando questa sequenza: olio d'oliva, cipolla, prezzemolo, poco aglio, timo fresco, agnello tagliato a pezzetti, un po' di liquido, coprire e cuocere finchè sono teneri, semplicemente servito con un po' di patate e carote baby (che si possono aggiungere verso la fine nella stessa pentola).

Quali sono alcuni tagli di agnello poco conosciuti o meno usati che secondo te le persone dovrebbero iniziare a usare di più?

Stinco di agnello, o ossobuco di agnello, tolta qualsiasi parte della parte superiore della coscia tonda, tagliata a spezzatino (piccoli pezzi e stufati), costoletta di lombata di agnello (che la gente non usa abbastanza e da non confondere con la costoletta d'agnello). Anche la spalla può essere molto buona se ben marinata e poi stufata.

Top tondi acquistati singolarmente e poi affettati sottilmente possono essere pestati, spolverati con una piccola quantità di un impasto di pangrattato tostato, uvetta, pecorino, pinoli, menta, timo, e poi piegati o arrotolati e poi saltati e brasati o semplicemente grigliati e servito.


5 consigli infallibili per un arrosto di agnello saporito e tenero

L'agnello perfettamente arrostito è il pezzo forte che la cena delle feste merita.

L'agnello è famoso per il suo ruolo di supporto nelle festività primaverili come Pasqua e Pasqua, ma nel Mediterraneo e nel Medio Oriente è spesso un piatto centrale per le celebrazioni invernali. "Mia nonna e mia madre cucinavano molto con l'agnello, ed è una delle carni che mangiavamo di più quando ero piccola", afferma Haya Molcho, autrice di libri di cucina, chef e ristoratrice viennese. “È il migliore per la cottura lenta.”

Molcho è cresciuta a Tel Aviv e ha iniziato ad aiutare sua nonna a cucinare quando aveva solo tre anni. Durante il tour in tutto il mondo con suo marito, il leggendario mimo Samy Molcho, ha raccolto altre influenze culinarie dall'Iran, dalla Russia, dalla Francia e dalla Germania che ha intrecciato nella sua cucina, che lei chiama "cucina nomade".

Nell'ultimo avamposto del suo ristorante mediterraneo NENI, che gestisce con i suoi tre figli al nuovo 25hours Hotel Terminus Nord di Parigi del 2019, serve l'agnello in diversi modi: tritato con pita, brasato con tahini e kebab con manzo. Ma nel suo ultimo libro di cucina, tel Aviv, abbellisce una spalla d'agnello in uno stile israeliano più localizzato con l'uva. “Questa è molto Tel Aviv,” dice lo chef. “Se è stagione, metto nel piatto gli acini d'uva interi, schiacciandone un po' con le mani per far emergere quella dolcezza.”

In questa stagione, scambia il tuo tacchino tradizionale con un agnello tenero come potresti trovare in alcuni dei migliori bistrot di Tel Aviv adottando questi cinque consigli per un arrosto infallibile.


8 consigli approvati dallo chef per portare la tua cucina da mediocre a MasterChef

Come ottenere un sacco di sapore nelle tue salse? Esiste un modo sicuro per garantire ogni volta una carne perfettamente cotta? E come si fa a fare un dolce così buono che persino John Torode riesce a storcere il naso? Abbiamo chiesto a una serie di migliori esperti di cibo (incluso un vincitore di MasterChef) i consigli da esperti che porteranno la tua cucina a un livello superiore.

Fai la tua preparazione

"Se vuoi cucinare come un professionista, fare ciò che gli chef chiamano &lsquomis en place&rsquo è essenziale", afferma l'economista di Good Housekeeping Monaz Dumasia. "Pesa, prepara e trita tutti i tuoi ingredienti e tienili pronti in contenitori separati prima di iniziare a cucinare, così tutto è a portata di mano quando inizi."

Investi nelle migliori attrezzature

"Siamo stati tutti lì: hai passato anni a preparare un meraviglioso pasto in famiglia, solo che il forno si è rotto e lo ha rovinato cuocendo troppo e lasciando qualcos'altro al dente", afferma Jamie Oliver. "Hotpoint sta eliminando quel dolore con la sua tecnologia multiflow, che crea una temperatura di cottura perfettamente uniforme in tutto il forno, niente più bordi bruciati, niente più parti centrali crude, solo cibo perfettamente cotto dall'interno verso l'esterno."

Mantieni la calma con un ricer

"Per le finiture più lussuose e morbide in stile MasterChef, utilizzo un ricer", spiega Saliha Mahmood Ahmed, vincitore di MasterChef 2017. "Rende il più cremoso di purè di patate, patate dolci, svedesi, zucche e altro ancora. Robot da cucina hanno l'effetto negativo di rendere i puré un po' collosi, anche se lisci, ma un risor è il modo migliore per avere tutta la levigatezza desiderata senza esagerare con l'impasto."

Condisci come uno chef

"Ti chiedi perché il cibo del ristorante ha sempre un sapore così migliore? È l'attenzione che gli chef prestano al condimento", consiglia Monaz. "Se stai preparando un pasto speciale, assaggialo prima di servire e aggiungi un po' di sale marino extra di buona qualità per esaltare i sapori naturali del piatto."

"Il sale è l'unico ingrediente senza il quale non posso vivere o cucinare", concorda Saliha. "Trovo che sperimentare diverse varietà di sale elevi la mia cucina a un nuovo livello. Prova il sale rosa dell'Himalaya nei tuoi curry dell'Asia meridionale per un sapore autentico, terroso e muschiato. O forse un sale aromatizzato alle erbe o affumicato per il tuo purè o bistecca. "

Sii creativo con gli avanzi

Hai presente quel test di invenzione che fanno su MasterChef? Provalo tu stesso con quello che ti è rimasto in frigo. Hotpoint sta lavorando con Jamie Oliver per aiutarci a ridurre i nostri sprechi alimentari diventando più creativi con gli avanzi. Jamie ha escogitato una serie di ricette, tra cui un delizioso pollo al curry avanzato, che utilizza alcuni degli alimenti più sprecati in cucina (la carne è il terzo cibo sprecato nelle case del Regno Unito, e di questo il più sprecato è il pollo. ) Con l'aiuto della tecnologia multiflow di Hotpoint, che distribuisce il calore costante e uniforme in ogni angolo del forno, puoi rendere nuovamente deliziosi quegli avanzi.

Sperimenta con le tue salse

"Il sale può andare solo fino a un certo punto per migliorare una salsa", dice Monaz. "Troppo insipido? Mescolare qualcosa ricco di sapidità umami: salsa di soia, salsa di pesce e persino l'estratto di lievito possono aggiungere un po' di profondità e condimento. Puoi anche provare ad aggiungere un po' di dolcezza usando miele o un pizzico di zucchero. Se qualcosa non va abbastanza ricco, mantecare con un po' di burro."

Cuocere a fuoco lento

"Il tempo è un bene prezioso al giorno d'oggi. Nei fine settimana pigri, mi piace marinare gli stinchi di agnello, i cubetti di cervo o di capra con spezie e yogurt e arrostirli a fuoco lento a 150 gradi per 4-5 ore fino a quando la carne non si sfalda ed è profondamente tenero", dice Saliha. "Gli scienziati dicono che la cottura lenta rilascia il naturale sapore umami dei piatti, quindi vale la pena investire in tempo. E, ad essere onesti, a parte la miscelazione, non è richiesto molto sforzo".

Tostare le spezie

"Nella mia mente le spezie sono quasi inerti fino a quando non vengono tostate per liberare tutto il loro potenziale", aggiunge Saliha. "Un esempio particolarmente buono è il cumino. Asciugare il cumino arrostito in una padella prima di raffreddarlo e macinarlo in polvere. Cospargi i tuoi piatti preferiti e goditi il ​​sapore corposo che permea le tue narici."


Come cucinare un cosciotto di agnello?

Il cosciotto di agnello viene tradizionalmente arrostito in un forno caldo (190°C-220°C), sebbene possa anche essere cotto lentamente a temperature più basse per molto più tempo. Le bistecche di cosciotto di agnello sono ampiamente disponibili per friggere e grigliare e la coscia a dadini può essere utilizzata per stufati, tagine e torte.

Quando si cucina un cosciotto di agnello intero, non rimuovere il grasso in eccesso: aggiunge sapore e aiuta a mantenere la carne tenera. Il grasso si scioglierà durante la cottura, scolatelo dalla teglia e versatelo nel sugo per un tocco in più di sapore di agnello.

È importante lasciare che la carne raggiunga la temperatura ambiente prima di iniziare per assicurarti che si cuocia in modo uniforme. È inoltre indispensabile far riposare la carne dopo la cottura, 20 minuti sono sufficienti. Avvolgere la coscia nella carta stagnola per evitare che si raffreddi troppo.

Usa un termometro per carne per verificare se la tua carne è cotta o meno, non è essenziale ma aiuterà a determinare a che punto è cotto l'agnello, da raro (48–54˚C) a medio-raro (55–59 °C) a medio (60–66˚C) a ben cotto (67–74˚C) e dare un risultato più coerente. L'agnello arrosto va servito rosa al centro. Se troppo cotto, è secco, gommoso e sgradevole.

Per ridurre il tempo di cottura, puoi chiedere al tuo macellaio di rimuovere l'osso che scende al centro della gamba, una tecnica nota come farfalla. Questo è l'ideale per cucinare su un barbecue. Prova a marinare la carne prima della cottura come fa Robert Thompson nella sua ricetta per il cosciotto di agnello alla griglia con salsa verde e barbabietola arrosto.


  • Tirate fuori dal frigo le cotolette un'ora prima della cottura.
  • Condire entrambi i lati dell'agnello a piacere con sale e pepe.
  • Mi piace cucinare le costolette di agnello sul fornello in una padella dal fondo pesante. Riscaldare la padella a fuoco medio-alto finché non è calda. Mi piace usare un conveniente Lodge Cast Iron Skillet, controlla i prezzi correnti su Amazon usando il nostro link di affiliazione.
  • Aggiungere l'olio nella padella, quindi mettere le costolette nella padella, ma non affollare la padella. Le costolette dovrebbero sfrigolare quando colpiscono la padella. Vuoi una padella calda per sigillare il sapore.
  • Lasciare cuocere le braciole 2-3 minuti prima di girarle. Potete regolare questo tempo di cottura in base al gusto personale e alla grandezza delle costolette. Questo è il tempo che mi piace usare per le costolette da 1".
  • Dopo 2-3 minuti girate le costolette. Usa delle pinze o un metodo per girare che non fori la carne, perché non vuoi rilasciare i succhi e il sapore.
  • Cuocere per altri 2 minuti, quindi spegnere il fuoco.
  • Aggiungere il burro nella padella, quindi l'aglio e il rosmarino tritati finemente al burro fuso.
  • Inclinare la padella per unire il burro, quindi ungere le costolette con aglio, rosmarino e burro.
  • Rimuovere le costolette dalla padella su un piatto, quindi lasciarle riposare per 7-10 minuti.

Questo è tutto! Servire con i tuoi lati preferiti per una cena a base di agnello decadente e fantasiosa.

Prova questa ricetta per le costolette di agnello e fammi sapere cosa ne pensi! E per un altro piatto fantasioso, prova questa Steak Au Poivre alla francese.

Grazie per aver controllato la ricetta delle costolette di lombata di agnello, e assicurati di iscriverti alla nostra mailing list e non perderti mai un nuovo video di cucina di Chef Buck, inoltre fai clic su un pulsante qui sotto e condividi i piatti con i tuoi amici. Apprezziamo tutti i gentili commenti e supporto, e ci vediamo la prossima volta in cucina!
–Chef Buck


Le 10 migliori ricette per succulento agnello arrosto

L'agnello primaverile ha un sapore caratteristico tutto suo che rende gli arrosti appetitosi adatti per le feste delle occasioni speciali. E quando si tratta di agnello arrosto, ci sono due tagli principali che vorrai cercare: cosciotto di agnello e carré d'agnello. Condivido le nostre ricette più votate per ciascuno di questi teneri arrosti, oltre a suggerimenti per arrostire l'agnello.

I migliori consigli per arrostire l'agnello

  • Lascia riposare l'arrosto di agnello per almeno 30 minuti prima di arrostire per garantire una cottura uniforme.
  • Grasso = sapore. Tagliare il grasso da un arrosto ridurrà il sapore di "gamey".
  • Assicurati che il cosciotto di agnello che acquisti non includa lo stinco, poiché non si arrostisce bene. Lo stinco di agnello va cotto con l'umidità (brasato o in umido) in modo da creare un piatto tenero.
  • Don&apost lesina su sfregamenti e condimenti. L'agnello si abbina bene con spezie audaci, erbe aromatiche e altri aromi tra cui rosmarino, timo, cumino, aglio, finocchio, coriandolo, agrumi, menta, senape.
  • Lasciare riposare l'arrosto per 10 minuti prima di tagliarlo.

Coscia d'agnello arrosto

Un cosciotto di agnello arrosto può venire con o senza l'osso della gamba. Se vuoi un arrosto disossato ma non riesci a trovarne uno, puoi chiedere al tuo macellaio di rimuovere l'osso per te o, se sei abbastanza sicuro delle tue abilità con il coltello, puoi disossarlo tu stesso.

Questa semplice ricetta è facilissima. Nella carne si inseriscono scaglie d'aglio prima di arrostirla con sale, pepe e foglie di rosmarino fresco. Il creatore della ricetta MBENHAM suggerisce di mettere le patate sbucciate cotte nella padella da arrostire insieme all'agnello. Puoi anche tagliare a metà le patate novelle piccole e metterle nella padella con il lato tagliato rivolto verso il basso per farle cuocere nel sugo mentre l'agnello arrostisce.


Cottura del girarrosto di agnello

La cottura al girarrosto richiede tre componenti chiave: il gruppo spiedo, un mezzo per girare lo spiedo e una fonte di calore per cucinare. Lo spiedo si riferisce a un dispositivo costituito da una o più barre metalliche su cui vengono infilzate carne o altri alimenti. Ci sono due tipi di spiedi che vengono utilizzati più spesso. Il primo è un lungo spiedino che viene spinto attraverso il cibo. Lo spiedo può assomigliare a una pesante barra tonda a seconda delle dimensioni dell'unità girarrosto e del peso totale che deve essere sostenuto. Dopo che la carne è stata infilzata, due rebbi (o "forchette") sono attaccati a ciascun lato della carne per tenerla in posizione. Lo spiedo, o spiedo, viene posizionato su staffe che consentono di sospendere il cibo sopra, o davanti, una fonte di calore.

Un secondo tipo di spiedo è un gruppo di aste separate in cui due stretti spiedi vengono spinti attraverso il cibo e sono attaccati agli ingranaggi su entrambe le estremità dell'unità girarrosto. Poiché vengono utilizzati due spiedi, non è necessario l'uso di hardware aggiuntivo per evitare che la carne scivoli sullo spiedo durante la rotazione.

Lo spiedo ruota (a mano o con un dispositivo meccanico) costantemente a bassa velocità. Il movimento rotatorio del girarrosto assicura una cottura uniforme e permette alla carne di auto-irrorarsi con i propri succhi. La carne sviluppa un sapore affumicato e una crosta croccante perfetta.

I girarrosti moderni sono dotati di un motore elettrico, che consente una rotazione uniforme del cibo. I primi girarrosti erano dispositivi grezzi che consentivano di ruotare manualmente il cibo mentre cuoceva su un fuoco aperto. Prima che i motori elettrici fossero costruiti specificamente per i girarrosti, quasi tutti i metodi immaginabili venivano usati per alimentare il girarrosto, sebbene fosse più comunemente usata una manovella. I girarrosti manuali sono ancora usati occasionalmente nei caminetti e sui fuochi all'aperto.

Alcuni girarrosti sono costruiti come accessori per griglie a carbone da esterno e sono di serie con molti modelli di barbecue a gas da esterno. Ci sono anche una varietà di girarrosti elettrici da banco per interni, che consistono in un armadio autonomo simile a un forno con un elemento riscaldante nella parte posteriore. Il cibo ruota su uno spiedo davanti alla fonte di calore. Le unità sono dotate di controlli della temperatura, timer e una leccarda per raccogliere il grasso che si scioglie.

Prima di cucinare con il girarrosto, è importante leggere il manuale di istruzioni incluso con il girarrosto. Assicurarsi che l'unità venga utilizzata correttamente e che vengano sempre seguite le istruzioni in modo sicuro. Se l'unità girarrosto verrà utilizzata con un barbecue a carbone o a gas, è importante che il girarrosto sia progettato specificamente per la particolare griglia utilizzata come fonte di calore.

Linee guida generali per la cottura al girarrosto dell'agnello

I tagli di agnello che hanno una forma cilindrica di base e una distribuzione del peso abbastanza uniforme sono adatti alla cottura al girarrosto. Buone scelte includono cosciotto di agnello, spalla arrotolata e agnello intero.

L'agnello cotto al girarrosto può essere posizionato per consentire una cottura diretta o indiretta. Posizionando la carne direttamente sopra la fonte di calore si ottiene una cottura diretta e una qualità alla griglia, anche se di solito funziona meglio per piccoli tagli di agnello. Posizionare la carne davanti o accanto alla fonte di calore consente di arrostire la carne ed è l'ideale per i tagli più grandi.

Quando si cucina l'agnello in stile girarrosto, viene spesso utilizzato il metodo di cottura indiretta. Sia le griglie a carbone che a gas devono essere preriscaldate prima di poter iniziare la cottura al girarrosto. (Fare riferimento all'articolo "Agnello alla griglia" per i dettagli sul preriscaldamento.) Il girarrosto è un processo di cottura lenta. I risultati migliori si ottengono quando i tagli di agnello vengono scottati ad alta temperatura per i primi minuti, seguiti da un fuoco da basso a medio/basso per il resto del tempo di cottura. Un anello girarrosto è vantaggioso quando si utilizza una griglia a carbone perché permette di posizionare lo spiedo all'altezza perfetta rispetto alla fonte di calore.

La cottura al girarrosto è un processo lungo e lento, che permette al grasso della carne di sciogliersi lentamente. Mentre la carne ruota sullo spiedo, viene continuamente irrorata con il grasso fondente, che impedisce alla carne di seccarsi. La carne è abbastanza vicina alla fonte di calore da consentire la formazione di una crosta croccante in superficie.

Cucinare al girarrosto con una griglia a carbone

Quando si cucina al girarrosto su una griglia a carbone utilizzando il calore indiretto, il fuoco è costruito sul lato del bollitore o in un anello perimetrale, lontano dal luogo in cui si desidera posizionare il cibo. La carne viene cotta a calore radiante piuttosto che a calore diretto (come in un forno). Nessuno dei carboni ardenti dovrebbe essere sotto la carne. Una leccarda va posta direttamente sotto la carne (va bene anche una leccarda usa e getta in alluminio). A causa del tempo di cottura prolungato, è necessario aggiungere carbone fresco ogni 30-40 minuti per mantenere la giusta temperatura di cottura.

    Posizionare l'anello girarrosto all'interno della griglia a carbone.

Cucinare al girarrosto con un grill a gas

I migliori barbecue a gas per l'uso nella cottura al girarrosto sono i modelli con bruciatore anteriore e posteriore o modelli con tre bruciatori disposti in linea fronte-retro. I bruciatori devono essere accesi per consentire il preriscaldamento della griglia prima di posizionare la carne sul girarrosto. Quando il grill si è preriscaldato, tutti i bruciatori tranne quello posteriore vengono spenti. Lo spiedo è posizionato sopra il bruciatore anteriore o centrale in modo che il cibo non sia direttamente sopra la fonte di calore (il bruciatore posteriore). Se la griglia ha solo due bruciatori affiancati, imposta entrambi i bruciatori al minimo. Quando si mette una leccarda sulla griglia, la carne sarà protetta da gran parte del calore diretto dei bruciatori.

    Preriscaldare il grill impostando tutti i bruciatori alla massima potenza per qualche minuto.

Piuttosto che fare affidamento su una tabella dei tempi di cottura per la corretta cottura, usa sempre un termometro per carne. Il grafico non tiene conto delle molte variabili che spesso influenzano la cottura. Una tabella dei tempi di cottura dovrebbe essere usata solo come guida e non dovrebbe essere usata come sostituto dell'accuratezza di un buon termometro per carne. Per controllare con precisione la temperatura, il termometro deve essere spinto attraverso la parte più spessa della carne e lontano da eventuali ossa (le ossa conducono il calore).

La temperatura minima consigliata per la cottura della maggior parte dei tagli di agnello è di 140ºF. (Durante il periodo di riposo, la temperatura della carne aumenterà di altri 5ºF circa, fino alla temperatura minima consigliata di 145ºF). Qualsiasi arrosto di agnello disossato che è stato arrotolato, farcito e legato (come un arrosto di spalla disossato), deve essere cotto a una temperatura minima di 160ºF. (Durante il periodo di riposo, la temperatura della carne aumenterà di altri 5ºF circa, fino alla temperatura minima consigliata di 165ºF).

È anche facile determinare visivamente quando l'agnello è ben cotto. L'esterno dell'agnello apparirà croccante con un colore marrone scuro e la carne comincerà a spaccarsi. Anche con questi segni visivi di corretta cottura, si consiglia comunque di utilizzare un termometro per carne per verificare la temperatura interna della carne.

Arrostire un agnello intero con un girarrosto

Un agnello vestito del peso di circa 25 libbre funziona bene per la cottura al girarrosto. A seconda degli appetiti, questo dovrebbe essere sufficiente per servire da 12 a 18 persone dopo la cottura e l'intaglio. Assicurati di ordinare l'agnello con sufficiente anticipo in modo che il macellaio abbia tutto il tempo per preparare l'agnello.

Se l'agnello deve essere marinato, sono necessarie almeno 4 ore per la marinatura della carne prima della cottura. Se l'agnello non viene marinato, la carne può essere condita poco prima che sia pronta per la cottura.

Esistono molte ricette per cucinare l'agnello con il girarrosto, ma la carne di alta qualità di solito non richiede troppi aromi aggiuntivi. Una marinata di olio d'oliva, succo di limone, pepe e origano funziona molto bene o è anche popolare una strofinata di erbe fresche, come basilico e origano oltre a pepe nero e aglio schiacciato. Le combinazioni di aromi sono pressoché infinite.

L'agnello preparato può essere cotto su un girarrosto su una griglia a carbone o a gas, ma se l'agnello è troppo grande per la griglia standard del cortile, è possibile affittare unità di girarrosto più grandi presso molte aziende di forniture per feste. Le unità hanno solitamente la forma di una griglia a carbone allungata che rappresenta un pozzo del fuoco che è stato sollevato a diversi piedi da terra. Le unità sono dotate di un girarrosto resistente che può facilmente ospitare un agnello da 25 libbre o più.

Per cambiare ritmo, l'agnello può anche essere cotto a fuoco vivo. Assicurati di avere un'area minima di 6 per 6 piedi per il fuoco e l'unità girarrosto. È necessaria un'ampia zona libera da cespugli e rami d'albero sporgenti. I bracieri costruiti con pareti in muratura di almeno 2 piedi di altezza funzionano meglio. La muratura aiuta a contenere il fuoco e lo protegge dal vento. Il calore del fuoco rimane in una zona più localizzata, il che rende più facile controllare il calore rispetto al girarrosto. Tieni i bambini lontani dal fuoco e tieni sempre a portata di mano un estintore. Assicurati di avere molta legna da ardere a portata di mano. Il girarrosto va sistemato davanti al fuoco, non sopra. Una leccarda va posta sotto la carne. Se non è possibile impostare un girarrosto motorizzato mentre si utilizza un fuoco aperto, questo potrebbe non essere un metodo pratico di cottura al girarrosto a meno che le persone non siano disposte a condividere l'onere di girare lo spiedo a mano. È difficile eguagliare il sapore della carne, soprattutto se sul fuoco si usano legni aromatici, come la quercia, la mela o il ciliegio.


Raccolta di ricette di agnello

La migliore raccolta di ricette di agnello eccezionale. Dai un'occhiata a queste eccezionali ricette con l'agnello. L'agnello non è solo per le occasioni speciali, ma per tutti i giorni con queste deliziose ricette di agnello per carré d'agnello, costolette di agnello, stinchi di agnello, cosciotto di agnello, spiedini e altro ancora.

Dai un'occhiata alla mia tabella di cottura a temperatura interna per un agnello perfetto ogni volta.


Arrosto di cosciotto di agnello disossato – Come cucinare un perfetto cosciotto di agnello disossato
In primavera, l'agnello è uno dei miei cibi preferiti. Mi piace particolarmente il cosciotto di agnello disossato perché è così facile da cucinare e scolpire. Per molte famiglie, l'agnello è tradizionale da servire per la cena di Pasqua, ma è un ottimo pasto per tutte le occasioni. Quando viene cotto a fuoco medio, è saporito e delicato in modo che anche chi ama il roast beef lo apprezzerà.


Stinco di Agnello Brasato al Vino Rosso e Rosmarino
Se ami l'agnello, questa ricetta e questo metodo diventeranno i preferiti. Può essere preparato un giorno prima, il che ti consentirà di rimuovere il grasso congelato prima di servire. L'accostamento tra vino rosso e rosmarino fresco è delizioso!

/>
Stinco Di Agnello Brasato Con Burro Di Acciughe E Peperoni
Questo insolito piatto di stinco di agnello è aromatizzato con limone, acciughe e peperoni. In autunno, quando ho un raccolto abbondante di peperoncini dolci, mi piace aggiungerli ai brasati per un tocco di sapore inaspettato. L'aggiunta di acciughe è stata fantastica e aiutano anche ad addensare la salsa.


Carrè di agnello al caffè e spezie con salsa alla vaniglia e caffè
Ho adattato questa meravigliosa ricetta dal libro di cucina chiamato The Wine Lover's Cookbook – Ottime ricette per un bicchiere di vino perfetto, di Sid Goldstein.

Ingredienti

  • 2 carré di agnello da 1 libbra (rifilati alla francese)
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiaini di sale marino
  • 1 cucchiaino di pepe nero macinato fresco
  • 4 rametti di rosmarino frescoPer il sugo:
  • ½ bicchiere di buon vino rosso
  • 1 tazza di brodo di manzo, agnello o pollo
  • 1 cucchiaio di farina per tutti gli usi
  • 1 cucchiaio di burro (ammorbidito)
  • Sale e pepe olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiaini di sale marino
  • 1 pepe nero appena macinato
  • 4 rametti di rosmarino

Abbinamento vino con costolette di agnello

Normalmente consiglierei un vino con tannini più pesanti come a Cabernet Sauvignon .

E un taxi funzionerà sicuramente ogni volta, ma ci sono anche altre scelte.

Se i tannini più pesanti non fanno per te, prova un Pinot Nero , che risulterà più morbida, ma comunque ricca di sapore.

Il mio vino preferito con le costolette di agnello è un? Cote du Rhone dalla Francia.

Questo vino ha i tannini che mi piacciono, oltre a una bella speziatura che si adatta bene al sapore dell'agnello.

Alcuni altri vini sono Merlot , Syrah , o se hai voglia di indulgere - a Bordeaux .

A proposito di indulgere, mi piace anche un Barolo con questo piatto

Con i suoi tannini molto decisi, una caratteristica del vitigno Nebbiolo.

Assicurati di decantare prima questi vini per un'esperienza migliore.

Non temere se preferisci un vino bianco al rosso, hai ancora delle opzioni.

Dovresti gravitare verso i bianchi che sono più complessi e pesanti come un ricco Viognier o Gruner Veltliner.

Un Gruner Veltliner è simile a un Riesling, un vino molto adatto al cibo, che si abbina bene con l'agnello.


Guarda il video: Cara Memasak Daging Kambing Agar Empuk u0026 Tidak Bau (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Arashilabar

    Secondo me non hai ragione. Mi sono assicurato. Discutiamone. Scrivimi in PM, parleremo.

  2. Narve

    Hai pensato a una frase così incontro?

  3. Avonmore

    Sono pronto a posizionare il tuo link sul mio sito Web, mi è piaciuto molto il tuo materiale.

  4. Digor

    Mi unisco. Era e con me. Possiamo comunicare su questo tema. Qui o in PM.

  5. Arshavir

    Secondo me ti sbagli. Suggerisco di discuterne. Scrivimi in PM.

  6. Mezidal

    L'ho portato al libro delle citazioni, grazie!



Scrivi un messaggio