Ultime ricette

New Orleans è la patria di uno dei migliori burritos d'America

New Orleans è la patria di uno dei migliori burritos d'America


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

A Crescent City? Hip up Burrito volante di Juan.

Se vuoi provare un po' di tutto, il Flying Burrito è cosa ordinare.

Per omaggiare l'amato burrito, abbiamo compilato la nostra terza classifica annuale dei migliori del nostro paese. Abbiamo diviso gli oltre 130 burritos che hanno fatto la nostra lista per regione: da Albany, California, nell'ovest; a Las Cruces, New Mexico, nel sud-ovest; a Boston nel Nordest. Dopodiché, abbiamo chiesto a quasi 40 esperti di burrito di valutare e votare.

Abbiamo presentato con orgoglio i 35 burrito che sono usciti in cima, e Burrito volante di Juan è stato inserito nella lista.

Se stai cercando un ottimo burrito nel Mezzaluna, non guardare oltre quello di Juan. Questa "taquería creola" ha tre sedi, dove tutto è fatto su ordinazione e finito al minuto alla griglia.

Se vuoi provare un po' di tutto, il Flying Burrito è quello che puoi ordinare: bistecca alla griglia, gamberi e pollo; Cheddar e formaggio Jack; fagioli neri; riso giallo; salsa; panna acida; e guacamole vengono arrotolati in una tortilla, poi passati alla griglia.


I miei pasti sono su ruote

Torta re in stile Louisiana. La statuina del bambino è visibile nel mezzo del rotolo.

Una torta del re (a volte indicata come torta del re, torta del re, torta del re o torta dei tre re) è un tipo di torta associato in un certo numero di paesi alla festa dell'Epifania alla fine del periodo natalizio in altri luoghi , è associato alle celebrazioni pre-quaresimali del Martedì Grasso/Carnevale.

Quello che è iniziato circa 300 anni fa come un impasto secco tipo pane francese con zucchero sopra e un fagiolo all'interno ora è disponibile in molte varietà a seconda del paese. Alcune torte re sono fatte di pasta brioche dolce a forma di cerchio cavo con una copertura glassata cosparsa di zucchero colorato. Centinaia di migliaia di King Cake vengono mangiati a New Orleans durante la stagione del Carnevale. In altri paesi, le torte del re sono fatte con una pasta sfoglia, farcita con uno dei vari ripieni (ad esempio, mandorle, mele, cioccolato/pera, ecc.) E hanno una piccola statuina nascosta all'interno. La statuina cambia da panetteria a panetteria e spesso rappresenta un film di successo o un'altra icona culturale.

La torta ha spesso un piccolo bambino di plastica (per rappresentare Gesù Bambino) dentro o sotto e la persona che ottiene il pezzo di torta con il ninnolo ha vari privilegi e obblighi.

Negli Stati Uniti meridionali, la tradizione fu portata nella zona dai coloni baschi nel 1718. In origine, era un dolce di pane ripieno di cannella mangiato per celebrare l'Epifania, ma ora è associato al Carnevale (noto anche come Mardi Gras). Celebrate in tutta la regione della costa del Golfo dalla Florida Panhandle al Texas orientale, le feste della torta King sono documentate fin dal XVIII secolo.

La torta del re della tradizione della Louisiana è disponibile in diversi stili. Il più semplice, che si dice sia il più tradizionale, è un anello di pasta intrecciata alla cannella. Può essere ricoperto con glassa o zucchero, che può essere colorato per mostrare i tradizionali colori del Mardi Gras di verde, giallo e viola. Le torte King possono anche essere riempite con alimenti aggiuntivi, i più comuni sono crema di formaggio, pralina, cannella o fragola. Una cosiddetta “Zulu King Cake” ha una glassa al cioccolato con un ripieno di cocco, perché il lancio più famoso della sfilata Krewe of Zulu è una noce di cocco. Alcuni fornai ora offrono torte da re per altre festività che circondano immediatamente la stagione del Mardi Gras, come torte da re con glassa verde e rossa per Natale, torte con glassa rosa e rossa per San Valentino e torte con glassa verde e bianca per San Valentino. Il giorno di San Patrizio. Altri hanno fatto un ulteriore passo avanti e producono torte speciali del re dall'inizio della stagione calcistica per le feste del portellone della Louisiana State University e dei New Orleans Saints, poi per Halloween, poi per il Ringraziamento, e non cessano fino a dopo la stagione del Mardi Gras, quando producono una Pasqua torta re delle vacanze.

Nella cultura del sud, chiunque trovi il gingillo deve fornire la prossima torta del re o ospitare la prossima festa del Mardi Gras.

A partire dall'Epifania, il 6 gennaio, i residenti iniziano a organizzare feste dedicate in particolare a King Cake. Le feste di King Cake riuniscono famiglie e membri della comunità per celebrare la stagione del Mardi Gras, con le sue parate e festival di krewe. La King Cake è così simbolica della celebrazione del Mardi Gras per i residenti che si ritiene che consumare la King Cake al di fuori della stagione di Carnevale provocherà la pioggia il giorno del Mardi Gras. La "ricerca del bambino" del dessert, la piccola statuina situata all'interno della torta, è un modo divertente per i residenti di New Orleans di celebrare la loro fede cristiana.

L'importanza del dessert per la città è stata evidente nella prima stagione del Mardi Gras (2006) dopo l'uragano Katrina: migliaia di ordini di King Cake hanno inondato le panetterie sia all'interno che all'esterno della Louisiana, un esempio di quanto sia significativa la tradizione del dessert sia all'interno che all'esterno del regione.

Alcune squadre sportive della zona hanno anche infuso la tradizione della torta del re nelle loro squadre. L'affiliato di baseball della lega minore AAA dei Miami Marlins, precedentemente noto come New Orleans Zephyrs, ha cambiato il proprio nome in New Orleans Baby Cakes, a partire dalla stagione 2017. I New Orleans Pelicans hanno introdotto il King Cake Baby come seconda mascotte durante i giochi intorno al Mardi Gras, per accompagnare la loro mascotte principale, Pelican Pierre.

Torta del re tradizionale bambino

Tradizionalmente, nella torta del re è nascosto un piccolo bambino di plastica o porcellana. In origine, il bambino veniva messo nella torta per simboleggiare Gesù bambino. Le fave venivano usate anche per rappresentare Gesù.

Oggi il bambino simboleggia fortuna e prosperità per chi lo trova nella sua fetta di torta. In alcune tradizioni, il cercatore del bambino è designato "re" o "regina" per la sera. Quella persona è anche responsabile dell'acquisto della torta del prossimo anno o dell'organizzazione della prossima festa del Mardi Gras.

Molti panettieri hanno recentemente posizionato il bambino fuori dalla torta e lasciato il nascondiglio al cliente perché c'è la possibilità che i clienti soffochino o inghiottiscano il bambino, e i panettieri vogliono stare alla larga da questa responsabilità.

Ci sono molte ricette diverse per la torta del re. Tuttavia, i più comuni includono: latte, burro, lievito, acqua, zucchero di canna e bianco, uova, sale, noce moscata, farina e cannella. La glassa è tipicamente composta da zucchero a velo, acqua, succo di limone e cristalli di zucchero colorati.

I colori della torta del re originariamente provenivano dalla religione cristiana. Il viola simboleggia la giustizia, il verde simboleggia la fede e l'oro simboleggia il potere. I tre colori onorano i tre re che hanno visitato il Cristo bambino (Gesù) l'Epifania, il 12° giorno dopo Natale.


I miei pasti sono su ruote

Torta re in stile Louisiana. La statuina del bambino è visibile nel mezzo del rotolo.

Una torta del re (a volte indicata come torta del re, torta del re, torta del re o torta dei tre re) è un tipo di torta associato in un certo numero di paesi con la festa dell'Epifania alla fine del periodo natalizio in altri luoghi , è associato alle celebrazioni pre-quaresimali del Martedì Grasso/Carnevale.

Quello che è iniziato circa 300 anni fa come un impasto secco tipo pane francese con zucchero sopra e un fagiolo all'interno ora è disponibile in molte varietà a seconda del paese. Alcune torte re sono fatte di pasta brioche dolce a forma di cerchio cavo con una copertura glassata cosparsa di zucchero colorato. Centinaia di migliaia di King Cake vengono mangiati a New Orleans durante la stagione del Carnevale. In altri paesi, le torte del re sono fatte con una pasta sfoglia, farcita con uno dei vari ripieni (ad esempio, mandorle, mele, cioccolato/pera, ecc.) E hanno una piccola statuina nascosta all'interno. La statuina cambia da panetteria a panetteria e spesso rappresenta un film di successo o un'altra icona culturale.

La torta ha spesso un piccolo bambino di plastica (per rappresentare Gesù Bambino) dentro o sotto e la persona che ottiene il pezzo di torta con il ninnolo ha vari privilegi e obblighi.

Negli Stati Uniti meridionali, la tradizione fu portata nella zona dai coloni baschi nel 1718. In origine, era un dolce di pane ripieno di cannella mangiato per celebrare l'Epifania, ma ora è associato al Carnevale (noto anche come Mardi Gras). Celebrate in tutta la regione della costa del Golfo dalla Florida Panhandle al Texas orientale, le feste della torta King sono documentate fin dal XVIII secolo.

La torta del re della tradizione della Louisiana è disponibile in diversi stili. Il più semplice, che si dice sia il più tradizionale, è un anello di pasta intrecciata alla cannella. Può essere ricoperto con glassa o zucchero, che può essere colorato per mostrare i tradizionali colori del Mardi Gras di verde, giallo e viola. Le torte King possono anche essere riempite con alimenti aggiuntivi, i più comuni sono crema di formaggio, pralina, cannella o fragola. Una cosiddetta “Zulu King Cake” ha una glassa al cioccolato con un ripieno di cocco, perché il lancio più famoso della sfilata Krewe of Zulu è una noce di cocco. Alcuni fornai ora offrono torte del re per altre festività che circondano immediatamente la stagione del Mardi Gras, come torte del re con glassa verde e rossa per Natale, torte con glassa rosa e rossa per San Valentino e torte con glassa verde e bianca per San Valentino. Il giorno di San Patrizio. Altri hanno fatto un ulteriore passo avanti e producono torte speciali del re dall'inizio della stagione calcistica per le feste del portellone della Louisiana State University e dei New Orleans Saints, poi per Halloween, poi per il Ringraziamento, e non cessano fino a dopo la stagione del Mardi Gras, quando producono una Pasqua torta re delle vacanze.

Nella cultura del sud, chiunque trovi il gingillo deve fornire la prossima torta del re o ospitare la prossima festa del Mardi Gras.

A partire dall'Epifania, il 6 gennaio, i residenti iniziano a organizzare feste dedicate in particolare a King Cake. Le feste di King Cake riuniscono famiglie e membri della comunità per celebrare la stagione del Mardi Gras, con le sue parate e festival di krewe. La King Cake è così simbolica della celebrazione del Mardi Gras per i residenti che si ritiene che consumare la King Cake al di fuori della stagione di Carnevale provocherà la pioggia il giorno del Mardi Gras. La "ricerca del bambino" del dessert, la piccola statuina situata all'interno della torta, è un modo divertente per i residenti di New Orleans di celebrare la loro fede cristiana.

L'importanza del dessert per la città è stata evidente nella prima stagione del Mardi Gras (2006) dopo l'uragano Katrina: migliaia di ordini di King Cake hanno inondato le panetterie sia all'interno che all'esterno della Louisiana, un esempio di quanto sia significativa la tradizione del dessert sia all'interno che all'esterno del regione.

Alcune squadre sportive della zona hanno anche infuso la tradizione della torta del re nelle loro squadre. L'affiliato di baseball della lega minore AAA dei Miami Marlins, precedentemente noto come New Orleans Zephyrs, ha cambiato il proprio nome in New Orleans Baby Cakes, a partire dalla stagione 2017. I New Orleans Pelicans hanno introdotto il King Cake Baby come seconda mascotte durante i giochi intorno al Mardi Gras, per accompagnare la loro mascotte principale, Pelican Pierre.

Torta del re tradizionale bambino

Tradizionalmente, nella torta del re è nascosto un piccolo bambino di plastica o porcellana. In origine, il bambino veniva messo nella torta per simboleggiare Gesù bambino. Le fave venivano usate anche per rappresentare Gesù.

Oggi il bambino simboleggia fortuna e prosperità per chi lo trova nella sua fetta di torta. In alcune tradizioni, il cercatore del bambino è designato "re" o "regina" per la sera. Quella persona è anche responsabile dell'acquisto della torta del prossimo anno o dell'organizzazione della prossima festa del Mardi Gras.

Molti panettieri hanno recentemente posizionato il bambino fuori dalla torta e lasciato il nascondiglio al cliente perché c'è la possibilità che i clienti soffochino o inghiottiscano il bambino, e i panettieri vogliono stare alla larga da questa responsabilità.

Ci sono molte ricette diverse per la torta del re. Tuttavia, i più comuni includono: latte, burro, lievito, acqua, zucchero di canna e bianco, uova, sale, noce moscata, farina e cannella. La glassa è tipicamente composta da zucchero a velo, acqua, succo di limone e cristalli di zucchero colorati.

I colori della torta del re originariamente provenivano dalla religione cristiana. Il viola simboleggia la giustizia, il verde simboleggia la fede e l'oro simboleggia il potere. I tre colori onorano i tre re che hanno visitato il Cristo bambino (Gesù) l'Epifania, il 12° giorno dopo Natale.


I miei pasti sono su ruote

Torta re in stile Louisiana. La statuina del bambino è visibile nel mezzo del rotolo.

Una torta del re (a volte indicata come torta del re, torta del re, torta del re o torta dei tre re) è un tipo di torta associato in un certo numero di paesi con la festa dell'Epifania alla fine del periodo natalizio in altri luoghi , è associato alle celebrazioni pre-quaresimali del Martedì Grasso/Carnevale.

Quello che è iniziato circa 300 anni fa come un impasto secco tipo pane francese con zucchero sopra e un fagiolo all'interno ora è disponibile in molte varietà a seconda del paese. Alcune torte re sono fatte di una pasta brioche dolce a forma di cerchio cavo con una copertura glassata cosparsa di zucchero colorato. Centinaia di migliaia di King Cake vengono mangiati a New Orleans durante la stagione del Carnevale. In altri paesi, le torte del re sono fatte con una pasta sfoglia, farcita con uno dei vari ripieni (ad esempio, mandorle, mele, cioccolato/pera, ecc.) E hanno una piccola statuina nascosta all'interno. La statuina cambia da panetteria a panetteria e spesso rappresenta un film di successo o un'altra icona culturale.

La torta ha spesso un piccolo bambino di plastica (per rappresentare Gesù Bambino) dentro o sotto e la persona che ottiene il pezzo di torta con il ninnolo ha vari privilegi e obblighi.

Negli Stati Uniti meridionali, la tradizione fu portata nella zona dai coloni baschi nel 1718. In origine, era una torta di pane piena di cannella mangiata per celebrare l'Epifania, ma ora è associata al Carnevale (noto anche come Mardi Gras). Celebrate in tutta la regione della costa del Golfo dalla Florida Panhandle al Texas orientale, le feste della torta King sono documentate fin dal XVIII secolo.

La torta del re della tradizione della Louisiana è disponibile in diversi stili. Il più semplice, che si dice sia il più tradizionale, è un anello di pasta intrecciata alla cannella. Può essere ricoperto con glassa o zucchero, che può essere colorato per mostrare i tradizionali colori del Mardi Gras di verde, giallo e viola. Le torte King possono anche essere riempite con alimenti aggiuntivi, i più comuni sono crema di formaggio, pralina, cannella o fragola. Una cosiddetta “Zulu King Cake” ha una glassa al cioccolato con un ripieno di cocco, perché il lancio più famoso della sfilata Krewe of Zulu è una noce di cocco. Alcuni fornai ora offrono torte del re per altre festività che circondano immediatamente la stagione del Mardi Gras, come torte del re con glassa verde e rossa per Natale, torte con glassa rosa e rossa per San Valentino e torte con glassa verde e bianca per San Valentino. Il giorno di San Patrizio. Altri hanno fatto un ulteriore passo avanti e producono torte speciali del re dall'inizio della stagione calcistica per le feste del portellone della Louisiana State University e dei New Orleans Saints, poi per Halloween, poi per il Ringraziamento, e non cessano fino a dopo la stagione del Mardi Gras, quando producono una Pasqua torta re delle vacanze.

Nella cultura del sud, chiunque trovi il gingillo deve fornire la prossima torta del re o ospitare la prossima festa del Mardi Gras.

A partire dall'Epifania, il 6 gennaio, i residenti iniziano a organizzare feste dedicate in particolare a King Cake. Le feste di King Cake riuniscono famiglie e membri della comunità per celebrare la stagione del Mardi Gras, con le sue parate e festival di krewe. La King Cake è così simbolica della celebrazione del Mardi Gras per i residenti che si ritiene che consumare la King Cake al di fuori della stagione di Carnevale provocherà la pioggia il giorno del Mardi Gras. La "ricerca del bambino" del dessert, la piccola statuina situata all'interno della torta, è un modo divertente per i residenti di New Orleans di celebrare la loro fede cristiana.

L'importanza del dessert per la città è stata evidente nella prima stagione del Mardi Gras (2006) dopo l'uragano Katrina: migliaia di ordini di King Cake hanno inondato le panetterie sia all'interno che all'esterno della Louisiana, un esempio di quanto sia significativa la tradizione del dessert sia all'interno che all'esterno del regione.

Alcune squadre sportive della zona hanno anche infuso la tradizione della torta del re nelle loro squadre. L'affiliato di baseball della lega minore AAA dei Miami Marlins, precedentemente noto come New Orleans Zephyrs, ha cambiato il proprio nome in New Orleans Baby Cakes, a partire dalla stagione 2017. I New Orleans Pelicans hanno introdotto il King Cake Baby come seconda mascotte durante i giochi intorno al Mardi Gras, per accompagnare la loro mascotte principale, Pelican Pierre.

Torta del re tradizionale bambino

Tradizionalmente, nella torta del re è nascosto un piccolo bambino di plastica o porcellana. In origine, il bambino veniva messo nella torta per simboleggiare Gesù bambino. Le fave venivano usate anche per rappresentare Gesù.

Oggi il bambino simboleggia fortuna e prosperità per chi lo trova nella sua fetta di torta. In alcune tradizioni, il cercatore del bambino è designato "re" o "regina" per la sera. Quella persona è anche responsabile dell'acquisto della torta del prossimo anno o dell'organizzazione della prossima festa del Mardi Gras.

Molti panettieri hanno recentemente posizionato il bambino fuori dalla torta e lasciato il nascondiglio al cliente perché c'è la possibilità che i clienti soffochino o inghiottiscano il bambino, e i panettieri vogliono stare alla larga da questa responsabilità.

Ci sono molte ricette diverse per la torta del re. Tuttavia, i più comuni includono: latte, burro, lievito, acqua, zucchero di canna e bianco, uova, sale, noce moscata, farina e cannella. La glassa è tipicamente composta da zucchero a velo, acqua, succo di limone e cristalli di zucchero colorati.

I colori della torta del re originariamente provenivano dalla religione cristiana. Il viola simboleggia la giustizia, il verde simboleggia la fede e l'oro simboleggia il potere. I tre colori onorano i tre re che hanno visitato il Cristo bambino (Gesù) l'Epifania, il 12° giorno dopo Natale.


I miei pasti sono su ruote

Torta re in stile Louisiana. La statuina del bambino è visibile nel mezzo del rotolo.

Una torta del re (a volte indicata come torta del re, torta del re, torta del re o torta dei tre re) è un tipo di torta associato in un certo numero di paesi con la festa dell'Epifania alla fine del periodo natalizio in altri luoghi , è associato alle celebrazioni pre-quaresimali del Martedì Grasso/Carnevale.

Quello che è iniziato circa 300 anni fa come un impasto secco tipo pane francese con zucchero sopra e un fagiolo all'interno ora è disponibile in molte varietà a seconda del paese. Alcune torte re sono fatte di pasta brioche dolce a forma di cerchio cavo con una copertura glassata cosparsa di zucchero colorato. Centinaia di migliaia di King Cake vengono mangiati a New Orleans durante la stagione del Carnevale. In altri paesi, le torte del re sono fatte con una pasta sfoglia, farcita con uno dei vari ripieni (ad esempio, mandorle, mele, cioccolato/pera, ecc.) E hanno una piccola statuina nascosta all'interno. La statuina cambia da panetteria a panetteria e spesso rappresenta un film di successo o un'altra icona culturale.

La torta ha spesso un piccolo bambino di plastica (per rappresentare Gesù Bambino) dentro o sotto e la persona che ottiene il pezzo di torta con il ninnolo ha vari privilegi e obblighi.

Negli Stati Uniti meridionali, la tradizione fu portata nella zona dai coloni baschi nel 1718. In origine, era un dolce di pane ripieno di cannella mangiato per celebrare l'Epifania, ma ora è associato al Carnevale (noto anche come Mardi Gras). Celebrate in tutta la regione della costa del Golfo dalla Florida Panhandle al Texas orientale, le feste della torta King sono documentate fin dal XVIII secolo.

La torta del re della tradizione della Louisiana è disponibile in diversi stili. Il più semplice, che si dice sia il più tradizionale, è un anello di pasta intrecciata alla cannella. Può essere ricoperto con glassa o zucchero, che può essere colorato per mostrare i tradizionali colori del Mardi Gras di verde, giallo e viola. Le torte King possono anche essere riempite con alimenti aggiuntivi, i più comuni sono crema di formaggio, pralina, cannella o fragola. Una cosiddetta “Zulu King Cake” ha una glassa al cioccolato con un ripieno di cocco, perché il lancio più famoso della sfilata Krewe of Zulu è una noce di cocco. Alcuni fornai ora offrono torte da re per altre festività che circondano immediatamente la stagione del Mardi Gras, come torte da re con glassa verde e rossa per Natale, torte con glassa rosa e rossa per San Valentino e torte con glassa verde e bianca per San Valentino. Il giorno di San Patrizio. Altri hanno fatto un ulteriore passo avanti e producono torte speciali del re dall'inizio della stagione calcistica per le feste del portellone della Louisiana State University e dei New Orleans Saints, poi per Halloween, poi per il Ringraziamento, e non cessano fino a dopo la stagione del Mardi Gras, quando producono una Pasqua torta re delle vacanze.

Nella cultura del sud, chiunque trovi il gingillo deve fornire la prossima torta del re o ospitare la prossima festa del Mardi Gras.

A partire dall'Epifania, il 6 gennaio, i residenti iniziano a organizzare feste dedicate in particolare a King Cake. Le feste di King Cake riuniscono famiglie e membri della comunità per celebrare la stagione del Mardi Gras, con le sue parate e festival di krewe. La King Cake è così simbolica della celebrazione del Mardi Gras per i residenti che si ritiene che consumare la King Cake al di fuori della stagione di Carnevale provocherà la pioggia il giorno del Mardi Gras. La "ricerca del bambino" del dessert, la piccola statuina situata all'interno della torta, è un modo divertente per i residenti di New Orleans di celebrare la loro fede cristiana.

L'importanza del dessert per la città è stata evidente nella prima stagione del Mardi Gras (2006) dopo l'uragano Katrina: migliaia di ordini di King Cake hanno inondato le panetterie sia all'interno che all'esterno della Louisiana, un esempio di quanto sia significativa la tradizione del dessert sia all'interno che all'esterno del regione.

Alcune squadre sportive della zona hanno anche infuso la tradizione della torta del re nelle loro squadre. L'affiliato di baseball della lega minore AAA dei Miami Marlins, precedentemente noto come New Orleans Zephyrs, ha cambiato il proprio nome in New Orleans Baby Cakes, a partire dalla stagione 2017. I New Orleans Pelicans hanno introdotto il King Cake Baby come seconda mascotte durante i giochi intorno al Mardi Gras, per accompagnare la loro mascotte principale, Pelican Pierre.

Torta del re tradizionale bambino

Tradizionalmente, nella torta del re è nascosto un piccolo bambino di plastica o porcellana. In origine, il bambino veniva messo nella torta per simboleggiare Gesù bambino. Le fave venivano usate anche per rappresentare Gesù.

Oggi il bambino simboleggia fortuna e prosperità per chi lo trova nella sua fetta di torta. In alcune tradizioni, il cercatore del bambino è designato "re" o "regina" per la sera. Quella persona è anche responsabile dell'acquisto della torta del prossimo anno o dell'organizzazione della prossima festa del Mardi Gras.

Molti panettieri hanno recentemente posizionato il bambino fuori dalla torta e lasciato il nascondiglio al cliente perché c'è la possibilità che i clienti soffochino o inghiottiscano il bambino, e i panettieri vogliono stare alla larga da questa responsabilità.

Ci sono molte ricette diverse per la torta del re. Tuttavia, i più comuni includono: latte, burro, lievito, acqua, zucchero di canna e bianco, uova, sale, noce moscata, farina e cannella. La glassa è tipicamente composta da zucchero a velo, acqua, succo di limone e cristalli di zucchero colorati.

I colori della torta del re originariamente provenivano dalla religione cristiana. Il viola simboleggia la giustizia, il verde simboleggia la fede e l'oro simboleggia il potere. I tre colori onorano i tre re che hanno visitato il Cristo bambino (Gesù) l'Epifania, il 12° giorno dopo Natale.


I miei pasti sono su ruote

Torta re in stile Louisiana. La statuina del bambino è visibile nel mezzo del rotolo.

Una torta del re (a volte indicata come torta del re, torta del re, torta del re o torta dei tre re) è un tipo di torta associato in un certo numero di paesi alla festa dell'Epifania alla fine del periodo natalizio in altri luoghi , è associato alle celebrazioni pre-quaresimali del Martedì Grasso/Carnevale.

Quello che è iniziato circa 300 anni fa come un impasto secco tipo pane francese con zucchero sopra e un fagiolo all'interno ora è disponibile in molte varietà a seconda del paese. Alcune torte re sono fatte di una pasta brioche dolce a forma di cerchio cavo con una copertura glassata cosparsa di zucchero colorato. Centinaia di migliaia di King Cake vengono mangiati a New Orleans durante la stagione del Carnevale. In altri paesi, le torte del re sono fatte con una pasta sfoglia, farcita con uno dei vari ripieni (ad esempio, mandorle, mele, cioccolato/pera, ecc.) E hanno una piccola statuina nascosta all'interno. La statuina cambia da panetteria a panetteria e spesso rappresenta un film di successo o un'altra icona culturale.

La torta ha spesso un piccolo bambino di plastica (per rappresentare Gesù Bambino) dentro o sotto e la persona che ottiene il pezzo di torta con il ninnolo ha vari privilegi e obblighi.

Negli Stati Uniti meridionali, la tradizione fu portata nella zona dai coloni baschi nel 1718. In origine, era un dolce di pane ripieno di cannella mangiato per celebrare l'Epifania, ma ora è associato al Carnevale (noto anche come Mardi Gras). Celebrate in tutta la regione della costa del Golfo dalla Florida Panhandle al Texas orientale, le feste della torta King sono documentate fin dal XVIII secolo.

La torta del re della tradizione della Louisiana è disponibile in diversi stili. Il più semplice, che si dice sia il più tradizionale, è un anello di pasta intrecciata alla cannella. Può essere ricoperto con glassa o zucchero, che può essere colorato per mostrare i tradizionali colori del Mardi Gras di verde, giallo e viola. Le torte King possono anche essere riempite con alimenti aggiuntivi, i più comuni sono crema di formaggio, pralina, cannella o fragola. Una cosiddetta “Zulu King Cake” ha una glassa al cioccolato con un ripieno di cocco, perché il lancio più famoso della sfilata Krewe of Zulu è una noce di cocco. Alcuni fornai ora offrono torte da re per altre festività che circondano immediatamente la stagione del Mardi Gras, come torte da re con glassa verde e rossa per Natale, torte con glassa rosa e rossa per San Valentino e torte con glassa verde e bianca per San Valentino. Il giorno di San Patrizio. Altri hanno fatto un ulteriore passo avanti e producono torte speciali del re dall'inizio della stagione calcistica per le feste del portellone della Louisiana State University e dei New Orleans Saints, poi per Halloween, poi per il Ringraziamento, e non cessano fino a dopo la stagione del Mardi Gras, quando producono una Pasqua torta re delle vacanze.

Nella cultura del sud, chiunque trovi il gingillo deve fornire la prossima torta del re o ospitare la prossima festa del Mardi Gras.

A partire dall'Epifania, il 6 gennaio, i residenti iniziano a organizzare feste dedicate in particolare a King Cake. Le feste di King Cake riuniscono famiglie e membri della comunità per celebrare la stagione del Mardi Gras, con le sue parate e festival di krewe. La King Cake è così simbolica della celebrazione del Mardi Gras per i residenti che si ritiene che consumare la King Cake al di fuori della stagione di Carnevale provocherà la pioggia il giorno del Mardi Gras. La "ricerca del bambino" del dessert, la piccola statuina situata all'interno della torta, è un modo divertente per i residenti di New Orleans di celebrare la loro fede cristiana.

L'importanza del dessert per la città è stata evidente nella prima stagione del Mardi Gras (2006) dopo l'uragano Katrina: migliaia di ordini di King Cake hanno inondato le panetterie sia all'interno che all'esterno della Louisiana, un esempio di quanto sia significativa la tradizione del dessert sia all'interno che all'esterno del regione.

Alcune squadre sportive della zona hanno anche infuso la tradizione della torta del re nelle loro squadre. L'affiliato di baseball della lega minore AAA dei Miami Marlins, precedentemente noto come New Orleans Zephyrs, ha cambiato il proprio nome in New Orleans Baby Cakes, a partire dalla stagione 2017. I New Orleans Pelicans hanno introdotto il King Cake Baby come seconda mascotte durante i giochi intorno al Mardi Gras, per accompagnare la loro mascotte principale, Pelican Pierre.

Torta del re tradizionale bambino

Tradizionalmente, nella torta del re è nascosto un piccolo bambino di plastica o porcellana. In origine, il bambino veniva messo nella torta per simboleggiare Gesù bambino. Le fave venivano usate anche per rappresentare Gesù.

Oggi il bambino simboleggia fortuna e prosperità per chi lo trova nella sua fetta di torta. In alcune tradizioni, il cercatore del bambino è designato "re" o "regina" per la sera. Quella persona è anche responsabile dell'acquisto della torta del prossimo anno o dell'organizzazione della prossima festa del Mardi Gras.

Molti panettieri hanno recentemente posizionato il bambino fuori dalla torta e lasciato il nascondiglio al cliente perché c'è la possibilità che i clienti soffochino o inghiottiscano il bambino, e i panettieri vogliono stare alla larga da questa responsabilità.

Ci sono molte ricette diverse per la torta del re. Tuttavia, i più comuni includono: latte, burro, lievito, acqua, zucchero di canna e bianco, uova, sale, noce moscata, farina e cannella. La glassa è tipicamente composta da zucchero a velo, acqua, succo di limone e cristalli di zucchero colorati.

I colori della torta del re originariamente provenivano dalla religione cristiana. Il viola simboleggia la giustizia, il verde simboleggia la fede e l'oro simboleggia il potere. I tre colori onorano i tre re che hanno visitato il Cristo bambino (Gesù) l'Epifania, il 12° giorno dopo Natale.


I miei pasti sono su ruote

Torta re in stile Louisiana. La statuina del bambino è visibile nel mezzo del rotolo.

Una torta del re (a volte indicata come torta del re, torta del re, torta del re o torta dei tre re) è un tipo di torta associato in un certo numero di paesi alla festa dell'Epifania alla fine del periodo natalizio in altri luoghi , è associato alle celebrazioni pre-quaresimali del Martedì Grasso/Carnevale.

Quello che è iniziato circa 300 anni fa come un impasto secco tipo pane francese con zucchero sopra e un fagiolo all'interno ora è disponibile in molte varietà a seconda del paese. Alcune torte re sono fatte di una pasta brioche dolce a forma di cerchio cavo con una copertura glassata cosparsa di zucchero colorato. Centinaia di migliaia di King Cake vengono mangiati a New Orleans durante la stagione del Carnevale. In altri paesi, le torte del re sono fatte con una pasta sfoglia, farcita con uno dei vari ripieni (ad esempio mandorle, mele, cioccolato/pera, ecc.) e hanno una piccola statuina nascosta all'interno. La statuina cambia da panetteria a panetteria e spesso rappresenta un film di successo o un'altra icona culturale.

The cake often has a small plastic baby (to represent the Baby Jesus) inside or underneath and the person who gets the piece of cake with the trinket has various privileges and obligations.

In the southern United States, the tradition was brought to the area by Basque settlers in 1718. Originally, it was a cinnamon-filled bready cake eaten to celebrate Epiphany, but it is now associated with Carnival (also known as Mardi Gras). Celebrated across the Gulf Coast region from the Florida Panhandle to East Texas, King cake parties are documented back to the 18th century.

The king cake of the Louisiana tradition comes in a number of styles. The most simple, said to be the most traditional, is a ring of twisted cinnamon roll-style dough. It may be topped with icing or sugar, which may be colored to show the traditional Mardi Gras colors of green, yellow, and purple. King cakes may also be filled with additional foodstuffs, the most common being cream cheese, praline, cinnamon, or strawberry. A so-called “Zulu King Cake” has chocolate icing with a coconut filling, because the Krewe of Zulu parade’s most celebrated throw is a coconut. Some bakers now offer king cakes for other holidays that immediately surround the Mardi Gras season, such as king cakes with green and red icing for Christmas, cakes with pink and red icing for Valentine’s Day, and cakes with green and white icing for St. Patrick’s Day. Others have gone a step further and produce specialty king cakes from the beginning of football season for Louisiana State University and New Orleans Saints tailgate parties, then for Halloween, then Thanksgiving—and do not cease until after Mardi Gras season, when they produce an Easter holiday king cake.

In the Southern culture, whoever finds the trinket must provide the next king cake or host the next Mardi Gras party.

Starting on Epiphany on January 6, residents begin holding parties especially dedicated to King Cake. King Cake parties bring families and community members together to celebrate the season of Mardi Gras, with its krewe parades and festivals. King Cake is so symbolic of the Mardi Gras celebration for residents it is believed that consuming King Cake outside of the Carnival season will result in rain on Mardi Gras day. The dessert’s “search for the baby,” the small figurine located inside the cake, is a fun way for residents of New Orleans to celebrate their Christian faith.

The dessert’s significance to the city was evident in the first Mardi Gras season (2006) after Hurricane Katrina: thousands of King Cake orders flooded bakeries both inside and outside of Louisiana, an example of how significant the dessert’s tradition is both inside and outside of the region.

Some sports teams around the area have also infused the tradition of the king cake baby into their teams. The Miami Marlins AAA minor league baseball affiliate, formerly known as the New Orleans Zephyrs, changed their name to the New Orleans Baby Cakes, starting in the 2017 season. The New Orleans Pelicans introduced the King Cake Baby as a second mascot during games around Mardi Gras, to accompany their main mascot, Pelican Pierre.

Traditional king cake baby

Traditionally, a small plastic or porcelain baby is hidden in the king cake. Originally, the baby was placed in the cake to symbolize baby Jesus. Fava beans were also used to represent Jesus.

Today, the baby symbolizes luck and prosperity to whoever finds it in his/her slice of cake. In some traditions, the finder of the baby is designated “king” or “queen” for the evening. That person is also responsible for purchasing next year’s cake, or for throwing the next Mardi Gras party.

Many bakers have recently been placing the baby outside of the cake, and leaving the hiding to the customer because there is a potential of customers choking on or swallowing the baby, and bakers want to stay clear of this liability.

There are many different recipes for king cake. However, the most common ones include: milk, butter, yeast, water, brown and white sugar, eggs, salt, nutmeg, flour and cinnamon. The frosting is typically made from confectioner’s sugar, water, lemon juice, and colored sugar crystals.

The colors of the king cake originally came from the Christian religion. The purple symbolizes justice, the green symbolizes faith, and the gold symbolizes power. The three colors honor the three kings who visited the Christ child (Jesus) on Epiphany, the 12th day after Christmas.


My Meals are on Wheels

Louisiana-style king cake. The baby figurine is seen in the middle of the roll.

A king cake (sometimes shown as kingcake, kings’ cake, king’s cake, or three kings cake) is a type of cake associated in a number of countries with the festival of Epiphany at the end of the Christmas season in other places, it is associated with the pre-Lenten celebrations of Mardi Gras/Carnival.

What started out roughly 300 years ago as a dry French bread–type dough with sugar on top and a bean inside now comes in many varieties depending on the country. Some king cakes are made of a sweet brioche dough in the shape of a hollow circle with a glazed topping sprinkled with colored sugar. Hundreds of thousands of King Cakes are eaten in New Orleans during the Carnival season. In other countries, king cakes are made with a puff pastry, filled with one of several fillings (e.g., almond, apple, chocolate/pear, etc.), and have a small figurine hidden inside. The figurine changes from bakery to bakery and often represents a hit movie or other cultural icon.

The cake often has a small plastic baby (to represent the Baby Jesus) inside or underneath and the person who gets the piece of cake with the trinket has various privileges and obligations.

In the southern United States, the tradition was brought to the area by Basque settlers in 1718. Originally, it was a cinnamon-filled bready cake eaten to celebrate Epiphany, but it is now associated with Carnival (also known as Mardi Gras). Celebrated across the Gulf Coast region from the Florida Panhandle to East Texas, King cake parties are documented back to the 18th century.

The king cake of the Louisiana tradition comes in a number of styles. The most simple, said to be the most traditional, is a ring of twisted cinnamon roll-style dough. It may be topped with icing or sugar, which may be colored to show the traditional Mardi Gras colors of green, yellow, and purple. King cakes may also be filled with additional foodstuffs, the most common being cream cheese, praline, cinnamon, or strawberry. A so-called “Zulu King Cake” has chocolate icing with a coconut filling, because the Krewe of Zulu parade’s most celebrated throw is a coconut. Some bakers now offer king cakes for other holidays that immediately surround the Mardi Gras season, such as king cakes with green and red icing for Christmas, cakes with pink and red icing for Valentine’s Day, and cakes with green and white icing for St. Patrick’s Day. Others have gone a step further and produce specialty king cakes from the beginning of football season for Louisiana State University and New Orleans Saints tailgate parties, then for Halloween, then Thanksgiving—and do not cease until after Mardi Gras season, when they produce an Easter holiday king cake.

In the Southern culture, whoever finds the trinket must provide the next king cake or host the next Mardi Gras party.

Starting on Epiphany on January 6, residents begin holding parties especially dedicated to King Cake. King Cake parties bring families and community members together to celebrate the season of Mardi Gras, with its krewe parades and festivals. King Cake is so symbolic of the Mardi Gras celebration for residents it is believed that consuming King Cake outside of the Carnival season will result in rain on Mardi Gras day. The dessert’s “search for the baby,” the small figurine located inside the cake, is a fun way for residents of New Orleans to celebrate their Christian faith.

The dessert’s significance to the city was evident in the first Mardi Gras season (2006) after Hurricane Katrina: thousands of King Cake orders flooded bakeries both inside and outside of Louisiana, an example of how significant the dessert’s tradition is both inside and outside of the region.

Some sports teams around the area have also infused the tradition of the king cake baby into their teams. The Miami Marlins AAA minor league baseball affiliate, formerly known as the New Orleans Zephyrs, changed their name to the New Orleans Baby Cakes, starting in the 2017 season. The New Orleans Pelicans introduced the King Cake Baby as a second mascot during games around Mardi Gras, to accompany their main mascot, Pelican Pierre.

Traditional king cake baby

Traditionally, a small plastic or porcelain baby is hidden in the king cake. Originally, the baby was placed in the cake to symbolize baby Jesus. Fava beans were also used to represent Jesus.

Today, the baby symbolizes luck and prosperity to whoever finds it in his/her slice of cake. In some traditions, the finder of the baby is designated “king” or “queen” for the evening. That person is also responsible for purchasing next year’s cake, or for throwing the next Mardi Gras party.

Many bakers have recently been placing the baby outside of the cake, and leaving the hiding to the customer because there is a potential of customers choking on or swallowing the baby, and bakers want to stay clear of this liability.

There are many different recipes for king cake. However, the most common ones include: milk, butter, yeast, water, brown and white sugar, eggs, salt, nutmeg, flour and cinnamon. The frosting is typically made from confectioner’s sugar, water, lemon juice, and colored sugar crystals.

The colors of the king cake originally came from the Christian religion. The purple symbolizes justice, the green symbolizes faith, and the gold symbolizes power. The three colors honor the three kings who visited the Christ child (Jesus) on Epiphany, the 12th day after Christmas.


My Meals are on Wheels

Louisiana-style king cake. The baby figurine is seen in the middle of the roll.

A king cake (sometimes shown as kingcake, kings’ cake, king’s cake, or three kings cake) is a type of cake associated in a number of countries with the festival of Epiphany at the end of the Christmas season in other places, it is associated with the pre-Lenten celebrations of Mardi Gras/Carnival.

What started out roughly 300 years ago as a dry French bread–type dough with sugar on top and a bean inside now comes in many varieties depending on the country. Some king cakes are made of a sweet brioche dough in the shape of a hollow circle with a glazed topping sprinkled with colored sugar. Hundreds of thousands of King Cakes are eaten in New Orleans during the Carnival season. In other countries, king cakes are made with a puff pastry, filled with one of several fillings (e.g., almond, apple, chocolate/pear, etc.), and have a small figurine hidden inside. The figurine changes from bakery to bakery and often represents a hit movie or other cultural icon.

The cake often has a small plastic baby (to represent the Baby Jesus) inside or underneath and the person who gets the piece of cake with the trinket has various privileges and obligations.

In the southern United States, the tradition was brought to the area by Basque settlers in 1718. Originally, it was a cinnamon-filled bready cake eaten to celebrate Epiphany, but it is now associated with Carnival (also known as Mardi Gras). Celebrated across the Gulf Coast region from the Florida Panhandle to East Texas, King cake parties are documented back to the 18th century.

The king cake of the Louisiana tradition comes in a number of styles. The most simple, said to be the most traditional, is a ring of twisted cinnamon roll-style dough. It may be topped with icing or sugar, which may be colored to show the traditional Mardi Gras colors of green, yellow, and purple. King cakes may also be filled with additional foodstuffs, the most common being cream cheese, praline, cinnamon, or strawberry. A so-called “Zulu King Cake” has chocolate icing with a coconut filling, because the Krewe of Zulu parade’s most celebrated throw is a coconut. Some bakers now offer king cakes for other holidays that immediately surround the Mardi Gras season, such as king cakes with green and red icing for Christmas, cakes with pink and red icing for Valentine’s Day, and cakes with green and white icing for St. Patrick’s Day. Others have gone a step further and produce specialty king cakes from the beginning of football season for Louisiana State University and New Orleans Saints tailgate parties, then for Halloween, then Thanksgiving—and do not cease until after Mardi Gras season, when they produce an Easter holiday king cake.

In the Southern culture, whoever finds the trinket must provide the next king cake or host the next Mardi Gras party.

Starting on Epiphany on January 6, residents begin holding parties especially dedicated to King Cake. King Cake parties bring families and community members together to celebrate the season of Mardi Gras, with its krewe parades and festivals. King Cake is so symbolic of the Mardi Gras celebration for residents it is believed that consuming King Cake outside of the Carnival season will result in rain on Mardi Gras day. The dessert’s “search for the baby,” the small figurine located inside the cake, is a fun way for residents of New Orleans to celebrate their Christian faith.

The dessert’s significance to the city was evident in the first Mardi Gras season (2006) after Hurricane Katrina: thousands of King Cake orders flooded bakeries both inside and outside of Louisiana, an example of how significant the dessert’s tradition is both inside and outside of the region.

Some sports teams around the area have also infused the tradition of the king cake baby into their teams. The Miami Marlins AAA minor league baseball affiliate, formerly known as the New Orleans Zephyrs, changed their name to the New Orleans Baby Cakes, starting in the 2017 season. The New Orleans Pelicans introduced the King Cake Baby as a second mascot during games around Mardi Gras, to accompany their main mascot, Pelican Pierre.

Traditional king cake baby

Traditionally, a small plastic or porcelain baby is hidden in the king cake. Originally, the baby was placed in the cake to symbolize baby Jesus. Fava beans were also used to represent Jesus.

Today, the baby symbolizes luck and prosperity to whoever finds it in his/her slice of cake. In some traditions, the finder of the baby is designated “king” or “queen” for the evening. That person is also responsible for purchasing next year’s cake, or for throwing the next Mardi Gras party.

Many bakers have recently been placing the baby outside of the cake, and leaving the hiding to the customer because there is a potential of customers choking on or swallowing the baby, and bakers want to stay clear of this liability.

There are many different recipes for king cake. However, the most common ones include: milk, butter, yeast, water, brown and white sugar, eggs, salt, nutmeg, flour and cinnamon. The frosting is typically made from confectioner’s sugar, water, lemon juice, and colored sugar crystals.

The colors of the king cake originally came from the Christian religion. The purple symbolizes justice, the green symbolizes faith, and the gold symbolizes power. The three colors honor the three kings who visited the Christ child (Jesus) on Epiphany, the 12th day after Christmas.


My Meals are on Wheels

Louisiana-style king cake. The baby figurine is seen in the middle of the roll.

A king cake (sometimes shown as kingcake, kings’ cake, king’s cake, or three kings cake) is a type of cake associated in a number of countries with the festival of Epiphany at the end of the Christmas season in other places, it is associated with the pre-Lenten celebrations of Mardi Gras/Carnival.

What started out roughly 300 years ago as a dry French bread–type dough with sugar on top and a bean inside now comes in many varieties depending on the country. Some king cakes are made of a sweet brioche dough in the shape of a hollow circle with a glazed topping sprinkled with colored sugar. Hundreds of thousands of King Cakes are eaten in New Orleans during the Carnival season. In other countries, king cakes are made with a puff pastry, filled with one of several fillings (e.g., almond, apple, chocolate/pear, etc.), and have a small figurine hidden inside. The figurine changes from bakery to bakery and often represents a hit movie or other cultural icon.

The cake often has a small plastic baby (to represent the Baby Jesus) inside or underneath and the person who gets the piece of cake with the trinket has various privileges and obligations.

In the southern United States, the tradition was brought to the area by Basque settlers in 1718. Originally, it was a cinnamon-filled bready cake eaten to celebrate Epiphany, but it is now associated with Carnival (also known as Mardi Gras). Celebrated across the Gulf Coast region from the Florida Panhandle to East Texas, King cake parties are documented back to the 18th century.

The king cake of the Louisiana tradition comes in a number of styles. The most simple, said to be the most traditional, is a ring of twisted cinnamon roll-style dough. It may be topped with icing or sugar, which may be colored to show the traditional Mardi Gras colors of green, yellow, and purple. King cakes may also be filled with additional foodstuffs, the most common being cream cheese, praline, cinnamon, or strawberry. A so-called “Zulu King Cake” has chocolate icing with a coconut filling, because the Krewe of Zulu parade’s most celebrated throw is a coconut. Some bakers now offer king cakes for other holidays that immediately surround the Mardi Gras season, such as king cakes with green and red icing for Christmas, cakes with pink and red icing for Valentine’s Day, and cakes with green and white icing for St. Patrick’s Day. Others have gone a step further and produce specialty king cakes from the beginning of football season for Louisiana State University and New Orleans Saints tailgate parties, then for Halloween, then Thanksgiving—and do not cease until after Mardi Gras season, when they produce an Easter holiday king cake.

In the Southern culture, whoever finds the trinket must provide the next king cake or host the next Mardi Gras party.

Starting on Epiphany on January 6, residents begin holding parties especially dedicated to King Cake. King Cake parties bring families and community members together to celebrate the season of Mardi Gras, with its krewe parades and festivals. King Cake is so symbolic of the Mardi Gras celebration for residents it is believed that consuming King Cake outside of the Carnival season will result in rain on Mardi Gras day. The dessert’s “search for the baby,” the small figurine located inside the cake, is a fun way for residents of New Orleans to celebrate their Christian faith.

The dessert’s significance to the city was evident in the first Mardi Gras season (2006) after Hurricane Katrina: thousands of King Cake orders flooded bakeries both inside and outside of Louisiana, an example of how significant the dessert’s tradition is both inside and outside of the region.

Some sports teams around the area have also infused the tradition of the king cake baby into their teams. The Miami Marlins AAA minor league baseball affiliate, formerly known as the New Orleans Zephyrs, changed their name to the New Orleans Baby Cakes, starting in the 2017 season. The New Orleans Pelicans introduced the King Cake Baby as a second mascot during games around Mardi Gras, to accompany their main mascot, Pelican Pierre.

Traditional king cake baby

Traditionally, a small plastic or porcelain baby is hidden in the king cake. Originally, the baby was placed in the cake to symbolize baby Jesus. Fava beans were also used to represent Jesus.

Today, the baby symbolizes luck and prosperity to whoever finds it in his/her slice of cake. In some traditions, the finder of the baby is designated “king” or “queen” for the evening. That person is also responsible for purchasing next year’s cake, or for throwing the next Mardi Gras party.

Many bakers have recently been placing the baby outside of the cake, and leaving the hiding to the customer because there is a potential of customers choking on or swallowing the baby, and bakers want to stay clear of this liability.

There are many different recipes for king cake. However, the most common ones include: milk, butter, yeast, water, brown and white sugar, eggs, salt, nutmeg, flour and cinnamon. The frosting is typically made from confectioner’s sugar, water, lemon juice, and colored sugar crystals.

The colors of the king cake originally came from the Christian religion. The purple symbolizes justice, the green symbolizes faith, and the gold symbolizes power. The three colors honor the three kings who visited the Christ child (Jesus) on Epiphany, the 12th day after Christmas.


My Meals are on Wheels

Louisiana-style king cake. The baby figurine is seen in the middle of the roll.

A king cake (sometimes shown as kingcake, kings’ cake, king’s cake, or three kings cake) is a type of cake associated in a number of countries with the festival of Epiphany at the end of the Christmas season in other places, it is associated with the pre-Lenten celebrations of Mardi Gras/Carnival.

What started out roughly 300 years ago as a dry French bread–type dough with sugar on top and a bean inside now comes in many varieties depending on the country. Some king cakes are made of a sweet brioche dough in the shape of a hollow circle with a glazed topping sprinkled with colored sugar. Hundreds of thousands of King Cakes are eaten in New Orleans during the Carnival season. In other countries, king cakes are made with a puff pastry, filled with one of several fillings (e.g., almond, apple, chocolate/pear, etc.), and have a small figurine hidden inside. The figurine changes from bakery to bakery and often represents a hit movie or other cultural icon.

The cake often has a small plastic baby (to represent the Baby Jesus) inside or underneath and the person who gets the piece of cake with the trinket has various privileges and obligations.

In the southern United States, the tradition was brought to the area by Basque settlers in 1718. Originally, it was a cinnamon-filled bready cake eaten to celebrate Epiphany, but it is now associated with Carnival (also known as Mardi Gras). Celebrated across the Gulf Coast region from the Florida Panhandle to East Texas, King cake parties are documented back to the 18th century.

The king cake of the Louisiana tradition comes in a number of styles. The most simple, said to be the most traditional, is a ring of twisted cinnamon roll-style dough. It may be topped with icing or sugar, which may be colored to show the traditional Mardi Gras colors of green, yellow, and purple. King cakes may also be filled with additional foodstuffs, the most common being cream cheese, praline, cinnamon, or strawberry. A so-called “Zulu King Cake” has chocolate icing with a coconut filling, because the Krewe of Zulu parade’s most celebrated throw is a coconut. Some bakers now offer king cakes for other holidays that immediately surround the Mardi Gras season, such as king cakes with green and red icing for Christmas, cakes with pink and red icing for Valentine’s Day, and cakes with green and white icing for St. Patrick’s Day. Others have gone a step further and produce specialty king cakes from the beginning of football season for Louisiana State University and New Orleans Saints tailgate parties, then for Halloween, then Thanksgiving—and do not cease until after Mardi Gras season, when they produce an Easter holiday king cake.

In the Southern culture, whoever finds the trinket must provide the next king cake or host the next Mardi Gras party.

Starting on Epiphany on January 6, residents begin holding parties especially dedicated to King Cake. King Cake parties bring families and community members together to celebrate the season of Mardi Gras, with its krewe parades and festivals. King Cake is so symbolic of the Mardi Gras celebration for residents it is believed that consuming King Cake outside of the Carnival season will result in rain on Mardi Gras day. The dessert’s “search for the baby,” the small figurine located inside the cake, is a fun way for residents of New Orleans to celebrate their Christian faith.

The dessert’s significance to the city was evident in the first Mardi Gras season (2006) after Hurricane Katrina: thousands of King Cake orders flooded bakeries both inside and outside of Louisiana, an example of how significant the dessert’s tradition is both inside and outside of the region.

Some sports teams around the area have also infused the tradition of the king cake baby into their teams. The Miami Marlins AAA minor league baseball affiliate, formerly known as the New Orleans Zephyrs, changed their name to the New Orleans Baby Cakes, starting in the 2017 season. The New Orleans Pelicans introduced the King Cake Baby as a second mascot during games around Mardi Gras, to accompany their main mascot, Pelican Pierre.

Traditional king cake baby

Traditionally, a small plastic or porcelain baby is hidden in the king cake. Originally, the baby was placed in the cake to symbolize baby Jesus. Fava beans were also used to represent Jesus.

Today, the baby symbolizes luck and prosperity to whoever finds it in his/her slice of cake. In some traditions, the finder of the baby is designated “king” or “queen” for the evening. That person is also responsible for purchasing next year’s cake, or for throwing the next Mardi Gras party.

Many bakers have recently been placing the baby outside of the cake, and leaving the hiding to the customer because there is a potential of customers choking on or swallowing the baby, and bakers want to stay clear of this liability.

There are many different recipes for king cake. However, the most common ones include: milk, butter, yeast, water, brown and white sugar, eggs, salt, nutmeg, flour and cinnamon. The frosting is typically made from confectioner’s sugar, water, lemon juice, and colored sugar crystals.

The colors of the king cake originally came from the Christian religion. The purple symbolizes justice, the green symbolizes faith, and the gold symbolizes power. The three colors honor the three kings who visited the Christ child (Jesus) on Epiphany, the 12th day after Christmas.


Guarda il video: NEW ORLEANS HOODS VS SAINT LOUIS HOODS.. WHICH IS WORSE? (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Hugi

    Cosa devi fare in questo caso?

  2. Bjorn

    Credo che tu abbia torto. Mi offro di discuterne. Scrivimi in PM, ci pensiamo noi.

  3. Shashakar

    E cosa facciamo senza la tua meravigliosa idea

  4. Luiginw

    Lavorare in modo intelligente, non fino alla notte

  5. Daishya

    Autore, sei per caso di Mosca?



Scrivi un messaggio