Ultime ricette

A Tokyo, uno chef Michelin entra nel business del Bento

A Tokyo, uno chef Michelin entra nel business del Bento



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Lo chef Michelin Shintaro Esaki e l'ex banchiere Osamu Ito porteranno i bento box dietetici a Tokyo

Lo chef stellato Michelin Shintaro Esaki e il suo socio in affari creeranno bento box dietetici per Tokyo.

Lo chef Michelin Shintaro Esaki e l'ex banchiere di titoli Osamu Ito stanno entrando insieme nel business del bento. Ito ha recentemente lasciato Morgan Stanley per diventare CEO di Crowdfunding Inc., una società con sede a Tokyo che finanzierà le startup online. Secondo Business Week, Ito sta cercando di raccogliere 35 milioni di yen ($ 345,135 USD) per realizzare un impero bento, supervisionato da Esaki, il cui Ristorante di Tokyot con lo stesso nome ha tre stelle Michelin.

Il team prevede di vendere 50 milioni di yen di scatole per il pranzo orientate alla dieta, a basso contenuto calorico e a basso contenuto di zucchero, entro il primo anno di attività. Secondo Ito, gli investitori riceverebbero dal 10 al 13% circa dei profitti annuali. Per iniziare, le scatole di bento "Oishi Plus" inizieranno a vendere a circa 880 yen ciascuna (circa $ 8,68 USD) a Tokyo.

La partnership di Ito con Esaki fa parte di un più ampio sforzo dell'ex banchiere per rendere più facile per gli investitori giapponesi essere coinvolti in iniziative imprenditoriali significative. Ito ha dichiarato a Business Week che "Fornire capitale a coloro che hanno un disperato bisogno in momenti appropriati è il ruolo delle società finanziarie" e che era entusiasta di poter supportare "progetti che stabiliranno la tendenza nella nuova era".


Ristoranti peruviani a Tokyo

“Il cibo è cultura e dobbiamo ascoltarlo”. Le parole del celebre chef Robert Irvine sembrano particolarmente rilevanti quando si pensa alla cucina peruviana e alla sua storia. La colonizzazione, la schiavitù e l'immigrazione hanno influenzato il variegato panorama culinario del paese che conosciamo oggi: miscele creative di ricette inca e ingredienti nativi con piatti, metodi di cottura e sapori europei, africani, cinesi e giapponesi.

Culture alimentari come nikkei (cucina nippo-peruviana) o chifa (cucina cinese-peruviana), quindi, sono più che semplici “fusion”. Questa etichetta suggerisce che questi piatti sono semplici tendenze, qualcosa che un nuovo ristorante alla moda porta ai buongustai più alla moda di una città. Il termine rischia di minare il significato storico, culturale, economico e politico da cui sono nati questi piatti e le vite, le culture e le identità delle comunità di immigrati che li hanno sviluppati.

Sfreccia indietro attraverso il Pacifico fino al Giappone, e c'è un intero panorama di ristoranti peruviani che hanno fatto la loro casa a Tokyo. E con i piatti che stanno cucinando, questi locali non solo portano i piatti del Perù nella capitale, ma condividono anche la storia di questo importante passato culturale.

In termini di sapore, la cucina peruviana è un mestiere di giustapposizione. Caldo e freddo, acido e amidaceo, robusto e delicato. Prendere ceviche , per esempio, un piatto tradizionale peruviano che celebra la dolcezza del pesce crudo abbinandolo a succo di lime piccante e speziato. o lomo saltado, strisce di controfiletto aromatizzate con salsa di soia di ispirazione cinese e marinata all'aceto, servite con un contorno di patatine fritte.

Che tu sia totalmente nuovo in cucina o che tu sia cresciuto con le gioie del ceviche, causa (casseruola di patate) e aji de gallina, ecco un elenco di ristoranti peruviani a Tokyo dove assaporare tutti i classici culinari di questo paese sudamericano.


Nakiryu

Nakiryu è stato premiato con una stella Michelin nel 2017. Gli anni di esperienza dello chef Kazumasa Saito in un ristorante cinese lo hanno ispirato a creare il perfetto Tantanmen (un piatto di noodle speziato originario della Cina meridionale), il bestseller del ristorante. Le ciotole per ramen di Nakiryu usano tutte la stessa zuppa di base, una ricca miscela di pollo, brodo di ossa di manzo, ostriche e verdure, ma si distinguono per la salsa e altri ingredienti. Tutto, dalle tagliatelle alla pasta di sesamo, è fatto a mano.

Per garantire che ci sia abbastanza ramen per tutti, i clienti possono ordinare solo una ciotola, ma possono richiedere una porzione più grande di noodles con un pagamento aggiuntivo.


La storia continua qui sotto

Un salotto per tutti i sensi

Come ci si aspetta dalla compagnia di bandiera giapponese, l'esperienza culinaria curata inizia quando si effettua il check-in nelle sue rilassanti lounge di prima classe e business class. Il menu comprende pane appena sfornato di Maison Kayser, zuppa di Soup Stock Tokyo e biscotti di Qu&rsquoil Fait Bon, oltre al famoso curry di manzo della compagnia aerea. Puoi persino guardare mentre il sushi arrotolato a mano viene preparato al momento davanti a te. Il cibo è completato da bevande altrettanto eccezionali e il sake Hasegawa è disponibile presso la lounge di prima classe, insieme allo champagne Laurent-Perrier.

Stelle Michelin nel cielo

I piatti decadenti della lounge sono solo un assaggio dell'alta cucina che attende nel posto in prima fila di sky&mdasha per rare esperienze culinarie raffinate che offrono accesso anche a quei ristoranti difficili da prenotare a terra.

Coloro che volano in prima classe possono aspettarsi le creazioni culinarie di Hideki Ishikawa, che ha guidato diversi ristoranti tra cui l'omonimo Ishikawa, premiato con tre stelle Michelin, nonché i ristoranti Kohaku e Ren. È accompagnato dal suo apprendista Kohaku Kouji Koizumi, che è stato riconosciuto come il più giovane chef a lavorare in uno stabilimento con tre stelle Michelin nel 2015. Nel frattempo, il proprietario dello chef Sugalabo, Yosuke Suga, che si è formato sotto Joël Robuchon, offre la sua cucina francese stagionale Piatti giapponesi a bordo.

Un tavolo per uno, riservato

Chi è in business class può gustare le autentiche offerte di Jun Kurogi, lo chef-proprietario dietro Kurogi, che afferma che il suo segreto del successo è cucinare con un ingrediente chiave e una "sincerità". Assaggiare i piatti creati da quello che è noto come uno dei ristoranti più difficili da prenotare a Tokyo è un gioco da ragazzi dal tuo posto su Japan Airlines.

I viaggiatori possono anche concedersi le creazioni di Shinobu Namae, grand chef di due stelle Michelin L'Effervescence, un ristorante che è stato riconosciuto per il suo impegno nelle pratiche culinarie sostenibili tanto da vincere l'inaugurale Sustainable Restaurant Award all'Asia's 50 Best Restaurants 2018.

Una gamma curata di bottiglie

Naturalmente, un menu di cibo impressionante sarebbe incompleto senza l'offerta di bevande da abbinare, motivo per cui la compagnia aerea vanta una lussuosa selezione di vini, sakè, tè e champagne. In prima e in classe business, le bottiglie di vino sono tutte selezionate a mano dai consulenti e maestri del vino della Japan Airlines, Kenichi Ohashi e Motohiro Okoshi, mentre sono disponibili anche una varietà di sakè e shochu.

I passeggeri di prima classe possono gustare champagne prestigiosi come Salon 2007 e Louis Roederer Cristal 2009, così come Royal Blue Tea, un tè in bottiglia di lusso che viene preparato a freddo utilizzando il mizudashi tecnica, essenzialmente infondendo il suo sapore in acqua dolce per un periodo da tre a sette giorni.

Tutto nei dettagli

Immacolata attenzione è stata dedicata a tutti i dettagli del vostro pasto, fino al pane, preparato appositamente dalla Maison Kayser per i pasti in stile occidentale della compagnia aerea. Fondata da Éric Kayser&mdash, noto come il miglior produttore di pane a Parigi, dove ha iniziato la sua attività, la maison Kayser è cresciuta rapidamente in popolarità dall'apertura del suo primo negozio a Tokyo nel 2001. Il finale del tuo pasto è anche per gentile concessione di un altro maestro francese, il cioccolatiere Jean-Paul Hévin, che ha creato gusti di cioccolato originali in esclusiva per la compagnia aerea. Dal drink di benvenuto fino al dessert, i viaggiatori di Japan Airlines hanno la certezza di un viaggio culinario ancor prima di arrivare a destinazione.


Una guida per mangiare a Tokyo da uno chef stellato Michelin

"Fearless" è una parola che descrive il paesaggio epicureo di Tokyo. Metti da parte la sua corona per avere più stelle Michelin di qualsiasi altra città e considera in primo luogo come si è guadagnata questo status: attraverso il rispetto per gli ingredienti di alta qualità, l'innovazione senza limiti e la determinazione a perfezionare le tecniche culinarie giapponesi e internazionali -a volte all'interno di un unico piatto. Sono queste caratteristiche che fanno di Tokyo una delle migliori città del cibo al mondo.

Volando ANA, il fotografo Sam Horine era ben preparato per il suo imminente incarico a Tokyo con uno squisito pasto in stile kaiseki e un abbinamento di sakè a 30.000 piedi. Mentre l'inevitabile jet lag era un ingrediente sgradito nel suo piatto al momento dell'atterraggio, un incontro sorprendente con lo chef stellato Michelin Yoshihiro Narisawa ha prodotto più di uno studio fotografico, ma i consigli personali dello chef su dove Horine potrebbe sperimentare il meglio della dinamica scena dei ristoranti di Tokyo.

Che tu stia volando da Los Angeles, Chicago o New York City, tutte le rotte non-stop su ANA forniscono un inizio stellare a qualsiasi pellegrinaggio gastronomico in Giappone, con un'esperienza culinaria a 5 stelle che sfrutta l'esperienza dei maestri chef e degli specialisti delle bevande di Tokyo e oltre.

Secondo lo chef Narisawa, ogni piatto spedito dalla sua cucina è radicato nella terra. Ciò significa che qualsiasi pasto nel suo omonimo ristorante sarà radicato come una passeggiata a piedi nudi nella foresta. Narisawa prende quasi tutti gli ingredienti dal paesaggio giapponese, un impegno che lo rende il creatore dell'innovativa cucina satoyama. È una parola che unisce sato (luogo vivente) e yama (montagna), riferendosi a "un'incarnazione della vita sostenibile in cui le persone e la natura convivono in una relazione simbiotica", afferma Narisawa. Dato che il Giappone è un'isola, questo posto super dolce ha sostenuto la tradizione culinaria locale per secoli. Anche se Narisawa non è a conoscenza di altri chef che adattano questo approccio alla cucina, spera che lo facciano di più, "perché fa bene agli esseri umani".

Nulla impedisce a questo chef di importare ingredienti dagli angoli più remoti della terra Narisawa semplicemente non ha bisogno di farlo. Ritiene che il futuro della cucina giapponese risieda nel legame che gli abitanti delle città hanno con il loro ambiente naturale. Nonostante l'indelebile influenza di Robuchon, Girardet e Bocuse, sotto i quali ha lavorato per anni in Francia, Narisawa si è guadagnato il suo status di icona - e due stelle Michelin - rivolgendosi alla sua terra natale. "Ho imparato da quegli chef lo spirito di perfezionare le scelte degli ingredienti e che nessuno dovrebbe accettare compromessi", afferma.

Lo chef Narisawa dà la priorità agli ingredienti che possono essere raccolti in questo momento, il che rende una variazione iper-stagionale al suo menu. Tuttavia, puoi sempre contare su qualcosa di incredibilmente originale che ti verrà incontro. Prendi l'emblematico "Pane della foresta", un piatto di pane che viene fermentato, poi cotto per 10 minuti, a lato del tavolo, in una ciotola di pietra sotto un coperchio di quercia. E ad ogni corso, vieni condotto più in profondità nei boschi. Prendi il piatto d'autore "Essence of the Forest", che arriva come un frammento di terra muschioso. Composto da tempura alle erbe, pelle di carciofo e kumquat, poi cosparso di polpa di soia e polveri di tè, è tutto unito da acqua infusa di quercia servita da una tazza di cedro. Uno dei suoi piatti più audaci presenta il fugu, il pesce palla notoriamente velenoso che, se preparato in modo errato, è più tossico del cianuro. Gli chef giapponesi richiedono una licenza per prepararlo, che Narisawa possiede da tempo. Fritto e accompagnato da una crostata di agrumi sudachi, il pesce viene servito disadorno su carta da macellaio bianca. "Vorrei che gli ospiti sentissero le radici della cultura gastronomica giapponese attraverso la mia espressione unica, non nella rappresentazione formale dei piatti kaiseki giapponesi", aggiunge.

Il giorno successivo, Horine partì per provare i consigli di Narisawa.

Molti ristoranti di Tokyo sono specializzati in un particolare piatto, ingrediente o tecnica di cottura, e di solito è tutto ciò che hanno nel menu, cioè, se c'è anche è un menù. Nei vicoli di Arakicho c'è Ubuka, dove i riflettori sono puntati sui crostacei duri. Questo è il luogo in cui gli chef di Tokyo, tra cui Narisawa, si accalcano per i frutti di mare. "Questo giovane chef fa tutto da solo, acquista gli ingredienti, prepara, cucina, pulisce, tutto", dice Narisawa di Kunihiro Kato, che ha incontrato per la prima volta a una cena diversi anni fa.

Aspettatevi preparazioni assolutamente squisite di rari pesci di fondo provenienti dalle acque intorno al Giappone, come l'elusivo granchio reale Paralomis multispina di acque profonde. "Ho aperto questo ristorante sei anni fa semplicemente perché amo i crostacei", confessa Kato mentre affila una lama grande quanto un palmo sulla sua pietra per affilare preferita, "e nuove ricette scorrono subito".

Dopo essersi allenato in un ryotei (un tradizionale ristorante giapponese di fascia alta) a Kyoto, e un breve periodo in Nuova Zelanda, Kato è finito nella catena di ristoranti di granchi Kani Doraku, dove i crostacei erano sempre nel menu. A Ubuka, i piatti di granchio sono accompagnati con i loro gusci per creare una connessione più profonda con l'ingrediente principale, come la zuppa di neve con gamberi, felce di struzzo e bocciolo di sansho. Con circa cinque tavoli e un arredamento senza pretese, l'anima del ristorante ruota attorno alla sua minuscola cucina, soprattutto quando invia un piatto stagionale previsto. La scoperta più esotica di Kato? "Astice smussato, che è stato preparato come sashimi e tempura", dice. "Tutti lo adoravano.

Un altro dei consigli di Narisawa a Horine è stato Il Ristorante Luca Fantin, situato nella Ginza Tower di Bvlgari. L'influenza del gioielliere italiano è chiara all'arrivo con una sfarzosa sala da pranzo: "Si respira un'atmosfera straordinaria", dice Narisawa, che spesso cena lì. “Ancora meglio, lo chef Luca sa molto bene come utilizzare gli ingredienti giapponesi nei piatti italiani.”

Il Ristorante Luca Fantin è al timone dello chef stellato Michelin Luca Fantin, che si è trasferito dall'Italia a Tokyo quasi un decennio fa, determinato a elevare la percezione della sua cucina a un pubblico giapponese. "Tendono a pensarlo come 'il cibo della mamma'", sostiene, il che lo ha influenzato a spedire inizialmente gli ingredienti dal suo paese d'origine. Sentendo ancora che mancasse qualcosa nel menu, Fantin alla fine si è immerso più a fondo nella scena dei ristoranti underground giapponesi. “Ho iniziato a viaggiare per il paese alla ricerca di ingredienti. Visitando diverse regioni, ho trovato oggetti tradizionalmente europei a cui la gente del posto era raramente esposta, come funghi porcini, caviale e carciofo", ricorda Fantin.

Ha imparato che arricchire ulteriormente i suoi piatti tradizionali italiani con un tocco giapponese. Lo chef non nega di essere un purista culinario italiano nel cuore—“ma io volevo diciamo che sono influenzato dagli ingredienti di produzione locale [che sono tradizionalmente usati nella cucina italiana] e dalle tecniche di conservazione giapponesi, soprattutto curando il pesce per servirlo in modo migliore. Mi sento come se qui fossi incoraggiato a concentrarmi di più sugli ingredienti”.

Al Ristorante Luca Fnatin, quegli ingredienti di qualità superiore superano facilmente lo scintillio dei lampadari decorati sopra la testa. Che tu stia roteando gli spaghetti bio Monograno Felicetti con uni (ricci di mare) o il carpaccio di capesante con puntarelle sulla lingua, sappi che il menu di Fantin si evolve sempre con le stagioni. "La stagionalità è la nostra sacra bibbia quando creiamo il nostro menu", afferma. "Noi creiamo piatti in base agli ingredienti, non viceversa."

Narisawa descrive la sua terza scelta come "semplice in apparenza, ma con una cucina molto sofisticata". Dopo essersi seduti casualmente accanto allo chef di Ryuen Kazuyuki Suhara in un sushi bar locale, sono diventati subito amici e ora cenano spesso nei rispettivi stabilimenti. Come molti altri chef, Suhara crede di essere sempre stato destinato a lavorare in cucina, con la sua infanzia che ha fortemente influenzato la sua prospettiva culinaria. Suhara ricorda che suo padre lo portò al Dai Ichiro, uno dei pochi ristoranti cinesi dell'epoca, dalle lunghe imposte, che alla fine lo portò ad allenarsi in una cucina locale in stile Shanghai per diversi anni. Nel 1993, l'allora 28enne Suhara ha aperto il suo ristorante di ispirazione cinese ad Asakusa, il quartiere in cui è cresciuto.

Per sette anni, Ryuen si è concentrato principalmente sui piatti di noodle cinesi, ma quando la sua clientela è diventata più internazionale, che includeva chef stimati come Luca Fantin del Ristorante, Suhara ha iniziato a considerare tecniche e sapori più diversi. Oggi, il suo ricco menu di nove portate cambia quasi mensilmente, con una spiccata attenzione ai prodotti stagionali, per lo più raccolti a mano dalle fattorie locali. Tuttavia, ci sono due punti salienti per i quali i commensali continuano a tornare: il tipico maiale in agrodolce dello chef, fatto con tre aceti e due tipi di pomodoro, e le sue uova al tartufo con pollo, granchio reale e tartufo nero francese. Sebbene molti dei piatti di Suhara riflettano ancora la sua affinità, e forse nostalgia, per la cucina tradizionale cinese, tutto è impreziosito dal suo tocco sperimentale e da un chiaro affetto per gli ingredienti giapponesi.


RICETTE BENTO dall'Episodio 14 / Stagione 3. Age-Teri Bento (Per adulti 521kcal Per bambini 350 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Fa abbastanza per confezionare in 2 bentos

Per la salsa:

  • 4 cucchiai di brodo di dashi
  • 4 cucchiai di salsa 3-S
  • 10 grammi di zenzero (julienne)
  • semi di sesamo (per guarnire)

Per friggere

  • 130 grammi di merluzzo (tagliato a bocconcini)
  • 40 grammi di kabocha (a fette)
  • 40 grammi di carota (tagliata ad angolo)
  • 60 grammi di melanzane (in quarti)
  • 20 grammi di peperoni shishito
  • 40 grammi di baby corn
  • sale
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • olio vegetale (per friggere)

Indicazioni

1. Porta una pentola dal fondo pesante con almeno 1 pollice di olio vegetale fino a 340 gradi F.

2. Preparare le verdure assicurandosi di asciugarle bene con della carta assorbente.

3. Cospargere di sale il merluzzo e poi spolverarlo con la fecola di patate.

4. Friggere le verdure e il merluzzo fino a cottura completa. Non vorrai farle rosolare troppo.

5. Aggiungere la salsa 3-S, il brodo dashi e lo zenzero in una padella e portare a ebollizione. Quando la salsa inizia ad addensarsi, aggiungere le verdure fritte e il merluzzo e mescolare per ricoprire uniformemente con la salsa.

6. Servire sul riso e guarnire con semi di sesamo.

BENTO TRIP dall'Episodio 14 / Stagione 3. Inarizushi Bento (Ueno, Tokyo)

Ueno si trova nel centro di Tokyo. Il Parco di Ueno è famoso per i suoi spettacolari fiori di ciliegio. Anche le arti tradizionali sono fiorite in questa zona sin dal periodo Edo.

In questo teatro di 160 anni a Ueno, ci sono piccoli tavoli per ogni posto. Gli ospiti possono assistere a spettacoli e mangiare bento allo stesso tempo.

Questo bento, con inari-sushi e involtini di sushi, è lo stile tradizionale mangiato a teatro.

I bento sono realizzati in questo negozio di sushi inari di lunga data.

Gli Inari-sushi sono noti per il loro sapore dolce e salato. Questo negozio cuoce a fuoco lento il tofu fritto in una miscela di diversi zuccheri e salse di soia.

Il riso acido e salato è confezionato all'interno del dolce tofu fritto per preparare l'inari-sushi. Il matrimonio di due sapori distinti rende buono il gusto del sushi inari.

Ricetta Bento Inari-sushi di Maki

Maki preparerà un simpatico inari-sushi bento con la famiglia Seno, che vive a Ueno.

Per prima cosa, i tofu fritti vengono tagliati a metà e aperti per formare dei sacchetti.

Successivamente, il tofu fritto viene cotto a fuoco lento in salsa 3S (salsa di soia + sake + zucchero).

Più zucchero viene aggiunto per far risaltare la dolcezza.

Si fanno bollire per 15 minuti.

Il riso per sushi viene quindi confezionato all'interno.

Il segreto di Maki per fare un simpatico inari-sushi è modellare gli angoli in orecchie di animale.

Il bento inari-sushi di Maki pieno di simpatici animali è pronto da mangiare.

RICETTE BENTO dall'Episodio 13 / Stagione 3. Triplo Bento Kara-age (Per 2 adulti e un bambino 1600 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

Ingredienti

  • 300 g di riso bianco cotto
  • 280 g di coscia di pollo
  • Olio per friggere
  • Farina

1. Eliminare il grasso di pollo e tagliarlo a bocconcini (circa 40 g).
2. Grattugiare l'aglio e lo zenzero.

Salsa Di Soia Kara-age

1. Metti la salsa di soia, l'aglio, lo zenzero e 1/3 del pollo in un sacchetto per alimenti. Strofinare il condimento sul pollo e metterlo da parte in frigorifero per una notte.

Kara-età salata

1. Versare 200 ml di acqua in un sacchetto per alimenti. Aggiungere 1/3 del pollo e 10 g di sale. Strofinare bene e mettere da parte in frigo per una notte.
*Note: è possibile regolare il tempo e i sapori della marinata in base ai propri gusti.

Curry Kara-età

1. Mettere lo yogurt, il curry in polvere e 1/3 del pollo in un sacchetto per alimenti e strofinare insieme. Mettere da parte in frigo per una notte.

Direzione: Verdure fritte e kara-age

1. Friggere le patate dolci viola, gli asparagi e i peperoni rossi a fuoco medio-basso. Friggere le fette di patata dolce tagliate a facce da gattino.
2. Spolverare il pollo con la farina.
3. Riscaldare l'olio a 170 gradi Celsius. Friggere il kara-age salato per 4-5 minuti. Rimuovere e scolare. Friggere la salsa di soia kara-age, sempre per 4-5 minuti. Scolare, scolare e infine friggere il curry kara-age per lo stesso tempo.

Regia: Kitty Onigiri

1. Preparare sei polpette di riso al sale (50-60 g ciascuna).
2. Avvolgere strisce di nori intorno a tre palline di riso e guarnire con il mais.
3. Completare i restanti tre con le facce del gattino fritte.
4. Ritagliare le parti del viso dal formaggio a fette e dal nori.

BENTO TRIP dall'Episodio 13 / Stagione 3. Midori Croquette (Brasile)

San Paolo, in Brasile, è una megalopoli del Sud America. È sede di una delle più grandi comunità di giapponesi al di fuori del Giappone.

Nei negozi si vendono molti sushi e ingredienti giapponesi. I Bento sono popolari tra molte persone qui, non solo tra quelle di origine giapponese.

Negli ultimi anni, un servizio di consegna di bento a San Paolo ha attirato l'attenzione.

I suoi bento sono pieni di una variopinta varietà di cibi giapponesi e sono confezionati in scatole in stile giapponese.

Ana Barvelli, una brasiliana giapponese di terza generazione, fa il bento.

Ana ha ereditato il suo amore per la cucina da sua nonna Toshiko, una brasiliana giapponese di prima generazione.

Crocchette Midori di Ana

Le foglie di Taioba sono popolari in Brasile. Sono ricchi di vitamine e hanno il sapore degli spinaci.

Oggi, Ana e suo nipote Joao prepareranno il piatto di sua nonna e aggiungeranno un tocco brasiliano.

Per prima cosa, aggiungono taioba e acqua bollita alle cipolle saltate in padella. Fanno saltare il tutto fino a quando le foglie diventano tenere.

Tritano la taioba fino a farla diventare una pasta.

La pasta taioba viene mescolata con purè di patate per fare la base della crocchetta.

Ana modella le crocchette in bocconcini, le spolvera di farina e le frigge.

L'interno è di un verde sorprendentemente fresco.

Joao ha chiamato questo bento "crocchetta midori". In giapponese, "midori" significa verde.

La ricetta tramandata ad Ana da sua nonna continuerà ad evolversi e ad essere tramandata alle generazioni future.

RICETTE BENTO dall'Episodio 12 / Stagione 3. Katsu Sandwich Bento (1020 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Fa abbastanza per confezionare in 2 bentos

Altri articoli bento:

Tonkatsu

  • olio vegetale (per friggere)
  • 500 grammi di costolette di maiale o lombata (2 costolette)
  • sale
  • Pepe bianco
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 uovo grande (sbattuto)
  • 60 grammi di panko

Tonkatsu salsa

  • 4 cucchiai di salsa Worcestershire
  • 2 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di ketchup
  • 1 cucchiaio di salsa di soia

Sandwich

Indicazioni

1. Aggiungere 5 cm di olio in una pentola dal fondo pesante e preriscaldare a 160 °C.

2. Cospargere entrambi i lati del maiale con sale e pepe.

3. Spolverare il maiale con uno strato uniforme di farina.

4. Immergere la cotoletta nell'uovo, ricoprendola uniformemente, quindi arrotolarla nel panko per formare una crosta intorno all'esterno.

5. Quando l'olio raggiunge la temperatura, friggi la carne di maiale fino a raggiungere una temperatura interna di 140 F (60 C).

6. Mentre il maiale sta friggendo, prepara la salsa tonkatsu aggiungendo la salsa Worcestershire, il miele, il ketchup e la salsa di soia in una piccola casseruola e portando il composto a ebollizione.

7. Tostare leggermente il pane.

8. Quando il Tonkatsu è cotto, trasferiscili su una gratella e condisci entrambi i lati con la salsa.

9. Per assemblare il panino, spalmare un po' di senape su un pezzo di pane abbrustolito e adagiare al centro una cotoletta di maiale. Ricoprite la carne con un po' di cavolo e poi coprite con un altro pezzo di pane.

10. Premere verso il basso per formare il pane intorno alla cotoletta e poi tagliare a metà il panino. Taglia il panino per adattarlo al tuo bento box e ripeti per assemblare il secondo panino.

RICETTE BENTO dall'Episodio 12 / Stagione 3. Hot Dog Onigiri Bento (921 kcal,4 tipi) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

Onigiri per hot dog

  • Teriyaki di manzo+insalata di carote alla coreana+lattuga
  • Maionese di tonno
  • Uova strapazzate+lattuga
  • Salsiccia Weiner+lattuga
  • Salsicce filanti di carpe
  • pomodori ciliegini

Teriyaki di manzo

Insalata di carote alla coreana

Maionese di tonno

Uova strapazzate

Altri

  • Salsicce viennesi (preferibilmente senza budello)
  • Nemmeno io
  • Lattuga
  • Sale
  • 400-450 g di riso cotto

1. In una ciotola mescolate il riso con un pizzico di sale.
2. Prepara quattro onigiri a forma di hot dog.
3. Avvolgere in nori.

Regia: maionese di tonno

1. Scolare il tonno e mescolarlo alla maionese.

Direzione: Manzo Teriyaki

1. Tagliare lo zenzero a pezzetti e aggiungerlo a una padella insieme alla salsa 3S.
2. Portare a ebollizione, aggiungere la carne e cuocere a fuoco lento finché la salsa non si sarà addensata.

Direzione: Insalata di carote in stile coreano

1. Tagliare la carota a fiammiferi e sbollentare per 30-60 secondi.
2. Scolare e cospargere con sale, pepe, olio di sesamo e semi di sesamo.

Regia: salsicce Weiner

1. Incidere le salsicce e farle bollire o saltare brevemente in padella.

Regia: Salsicce di Carp streamer

1. Praticare un'incisione a forma di V su un'estremità per formare la coda.
2. Taglia la punta dell'altra estremità e usa una cannuccia per estrarre gli occhi.
3. Praticare un'incisione incrociata per tutta la lunghezza della salsiccia e far bollire.

Direzione: assemblare l'Hot Dog Onigiri

1. Praticare un'incisione longitudinale lungo ogni onigiri.
2. Farcire uno con lattuga, insalata di carote alla coreana e teriyaki di manzo.
3. Farcire un altro con maionese di tonno.
4. Farcire uno con lattuga e uova strapazzate.
5. Farcire il restante con lattuga e salsiccia.

Decorare con la salsiccia filante di carpa e il pomodoro ciliegino.

BENTO TRIP dall'Episodio 12/ Stagione 3. Shumai Bento (Yokohama)

Yokohama, una città dove si fondono molte culture diverse, si trova vicino a Tokyo.

La Chinatown di Yokohama è una delle più grandi al mondo.

Il dim sum ha dato origine allo shumai bento di Yokohama. Questo popolare bento è stato un successo negli ultimi 65 anni.

Le capesante essiccate sono l'ingrediente segreto del delizioso ripieno di shumai.

La combinazione di carne di maiale macinata e capesante essiccate crea un delizioso abbinamento che rende lo shumai saporito, anche se mangiato freddo.

Un altro segreto della prelibatezza dello shumai è il bento box. È realizzato con sottili fogli di legno Kyogi, che assorbono l'umidità in eccesso.

Ricetta Shumai Bento di Maki

Determinata a creare il suo shumai, Maki va in un negozio locale per comprare la sua salsa XO fatta in casa. È fatto con capesante e gamberi.

Maki mescola carne di maiale macinata con cipolle, fecola di patate e la speciale salsa XO per riempirla.

Anche la ricetta shumai di Maki è adatta ai bambini.

Il ripieno di carne viene arrotolato in piccole palline.

Invece di avvolgere il ripieno, Maki ha deciso di tagliare a strisce gli involucri di shumai. Questo rende facile per i bambini dare una mano.

Per un tocco di colore, gli shumai sono conditi con mais, edamame o peperone.

La cottura degli shumai in una padella conferisce loro un meraviglioso colore marrone.

Questo bento è perfetto per i bambini.

L'abbinamento dello shumai con alcuni onigiri da boccone completa questo bento facile e delizioso!

RICETTE BENTO dall'Episodio 11 / Stagione 3. Okonomiyaki Bento (701 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Fa abbastanza per confezionare in 3-4 bentos

Altri articoli bento:

  • Fragole (grandi benihoppe)
  • Arancio (benimadona)
  • Riso
  • Prezzemolo a foglia piatta
  • Salsa Okonomiyaki
  • Aonori
  • Katsuoubushi
  • Benishouga
  • Maionese

Salsa Di Senape Al Miele

Pastella

  • 2 uova grandi
  • 1/4 di tazza d'acqua
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • 150 grammi di cavolo cappuccio
  • 90 grammi di farina per tutti gli usi (circa 2/3 tazze USA)
  • 24 grammi di fecola di patate (circa 2 cucchiai)

Okonomiyaki in stile giapponese

  • 70 g di gamberi (sgusciati e puliti)
  • 2 scalogni (tritati)
  • Salsa Okonomiyaki
  • Aonori (lava verde)
  • Katsuoubushi (fiocchi di tonno striato essiccati)
  • Benishouga (zenzero rosso)

Okonomiyaki in stile occidentale

  • 50 grammi di pancetta
  • 30 grammi di formaggio fuso (grattugiato)
  • 5 grammi di prezzemolo (3 rametti, tritati)

Per Friggere

Indicazioni

1. Per preparare la salsa di senape al miele, sbatti insieme il miele e la senape di Digione in una piccola ciotola e metti da parte.

2. Per preparare la pastella, sbatti insieme le uova, l'acqua e il sale in una ciotola fino a ottenere un composto omogeneo.

3. In un'altra ciotola, aggiungi il cavolo, la farina e la fecola di patate e mescola finché il cavolo non sarà ricoperto uniformemente con la miscela di farina.

4. Aggiungi gli ingredienti umidi al composto di cavolo e mescola fino a quando non saranno ben amalgamati. Va bene se ci sono ancora dei piccoli grumi di farina, ma non mescolare troppo.

5. Aggiungere metà della pastella in una seconda ciotola, quindi unire i gamberi e lo scalogno in una ciotola e la pancetta, il formaggio e il prezzemolo nella seconda ciotola.

6. Riscaldare una padella a fuoco medio finché non è ben calda, quindi aggiungere un filo d'olio.

7. Usando un cucchiaio, versa il composto di okonomiyaki nella padella, dividendo ciascuno in 3-4 okonomiyaki (a seconda delle dimensioni del tuo bento box).

8. Friggere da un lato finché non è rappreso e capovolgerlo. Quando lo capovolgi, premi sulla parte superiore con una spatola per appiattirlo in una frittella. Continuare a friggere da questo lato fino a quando non sarà dorato sul lato inferiore, quindi capovolgerlo ancora una volta.

9. Rosolare il primo lato, quindi trasferire l'okonomiyaki su un piatto per farlo raffreddare.

10. Per servire, condisci l'Okonomiyaki in stile giapponese con salsa okonomiyaki, aonori, katsuoubushi e benishouga. Guarnire l'Okonomiyaki in stile occidentale con senape al miele e prezzemolo tritato.

RICETTE BENTO dall'episodio 11 / Stagione 3. Bento di pollo Mayo-yaki (per adulti 617 kcal, per bambini 333 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 260 g di riso cotto
  • Pollo Mayo-yaki
  • Broccoli
  • Cetriolo, ravanello daikon e carota marinati in aceto di sushi
  • Pomodorini gialli e rossi
  • Gomashio (una miscela di sale e semi di sesamo nero)
  • 125 g di riso cotto
  • Pollo Mayo-yaki
  • Broccoli
  • Cetriolo, ravanello daikon e carota marinati in aceto di sushi
  • Pomodorini rossi

Per decorazione chioccia e pulcino

Pollo Mayo-yakiIngredienti:

  • 1 coscia di pollo
  • 1 melanzana
  • Farina, quanto basta
  • 1 cucchiaio di maionese
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1/4 cucchiaio di succo di limone

Indicazioni:

1. Tagliare il pollo a bocconcini (ca. 25 g) e condire con sale e pepe. Spolverare di farina.
2. Usa un pelapatate per sbucciare le strisce longitudinali di pelle dalle melanzane. Immergere in acqua per qualche minuto, arrotolare nella pellicola e nel microonde (600 W) finché sono teneri. Tagliare a bocconcini.
3. Scaldare una padella e sciogliere la maionese. Aggiungere il pollo e rosolare su tutti i lati. Versare la salsa di soia e il succo di limone sul pollo e ricoprire uniformemente.
4. Rimuovere il pollo e saltare le melanzane nella salsa rimanente.

Lati Bento

Broccoli bolliti
Pomodoro ciliegino rosso

Cetriolo, ravanello daikon e carota marinati in aceto di sushi

1. Tagliare il daikon, il cetriolo e la carota a bocconcini.
2. Cospargere una generosa quantità di sale sulle verdure e mettere da parte per 10 minuti.
3. Risciacquare e spremere leggermente l'umidità in eccesso. Mettere in un sacchetto per alimenti, aggiungere l'aceto di sushi e marinare per una notte (per 8-10 ore).

Decorazione (chioccia e pulcino)

1. Tagliare a fette un uovo sodo.
2. Tagliare a fette un pezzo di carota, metterlo in una pentola d'acqua e far bollire per 4 minuti.
3. Usa le fette di carota per fare il pettine della gallina, due becchi e le ali del pulcino
4. Ritagliare le ali di gallina dalle fette di formaggio.
5. Usa nori per creare due paia di occhi e piedi.

BENTO TRIP dall'Episodio 11/ Stagione 3. Kyaraben (Jakarta, Indonesia)

Giacarta è la capitale dell'Indonesia e ha una popolazione di 10 milioni di persone.

Bungkus è un'antica tradizione in Indonesia.
I piatti pronti sono avvolti insieme a una porzione di riso, rendendolo simile al bento.

Verso l'ora di pranzo, le strade sono piene di persone che cercano di comprare bungkus.

Oggi, i kyaraben giapponesi, o bento di carattere, sono diventati una tendenza popolare per eventi come le feste di compleanno.

Lukman Setiawan, l'uomo dietro il boom del kyaraben in Indonesia, ha lanciato il suo servizio di catering kyaraben nel 2010.

Setiawan crede che ci sia un filo conduttore tra il kyaraben giapponese e il piatto cerimoniale tradizionale indonesiano, il Tumpeng.

Ricetta Kyaraben di Rizki

La creatrice di bento Rizki è venuta al mercato locale e tradizionale di Simpasa per acquistare gli ingredienti per un kyaraben a sorpresa per la sua famiglia.

Il piatto principale, il balado di manzo, è a base di carne di manzo condita con aglio in polvere, coriandolo in polvere e pepe bianco.

Il manzo stagionato viene scottato prima di essere fritto.

La pasta balado è fatta con pomodoro, aglio e molti peperoni rossi.

Il manzo fritto e la pasta di balado vengono bolliti con zucchero di palma e foglie di lime fino a quando tutto il liquido è evaporato. La miscela dolce, speziata e aromatica è un marchio di fabbrica della cucina indonesiana.

Rizki fa bollire le foglie di manioca per fare i capelli del personaggio.

I volti dei suoi personaggi kyaraben sono realizzati utilizzando uno speciale perforatore per nori.

La faccina sorridente semplice e adorabile di Rizki kyaraben è completa!

Anche la sua famiglia è tutta sorrisi!

RICETTE BENTO dall'Episodio 10 / Stagione 3. Keema Curry Bento (438 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Fa abbastanza per confezionare in 2 bentos

Per Riso

  • 160 grammi di riso (1 tazza cuociriso)
  • 180 millilitri di brodo di pollo
  • 1/2 cucchiaino di curcuma
  • 20 grammi di uvetta

Per Keema

  • 1 cucchiaio di olio vegetale
  • 6 grammi di zenzero (tritato)
  • 6 grammi di aglio (tritato)
  • 70 grammi di cipolla (tritata finemente)
  • 1 cucchiaio di curry giapponese in polvere
  • 50 grammi di mela dolce (grattugiata)
  • 100 grammi di pomodoro (tagliato)
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 225 grammi di carne macinata magra
  • 100 grammi di piselli surgelati

Per Bento:

Indicazioni

1. Per preparare il riso, lavalo finché l'acqua non sarà limpida. Scolare il riso e aggiungerlo in una pentola insieme al brodo di pollo, la curcuma e l'uvetta. Coprite con un coperchio e portate a bollore il composto.

2. Abbassa la fiamma per mantenere un leggero sobbollire e cuoci per 15 minuti.

3. Spegni il fuoco e lascia cuocere il riso a vapore mentre cuoci il keema.

4. Per il curry keema, scaldare l'olio in una padella a fuoco medio e poi aggiungere l'olio, lo zenzero e l'aglio. Friggere questa miscela fino a quando non è molto fragrante e inizia appena a rosolare.

5. Aggiungere le cipolle e farle rosolare finché non sono traslucide e iniziano appena a rosolare.

6. Aggiungere il curry in polvere e saltare finché il curry in polvere non diventa fragrante (circa 20 secondi).

7. Aggiungere la mela grattugiata, i pomodori, la salsa di soia e il sale, quindi alzare la fiamma.

8. Quando la maggior parte del liquido è evaporato, aggiungi la carne e usa una spatola per romperla.

9. Continua a saltare in padella finché la maggior parte del liquido non è evaporata e la carne è asciutta e friabile. Aggiungere i piselli e saltare in padella fino a quando i piselli non si saranno scaldati.

RICETTE BENTO dall'episodio 10 / Stagione 3. Ham-katsu Bento (per adulti 701 kcal, per bambini 403 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 260 g di riso cotto
  • Ham-katsu
  • Broccoli bolliti
  • Patate fritte
  • Cavolo e cetriolo massaggiati al sale con succo di limone
  • Gomashio (una miscela di sale e semi di sesamo nero)
  • Limone
  • Lattuga in foglia da utilizzare come divisori
  • 140 g di riso cotto
  • Ham-katsu
  • Broccoli bolliti
  • Patate fritte
  • Cavolo e cetriolo massaggiati al sale con succo di limone
  • Gomashio (una miscela di sale e semi di sesamo nero)
  • Limone
  • Decorazione: bruco realizzato con fette di formaggio bianco e giallo e cetriolo tagliato a rondelle.
  • Lattuga in foglia da utilizzare come divisori

Ham-katsuIngredienti:

  • Cavolo tritato, a piacere
  • Sale, a piacere
  • 1,5 fette di formaggio
  • 6 fette di prosciutto
  • 2 uova fritte (da inserire tra il prosciutto)
  • Pasta corta, quanto basta per fissare il prosciutto-katsu
  • Pangrattato Panko
  • Uovo sbattuto (per la panatura)
  • Farina
  • Olio per friggere

Indicazioni:

1. Cospargere di sale il cavolo tritato e mettere da parte a sudare e ammorbidire.
2. Mettere il cavolo e il formaggio massaggiati con sale tra due fette di prosciutto. Infilzare tutti e quattro gli angoli con la pasta per tenerli in posizione.
3. Metti una delle uova fritte tra due fette di prosciutto e ripeti il ​​procedimento sopra per tenerla in posizione. Fate lo stesso con l'uovo al tegamino rimasto.
4. Spolverare l'ham-katsu di farina, passarlo nell'uovo sbattuto e cospargere di pangrattato.
5. Riscaldare l'olio a 170°C e friggere l'ham-katsu finché entrambi i lati non saranno dorati.

Lati BentoPatate fritte

Sbollentate le patate e friggetele con lo stesso olio dell'ham-katsu.

Lati BentoIstruzioni: cavolo e cetriolo massaggiati con sale con succo di limone

1. Tagliare il cetriolo a rondelle sottili, cospargere di sale e mettere da parte a sudare.
2. Mescolare con il cavolo massaggiato con sale rimasto dalla preparazione dell'ham-katsu e condire con il succo di limone.

Decorazione (bruco)

1. Usa un tagliapasta rotondo per ritagliare dei cerchi dalle fette di formaggio giallo e bianco. Tagliare il cetriolo a rondelle.
2. Posiziona i cerchi di formaggio e cetriolo sul riso per formare un bruco.
3. Usa semi di sesamo nero per gambe e antenne, nori per occhi e bocca.

BENTO TRIP dall'Episodio 10/ Stagione 3. Kinmedai Bento (Odawara, Kanagawa)

Odawara si trova a solo un'ora da Tokyo.Il famoso castello di Odawara è noto per essere il castello più vicino a Tokyo con una torre principale completa (donjon).

Una fiorente città portuale, Odawara è anche famosa per la sua abbondanza di frutti di mare. Particolarmente popolare è il grasso e delizioso kinmedai (splendido alfonsino).

Questo kinmedai sushi bento viene venduto alla stazione. Contiene riso condito con pezzi di kinmedai scottato.

Il kinmedai viene leggermente marinato e poi scottato, il che conferisce alla pelle una consistenza croccante e un aroma appetitoso.

La scottatura fa risaltare anche l'umami intrappolato tra la pelle e la carne, oltre a migliorare ulteriormente la sensazione in bocca del pesce.

Grazie a questo metodo di preparazione, la pelle e la carne del kinmedai si sciolgono in bocca, rendendolo facile da mangiare.

Ricetta Bento Kinmedai di Maki

Maki compra dei meravigliosi kinmedai da un negozio di pesce a Odawara.

Il Kamaboko, un'altra specialità locale di Odawara, è un alimento tradizionale a base di pasta di pesce. È un contorno standard in bento, quindi Maki vuole usarlo insieme al suo kinmedai.

In questo negozio di kamaboko di lunga data, è popolare tra i turisti provare a creare il proprio kamaboko. Maki ne prepara un po' per il suo bento.

Questa volta, l'esperta di cucina di pesce locale Yoko Chida aiuta Maki a preparare il suo bento.

Il kinmedai sarà preparato in stile tatsuta-age. Il pesce viene affettato con la pelle, cosparso di sale e fecola di patate e poi fritto.

Sebbene semplice, questo metodo di cottura mette in mostra il delizioso umami della pelle kinmedai.

Ora per il kamaboko fatto a mano di Maki. Viene praticata un'incisione in una fetta spessa, quindi viene inserito un piccolo pezzo arrotolato di kamaboko rosa.

I pezzi kamaboko finiti hanno la forma di bellissimi fiori.

Il colorato bento di Maki ricco di specialità di mare di Odawara è completo! I colori rosso e bianco sembrano meravigliosi insieme.

RICETTE BENTO dall'Episodio 9 / Stagione 3. Chicken Nanban Bento (663 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Fa abbastanza per confezionare in 2 bentos

Altri articoli bento

  • Salsa tartara
  • Cavolo a pezzi
  • Fagiolini fritti
  • Pomodorini maturi a fette
  • riso bianco

Salsa tartara

  • 1 uovo sodo (sbucciato e tritato)
  • 1 cucchiaio di sedano (dadi piccoli)
  • 1 cucchiaio di scalogno (tritato)
  • 2 cucchiai di maionese
  • sale (a piacere)
  • pepe bianco macinato (a piacere)

Salsa nanban

Pollo

  • olio vegetale
  • 250 grammi di cosce di pollo (tagliate a bocconcini)
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 albume (sbattuto in una ciotola)

Indicazioni

1. Mescolare tutti gli ingredienti per la salsa tartara in una ciotola e condire a piacere con sale e pepe bianco.

2. Per preparare la salsa nanban, aggiungere la salsa di soia, il sakè e lo zucchero in un pentolino e portare a ebollizione. Continuare a bollire fino a quando la salsa non avrà più odore di alcol. Togliere la salsa dal fuoco e mantecare con l'aceto. Trasferisci questa salsa in una ciotola capiente.

3. Aggiungere 2 pollici di olio a una pentola dal fondo pesante e scaldare a 340 gradi F (170 C).

4. Condire leggermente il pollo con sale e pepe, quindi spolverare con uno strato uniforme di farina.

5. Quando l'olio è a temperatura, immergere il pollo infarinato nell'albume e friggere fino a doratura.

6. Quando il pollo è cotto e dorato, scolalo bene e trasferiscilo nella ciotola con la salsa nanban. Mescolare per ricoprire uniformemente con la salsa e poi trasferire il pollo su un piatto a raffreddare.

RICETTE BENTO dall'episodio 9 / Stagione 3. Takikomi-gohan Bento (per adulti 408 kcal, per bambini 205 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 140 g di riso cotto
  • Cavolfiore
  • Insalata Di Broccoli Al Sesamo
  • pomodori ciliegini
  • scalogno tritato
  • Decorazione Gattino (1/2 uovo sodo aromatizzato, carota bollita, nori)
  • Verdure a foglia verde (es. lattuga) da utilizzare come divisori

Takikomi Gohan:

  • 2,5 tazze di riso (450 ml) di riso
  • 2,5 tazze di riso (450 ml) di acqua
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di sake
  • Un pizzico di sale, a piacere
  • 100 g shirataki
  • 70 g di tonno in scatola (sott'olio)
  • 70 g di funghi shimeji
  • 45 g di carota
  • 45 g di germogli di bambù
  • Erba cipollina tritata

Direzioni: Takikomi-gohan

1. Sciacquare il riso e metterlo a bagno in acqua per 30 minuti.
2. Sbollentate gli shirataki, scolateli e tritateli.
3. Mettere tutti gli ingredienti in una pentola capiente e portare a ebollizione.
4. Riduci immediatamente il fuoco al minimo e fai sobbollire per 15 minuti.
5. Spegnere il fuoco e cuocere a vapore per 10 minuti.

Lati BentoIndicazioni: uova sode aromatizzate

1. Porta le uova a temperatura ambiente.
2. Far bollire per 12 minuti, sbucciare e, per ogni 2 uova, marinare in 30 cc di salsa di soia, un cucchiaio di zucchero e 12 cc di acqua per almeno 8 ore.

Lati BentoIndicazioni: insalata di broccoli al sesamo

1. Mettere le cimette di broccoli in acqua bollente e cuocere per 2 minuti.
2. Scolare e condire con olio di sesamo, sale e pepe.
3. Cospargere con semi di sesamo bianco.

Decorazione

1. Tagliare a metà l'uovo sodo aromatizzato.
2. Usa la carota bollita per tagliare le orecchie e il naso.
3. Ritagliare pezzi di nori per gli occhi e il naso.

BENTO TRIP dall'Episodio 9/ Stagione 3. Yuk Beng Bento (Hong Kong)

Hong Kong è una città vivace e cosmopolita situata nell'Asia orientale. È un posto meraviglioso per provare la cucina cinese, poiché puoi trovare cibo delizioso proveniente da molte aree diverse.

Lo yuk beng è un piatto tradizionale di polpette di maiale al vapore. Un favorito tra i locali, è tipicamente abbinato a riso bianco e verdure.

In primo luogo, il maiale macinato viene battuto insieme a fecola di patate, sale, salsa di soia e zucchero.

Condimenti come tuorli d'uovo salati, pesce salato e verdure vengono aggiunti alla miscela di carne macinata.

Questo grande piroscafo industriale può contenere molte ciotole contemporaneamente.

La cottura a vapore concentra l'umidità e il sapore, rendendo le polpette finite soffici e succose.

Ricetta Yuk Beng Bento di Suki

Il produttore locale di bento Suki adora preparare yuk beng per sua figlia Maya. Visitano un vicino mercato umido tradizionale per acquistare gli ingredienti.

Suki preferisce comprare carne di maiale grassa e poi tritarla da sola. Il risultato ha una consistenza migliore rispetto alla carne premacinata.

Il suo coltello da cucina cinese è ottimo per tritare. Taglia facilmente le fibre in eccesso e aiuta a disperdere il grasso in tutto il maiale.

Suki aggiunge castagne d'acqua e moi-choi al suo yuk beng. Il moi-choi è un alimento tradizionale a base di senape salata ed essiccata.

Dopo aver mescolato le verdure tritate, Suki aromatizza la miscela con zucchero, pepe bianco, salsa di soia, vino di riso Shaoxing e olio di sesamo.

Successivamente, Suki aggiunge acqua a un wok e inserisce un cestello per la cottura a vapore all'interno. Le famiglie di Hong Kong preparano spesso piatti al vapore e questo metodo è il più comune.

Lei modella la miscela di maiale in un piatto grande. Dopo che il piroscafo si è riscaldato, occorrono solo 15 minuti per cuocere a vapore il tortino.

Lo yuk beng finito è un delizioso mix di carne tenera e succosa e verdure croccanti.

Il bento ben bilanciato di Suki, ricco di cibi tipici di Hong Kong, è completo!

RICETTE BENTO dall'episodio 8 / Stagione 3. Ebichiri Bento (508 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Fa abbastanza per confezionare in 3-4 bentos

  • 300 grammi di gamberi, sgusciati e puliti
  • pizzico di sale
  • 1 piccolo albume d'uovo
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • 2 cucchiai di acqua
  • 2 cucchiaini di fecola di patate
  • 1 cucchiaino di olio di sesamo
  • 2 cucchiai di olio vegetale
  • 25 grammi di scalogno (solo le parti bianche tritate)
  • 6 grammi di zenzero, tritato
  • 3 grammi 1 spicchio d'aglio, tritato
  • 2 cucchiaini di doubanjiang
  • 3 cucchiai di ketchup
  • 2 cucchiaini di aceto di riso

Indicazioni

1. Mettere i gamberi in una ciotola insieme a un pizzico di sale, l'albume e la fecola di patate. Sbattere il composto energicamente con la mano fino a quando l'albume è leggermente spumoso. Lasciate questo marinare per almeno 10 minuti.

2. In una piccola ciotola, sbatti insieme l'acqua, 2 cucchiaini di fecola di patate e l'olio di sesamo.

3. Scolare l'uovo in eccesso dai gamberi. Aggiungere metà dell'olio vegetale in una padella a fuoco alto e friggere i gamberi da un lato fino a quando il rivestimento non si è rappreso. Capovolgere i gamberi e friggere l'altro lato fino a quando il rivestimento è rappreso. Trasferire i gamberi in un piatto.

4. Aggiungere l'olio rimanente, lo scalogno, lo zenzero, l'aglio, il doubanjiang e il ketchup e saltare in padella finché gli aromi non sono molto fragranti.

5. Rimettere i gamberi nella padella e aggiungere la miscela di acqua e fecola di patate.

6. L'ebichiri è pronto quando la salsa si è addensata. Terminate con l'aceto di riso. Aggiustare di sale a piacere.

RICETTE BENTO dall'episodio 8 / Stagione 3. Temari-zushi Bento Bento Calorie totali (adulti e bambini): 968 kcal di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

Palline di sushi

Condimenti per sushi:

  • Cetriolo
    21/2 cetriolo, sale
  • cicoria italiana
    21 foglie, aceto di sushi
  • Manzo
    2 fette di manzo a fette sottili
    Salsa 3S ((parti uguali di zucchero, salsa di soia e sake)
  • frittata sottile
    2 uova, zucchero, fecola di patate
  • Salmone affumicato
    2 fette
  • Fiore di ravanello rosso
    2-3 ravanelli
  • Verdure a foglia verde (es. lattuga) da utilizzare come divisori
  • Guarnizione (limone, taccole, germogli di ravanello)
  • Decorazione (carote, nori)

Indicazioni: Sushi Balls

1. Lasciare raffreddare leggermente il riso. Versare l'aceto di sushi sul riso e mescolare con un movimento di taglio e piega.
2. Usa la pellicola trasparente per modellare il riso in nove palline di sushi.
3. Scegli un condimento e posizionalo su un foglio di pellicola trasparente. Appoggiateci sopra una palla di sushi e avvolgetela con la pellicola trasparente e giratela un paio di giri in modo che il condimento aderisca al riso.

Condimenti: cetriolo

1. Usa un pelapatate per tagliare a fette sottili.
2. Cospargere con un pizzico di sale e mettere da parte a sudare.
3. Asciugare con carta assorbente per avvolgere.
4. Guarnire con limone.

Condimenti: cicoria italiana

1. Marinare nell'aceto di sushi.
2. Spremere l'umidità in eccesso per avvolgere.

Condimenti: ravanello rosso

1. Tagliare a rondelle sottili e marinare nell'aceto di sushi.
2. Adagiare le fette su un foglio di pellicola trasparente per formare un fiore. Metti la palla di sushi sopra e avvolgi. Guarnire con un pisello di neve bollito tagliato a forma di decorazione.

Condimenti: Manzo

1. Friggere entrambi i lati fino a doratura e condire con salsa 3S.
2. Avvolgere le palline di sushi e guarnire con germogli di ravanello.

Condimenti: frittata di uova

1. Sbattere le uova con un po' di zucchero e un pizzico di fecola di patate.
2. Scolare le uova e versarle in una padella antiaderente posta a fuoco basso. Cuocere lentamente per evitare la formazione di bolle d'aria.
3. Una volta che la superficie è cotta, spegnete il fuoco e coprite. Lasciar cuocere la frittata con il calore residuo.
4. Tagliare a pezzi abbastanza grandi da avvolgere le palline di sushi.
5. Decora per sembrare un pulcino, usando il nori per gli occhi e le carote per il becco e il pettine.

Condimenti: frittata di uova

1. Avvolgere le palline di sushi e scottare la superficie con una fiamma ossidrica.

BENTO TRIP dall'Episodio 8/ Stagione 3. Ume Plum Bento (Mito, Ibaraki)

Mito è famosa per i suoi fiori di pruno. Fioriscono da febbraio a marzo e fruttificano all'inizio dell'estate.

La specialità locale di Mito è l'inro bento. Si dice che il design sia basato su una custodia per accessori che un signore locale aveva portato.

Grazie alla posizione di Mito vicino all'oceano e alle montagne, i piatti della zona presentano una ricca varietà di ingredienti.

Una prugna ume intera bollita e maiale allevato localmente con salsa di prugne ume sono due inclusioni accattivanti nel bento.

Le prugne Ume vengono fatte sobbollire in zucchero e acqua a fuoco basso per 40 minuti. Il frutto morbido e dolce è perfetto per il dessert.

Il maiale bollito viene mescolato con la prugna ume tritata e un condimento agrodolce. Il colore rosso brillante è naturale!

Ricetta Maki's Ume Plum Bento

Maki visita un negozio di specialità di prugne ume che produce umeboshi dal 1930.

Gli Umeboshi sono un super alimento giapponese. Per prepararli, le prugne fresche di ume vengono messe in salamoia per diversi mesi in salamoia e poi essiccate al sole.

Questo negozio ha un "bar umeboshi" unico. I clienti possono scegliere tra otto tipi di umeboshi e mangiarli al momento.

Grazie alla loro natura di lunga durata, gli umeboshi sono un classico bento molto amato.

Maki abbina il suo umbeboshi a shiso e sardine. La prugna Ume aiuta con l'assorbimento dei nutrienti della sardina.

I piccoli involtini si formano avvolgendo gli umeboshi in sardine e shiso.

Gli involtini preparati vengono pastellati e fritti. L'acidità dell'umeboshi taglia la pesantezza del rotolo fritto.

Questo piatto è nutriente e ogni boccone offre una vasta gamma di sapori.

Il rosso vibrante dell'umeboshi è il tocco finale perfetto sul bento di Maki.

RICETTE DI BENTO dall'episodio 7 / Stagione 3. Bento di pollo al limone e miele (412 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Fa abbastanza per confezionare in 3-4 bentos

  • Pollo al miele e limone
  • riso kabocha (riso 2go cotto con 180 grammi di kabocha all'aglio)
  • Broccoli
  • pomodori ciliegini
  • Fette di limone Meyer
  • 2 cucchiai di acqua o vino bianco
  • 3 cucchiai di ketchup
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • 300 grammi di cosce di pollo con la pelle, tagliate a bocconcini
  • sale (a piacere)
  • pepe (a piacere)
  • 1 cucchiaio di farina per tutti gli usi
  • 1 cucchiaio di olio vegetale
  • 1 spicchio d'aglio, tritato

Indicazioni

1. In una piccola ciotola, sbatti insieme l'acqua, il ketchup, il miele, il succo di limone e la salsa di soia e metti da parte.

2. Salare e pepare il pollo, quindi spolverare uniformemente con la farina.

3. Riscaldare una padella a fuoco medio finché non è calda. Aggiungere l'olio e l'aglio e girare intorno alla padella per ricoprire uniformemente.

4. Aggiungere il pollo e poi rosolare da un lato. Capovolgere il pollo e rosolare l'altro lato.

5. Usa della carta assorbente per rimuovere l'olio in eccesso e poi versa la salsa sul pollo. Coprire con un coperchio fino a cottura completa del pollo (2-3 minuti).

6. Togli il coperchio e salta in padella il pollo finché la salsa non è abbastanza densa da glassare il pollo.

7. Guarnire con fettine di limone.

RICETTE DEL BENTO dall'episodio 7 / Stagione 3. Bento al pepe ripieno (per adulti 553 kcal, per bambini 298 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 250 g di riso cotto
  • Peperoni ripieni
  • Verdure a foglia verde (es. lattuga) da utilizzare come divisori
  • 1 pomodoro ciliegino
  • fagioli di soia
  • Asparagi verdi
  • Piselli saltati in padella conditi con sale e pepe
  • Patate e carote a forma di stella
  • 140 g di riso cotto
  • Peperoni ripieni
  • Verdure a foglia verde (es. lattuga) da utilizzare come divisori
  • 1 pomodoro ciliegino
  • 2 chicchi d'uva
  • Asparagi verdi
  • Piselli saltati in padella conditi con sale e pepe
  • Patate e carote a forma di stella
  • Decorazione (salsiccia rossa, formaggio a fette, patate e carote a stella, pasta diametro 1,6-1,8 mm)

Peperoni ripieni

  • 125 g di carne macinata (magra)
  • 125 g di maiale macinato (magro)
  • 100 g di cipolla
  • 1 cucchiaio di latte
  • 1 1/2 cucchiaio di farina
  • Farina (da spolverare sui peperoni)
  • 3-4 peperoni rossi
  • 3-4 peperoni verdi
  • Un pizzico ciascuno di sale e pepe
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • Un goccio di olio vegetale

Indicazioni:

1. Tritare la cipolla e unirla alla carne macinata, alla farina, al sale, al pepe e alla salsa di soia. Impastare bene fino a quando non diventa appiccicoso.
2. Rimuovere i gambi dai peperoni e cospargere la farina all'interno. Tagliare a rondelle.
3. Farcire i peperoni con il ripieno.
4. Scaldare l'olio vegetale in una padella a fuoco medio o medio-alto e friggere i peperoni ripieni finché entrambi i lati non sono dorati.
5. Ridurre il fuoco al minimo, coprire e cuocere a vapore fino a cottura completa.
6. Usa uno spiedino di bambù per testarli. Se i succhi sono chiari, sono pronti.
7. Guarnire con carote a forma di stella.

Decorazioni: stivali da Babbo Natale

1. Tagliare la salsiccia in diagonale a metà (il lato sinistro dovrebbe essere leggermente più piccolo)
2. Girare il pezzo di salsiccia più grande in modo che i due lati formino uno stivale. Fissare con uno stuzzicadenti.
3. Ritagliare delle forme da una fetta di formaggio per decorare lo stivale.

Decorazioni: patate e carote a forma di stella

1. Tagliare la carota a fette sottili e far bollire dall'acqua per 4 minuti. Usa uno stampo a forma di stella per ritagliare le stelle.
2. Tagliare la patata a fette spesse 8 mm. Far bollire dall'acqua per 4 minuti. Usa uno stampo a forma di stella per ritagliare le stelle e friggere in padella fino a ottenere una doratura.

BENTO TRIP dall'Episodio 7/ Stagione 3. Adobo Bento (Manila, Filippine)

Manila, la capitale delle Filippine, è una città vivace e piena di gente. Il clima è estivo tutto l'anno.

I mercati locali sono pieni di negozi che vendono cibo pronto. All'ora di pranzo, studenti e uomini d'affari vanno a comprare qualcosa da mangiare.

I dipendenti del negozio confezionano i piatti selezionati dai clienti in sacchetti per un facile trasporto. Nelle Filippine, molte persone pranzano a scuola o sul posto di lavoro, quindi il cibo da asporto è comune.

Adobo è una scelta particolarmente popolare. Composto da carne bollita in aceto e salsa di soia, è il piatto nazionale non ufficiale delle Filippine. L'aceto impedisce alla carne di rovinarsi, rendendo l'adobo perfetto per l'asporto.

All'interno di questo centro commerciale si trova un negozio di specialità adobo. Sebbene l'adobo sia un piatto semplice, ci sono molte deliziose varianti.

Il negozio utilizza una vasta selezione di ingredienti, tra cui pollo, maiale, manzo, pesce e tofu. Le opzioni di sapore disponibili vanno dal latte di cocco dolce al peperoncino piccante.

A Taste of Home – Ricetta Adobo Bento

La creatrice di Bento Jen vive a Manila. La sua ricetta adobo è stata tramandata nella sua famiglia per generazioni.

Innanzitutto, il pollo viene marinato in aglio e salsa di soia per circa 30 minuti.

L'aceto viene aggiunto dopo che il pollo marinato è saltato in padella. Jen usa una quantità uguale di aceto e salsa di soia.

Il fegato di pollo viene aggiunto per ricchezza e per dare al piatto una consistenza morbida. Il fegato contiene ferro e varie vitamine necessarie per la crescita dei bambini.

Il delizioso adobo di Jen è completo! Grazie all'aceto, la carne è estremamente tenera.

I sapori di Adobo diventano più forti nel tempo, rendendolo un'aggiunta meravigliosa a un bento.

RICETTE BENTO dall'Episodio 6 / Stagione 3. Summer Roll Bento (389 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Per 4 involtini di verdure e 4 di maiale e riso

Per cavoli e carote sottaceto veloci:

  • 60 g di cavolo cappuccio rosso (a pezzetti)
  • 80 grammi di carote (sminuzzate)
  • 2 cucchiai di aceto di riso
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di olio di sesamo

Per Char Siu:

  • 200 grammi di pancetta di maiale (tritata)
  • 4 cucchiaini di miele
  • 2 cucchiaini di vino Shaoxing
  • 1 cucchiaio di salsa di soia scura cinese
  • 2 grammi di aglio (grattugiato)
  • 1/4 di cucchiaino di cinque spezie in polvere

Per la salsa di sesamo:

  • 2 cucchiai di tahina (nerigoma)
  • 1 cucchiaio d'acqua
  • 1 1/2 cucchiaino di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1/4 di olio di sesamo

Per i rotoli:

  • 8 involucri di carta di riso
  • 240 grammi di riso cotto
  • 4 foglie di shiso verdi
  • 1/2 cetriolo (tagliato a bastoncini di 9 cm)
  • erba cipollina (tagliata a 9 cm)
  • lattuga a balze
  • coriandolo (solo foglie)

Indicazioni

1. Per le verdure sottaceto veloci, metti il ​​cavolo tritato, le carote, l'aceto di riso, il sale e l'olio di sesamo in una ciotola e mescola per ricoprire uniformemente. Mettere da parte mentre si preparano gli altri ripieni.

2. Per preparare il Char Siu, metti il ​​maiale, il miele, lo Shaoxing, la salsa di soia e le cinque spezie in polvere in una ciotola e mescola per unire. Lascialo marinare mentre prepari gli altri ingredienti.

3. Per preparare la salsa, sbatti insieme il tahini, l'acqua, l'olio di sesamo, la salsa di soia e il miele.

4. Per cucinare il Char Siu, aggiungi il maiale e la marinata in un unico strato in una padella antiaderente fredda.Accendere il fuoco a fuoco medio e cuocere, mescolando di tanto in tanto fino a quando tutto il liquido non sarà evaporato. Una volta evaporato il liquido, friggere la carne di maiale nel suo stesso grasso fino a formare una glassa lucida. Trasferire il maiale in un piatto e mettere da parte a raffreddare.

5. Per fare gli involtini, aggiungi dell'acqua in un piatto grande o in un vassoio. Prepara una superficie per realizzare i tuoi rotoli, ad esempio un tagliere.

6. Immergi l'involucro di carta di riso nell'acqua, assicurandoti di rivestire entrambi i lati, quindi appoggialo sul tagliere. Metti 2 foglie di shiso nel terzo inferiore dell'involucro più vicino a te.

7. Aggiungi un po' di riso e poi aggiungi 1/4 di Char Siu.

8. Rotola, iniziando dal bordo più vicino a te. Quando sei arrivato a metà piega i bordi verso il centro e continua ad arrotolare. Ripetere con il resto del riso e char siu.

9. Per gli involtini arcobaleno, massaggia le carote e il cavolo in modo che rilascino il liquido in eccesso e lo scolo e strizza leggermente il liquido in eccesso.

10. Seguire gli stessi passaggi sopra per gli involtini Char Siu, sovrapponendo la lattuga, il cavolo e le carote, il cetriolo, l'erba cipollina e il coriandolo prima di arrotolare.

RICETTE BENTO dall'Episodio 6 / Stagione 3. Yakitori Bento (Per adulti 841 kcal, Per bambini 314 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 250 g di riso bianco cotto
  • Yakitori
  • Verdure a foglia verde (es. lattuga) da utilizzare come divisori
  • pomodori ciliegini
  • porro giapponese
  • Asparagi verdi
  • Broccoli
  • Patata dolce
  • Peperoncino
  • 150 g di riso bianco cotto
  • Yakitori
  • Verdure a foglia verde (es. lattuga) da utilizzare come divisori
  • pomodori ciliegini
  • porro giapponese
  • Asparagi verdi
  • Broccoli
  • Patata dolce
  • Decorazione (patata dolce, piselli, carote)

Yakitori

Salsa yakitori

Insalata

Indicazioni:

1. Eliminare il grasso in eccesso dal pollo e tagliarlo a bocconcini di circa 25 g. Cospargere con un pizzico di sale e mettere da parte per 10 minuti per far evaporare l'umidità.

2. Tagliare il porro giapponese e gli asparagi a pezzi di 3 cm di lunghezza. Usa una padella antiaderente per cuocere il pollo e le verdure nell'olio

3. Cuocere il pollo e le verdure nell'olio della pelle del pollo.

4. Togliete dalla padella una volta che il pollo sarà ben dorato.

5. Aggiungere gli ingredienti per la salsa nella padella e portare a ebollizione.

6. Rimettere il pollo e le verdure nella padella e cuocere a fuoco lento per glassare.

Indicazioni: macchina di patate dolci

1. Taglia la patata dolce bollita a forma di macchina, facendo finestre con le carote bollite.

2. Usa i piselli verdi per le gomme.

3. Usa uno stampo a forma di stella per ritagliare pezzi di patata dolce e posizionarli intorno all'auto.

BENTO TRIP dall'Episodio 6/ Stagione 3. Asari Clam Bento (Prefettura di Chiba)

Questa volta visitiamo Chiba ed esploriamo la spiaggia di Futtsu, una zona nota per le sue deliziose vongole asari.

Scavare le vongole è un'attività popolare per il tempo libero qui. In effetti, Maki portava qui i suoi figli per scavare vongole nei fine settimana.

Questo negozio a Chiba incanala lo spirito della vongola che scava nel suo bento di vongole asari.

Lo zenzero viene aggiunto alle vongole asari bollite. Nella cucina giapponese, lo zenzero è comunemente usato quando si preparano i frutti di mare per aiutare ad eliminare gli odori di pesce.

Le vongole asari vengono poi bollite in una miscela di sake, zucchero e salsa di soia. A causa di questo forte metodo di stagionatura, le vongole asari rimangono saporite dopo il raffreddamento.

Questo è il bento perfetto per gli amanti delle vongole! È un prodotto popolare nelle stazioni ferroviarie intorno alla prefettura di Chiba.

Ricetta Bento con polpette di riso Onigiri alle vongole asari

Maki sta per fare un bento con l'aiuto di alcuni abitanti di Chiba: la famiglia Osawa.

Le vongole asari vengono messe a bagno in acqua di mare per diverse ore per eliminarle dalla sabbia.

Una volta bolliti, i gusci si aprono, rivelando vongole carnose piene di umami.

Le vongole asari vengono fatte bollire a fuoco lento in salsa di soia, sake e zucchero prima di essere mescolate con riso e fiocchi di aonori (un'altra specialità locale).

Rio di quattro anni modella gli onigiri per il suo bento. Il processo è così semplice che chiunque può farlo!

Il loro delizioso bento è completo! Le gustose vongole asari si abbinano perfettamente ai fiocchi di aonori.

RICETTE BENTO dall'Episodio 5 / Stagione 3. Taco Rice Bento (490 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

Per il riso:

Per il manzo:

  • 2 cucchiaini di ketchup
  • 1 1/2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di sake
  • 2 cucchiaini di olio vegetale
  • 60 grammi di cipolle (a dadini)
  • 4 grammi di aglio (tritato)
  • 2 cucchiaini di peperoncino in polvere
  • 200 grammi di carne macinata

Per Bento:

  • 2 foglie di lattuga iceberg (sminuzzata)
  • 1 pomodoro (a dadini)
  • 15 grammi di formaggio grattugiato
  • coriandolo (per guarnire)
  • salsa piccante (opzionale)
  • patatine tortilla

Indicazioni

1. Scolare gli spaghetti shirataki e tagliarli a grani delle dimensioni del riso. Lavare il riso e aggiungere acqua appena sotto la linea di 1 tazza. Gli shirataki rilasceranno un po' d'acqua, quindi dovrai usarne meno del normale. Aggiungere gli spaghetti shirataki tritati e cuocere il riso nel cuociriso. Lascia raffreddare il riso prima di inserirlo nel bento.

2. Prepara la salsa per il manzo unendo il ketchup, la salsa di soia e il sake in una ciotola e mescolando.

3. Riscaldare una padella a fuoco medio-alto finché non è calda. Aggiungere l'olio, le cipolle e l'aglio e soffriggere finché le cipolle non sono tenere e iniziano appena a rosolare.

4. Aggiungi il peperoncino in polvere e continua a saltare finché il peperoncino in polvere non diventa fragrante.

5. Aggiungi il manzo e la salsa e usa una spatola per rompere eventuali pezzi di manzo.

6. Continuare a friggere fino a quando tutto il liquido è evaporato, quindi trasferire la carne su un piatto a raffreddare.

7. Per assemblare il bento, dividere il riso tra i due bento box.

8. Stendere uno strato di lattuga sul riso e guarnire con la carne.

9.Finire cospargendo con i pomodori e il formaggio. Aggiungere un po' di salsa piccante a piacere.
Imballare le tortilla chips separatamente per cospargerle sul riso taco quando è ora di mangiare.

RICETTE BENTO dall'Episodio 5 / Stagione 3. Mosaic Soboro Bento (Per adulti 586 kcal, Per bambini 282 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 250 g di riso bianco cotto
  • 1 pomodoro ciliegino
  • uovo soboro
  • Salmone soboro
  • Soboro di pollo
  • Cavolo rosso con aceto di sushi
  • Broccoli alla coreana Namul
  • (guarnizioni)
  • Piselli verdi
  • Chicchi di mais dolce
  • Aonori
  • Semi di sesamo bianco
  • 150 g di riso bianco cotto
  • Soboro di uova
  • Salmone soboro
  • Soboro di pollo
  • Cavolo rosso con aceto di sushi
  • Broccoli alla coreana Namul
  • Faccia d'orso (con formaggio e nori)
  • (guarnizioni)
  • Piselli verdi
  • Chicchi di mais dolce
  • Aonori

Soboro di pollo

Uovo soboro

Salmone soboro

  • 1 lattina (200 g) di salmone
  • Un pizzico di sale
  • 1,5 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiaini di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di sake
  • Un pizzico di zenzero grattugiato

Cavolo rosso con aceto di sushi

Broccoli coreani alla namu

  • 50 g di broccoli
  • 2/3 cucchiai di olio di sesamo
  • Un pizzico ciascuno di sale e pepe
  • Un goccio di brodo di pollo

Indicazioni: pollo soboro

1. Unire lo zucchero, il sakè e la salsa di soia in una padella, mettere sul fuoco e portare a leggera ebollizione.
2. Una volta che lo zucchero si è sciolto, aggiungi il pollo macinato e fai sobbollire fino a quando il liquido non è stato assorbito

Indicazioni: Soboro di uova

1. Sciogliere il burro in una padella e ridurre il fuoco a medio basso.
2. Sbattere le uova e versare nella padella.
3. Condire leggermente con sale e pepe e mescolare fino a renderli spumosi.
4. Sbriciolare con una forchetta.

Indicazioni: salmone soboro

1. Scolare il salmone.
2. Unire gli altri ingredienti in una padella e mettere sul fuoco.
3. Portare a leggera ebollizione fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Aggiungete il salmone e sminuzzate finemente e fate sobbollire fino a quando il liquido non sarà stato assorbito.

Indicazioni: cavolo rosso con aceto di sushi

Sminuzzare il cavolo e condire con aceto di sushi.

Indicazioni: broccoli alla coreana namul

1. Lessare i broccoli per 1 1/2 o 2 minuti, scolarli bene e dividerli in piccole cimette.
2. Mescolare i condimenti in una ciotola, aggiungere i broccoli e mescolare.

Come fare l'orso:

1. Metti un tagliapasta a forma di faccia d'orso sul riso e riempi con il soboro di pollo.
2. Circondare con le verdure e l'altro soboro.
3. Usa formaggio e nori per fare la faccia.

Imballare:

1. Distribuire uniformemente il riso nel bento box.
2. Avvolgi quattro elastici attorno alla scatola per dividerla in nove sezioni uguali.
3. Riempi ogni sezione con soboro o verdure.

BENTO TRIP dall'Episodio 5/ Stagione 3. Curcuma Chicken Futomaki Bento (Singapore)

Questa volta, BENTO TRIP ha visitato Singapore.

Mentre era lì, Maki ha partecipato a un evento che introduceva la cultura giapponese.

Bento sta guadagnando popolarità a Singapore, in particolare tra i salutisti.

I ristoranti che vendono bento sono affollati durante l'ora di pranzo in questo quartiere degli affari.

Questo negozio è stato avviato da un medico e uno chef il cui obiettivo è affrontare varie malattie dello stile di vita attraverso l'alimentazione.

Il concetto alla base del negozio è "crea il tuo bento sano". I clienti scelgono prima tra tre diversi stili di bento. Quindi li riempiono da una selezione di 40 piatti diversi.

Ricetta Bento Futomaki di pollo alla curcuma

La famosa blogger di bento Shirley condivide come preparare un nutriente bento futomaki.

L'ingrediente chiave è il pollo alla curcuma, un favorito locale. Il suo sapore distinto è costituito da una combinazione di polvere di curcuma, salsa di ostriche, miele e aglio.

La curcuma ha numerosi benefici per la salute, incluso l'aumento dell'appetito.

I futomaki di Shirley sono realizzati con riso bianco e integrale mescolato con aceto di riso. Il riso integrale viene utilizzato per creare un simpatico disegno di faccia d'orso.

Un foglio di nori viene posto sul riso preparato. Quindi altro riso bianco e riso integrale vengono spalmati sopra. Il pollo alla curcuma e il cetriolo sono arrotolati all'interno.

Shirley usa formaggio e nori per creare dettagli sui volti degli orsi. I suoi futomaki di pollo alla curcuma sono completi!

RICETTE BENTO dall'Episodio 4 / Stagione 3. Shumai Bento (474 ​​kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

  • Shumai di maiale e gamberi
  • Insalata Di Cavolo Al Vapore
  • Lemon Honey Sweet Potatoes - annouimo cucinato con sakè al miele e fettine di limone.
  • Fiori di carota al vapore
  • Fave al vapore
  • Riso

Ingredienti Shumai di maiale e gamberi:

  • 200 grammi di gamberi (cercati e tritati grossolanamente)
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • 1 albume d'uovo
  • 3/4 cucchiaino di sale
  • 90 grammi di cipolla (tritata finemente)
  • 250 grammi di carne di maiale macinata
  • 1 cucchiaino di zenzero grattugiato
  • 1 cucchiaio di sake
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • 30 involucri shumai

Ingredienti Verdure al vapore:

Ingredienti per insalata di cavolo cappuccio al vapore:

  • 4 foglie di cavolo
  • 1 cucchiaio di aceto nero
  • 1 cucchiaino di olio di sesamo
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo nero

Indicazioni

1. Metti i gamberi tritati, la fecola, l'albume e il sale in una ciotola e mescola energicamente per unire.

2. Metti le cipolle tritate in una ciotola adatta al microonde, copri e cuoci nel microonde finché sono tenere (circa 1-2 minuti). Lascia raffreddare le cipolle a temperatura ambiente.

3. Aggiungere i gamberi, la carne di maiale macinata, il sake, lo zucchero e la salsa di soia alle cipolle e mescolare molto bene a mano.

4. Per avvolgere, metti un cucchiaio di ripieno al centro di ogni involucro e poi piega l'involucro attorno al ripieno, appiattendo il fondo e la parte superiore.

5. Preparare un piroscafo e foderare con le foglie di cavolo. Portare il vapore a ebollizione.

6. Quando il piroscafo si è riscaldato, metti gli shumai nel piroscafo in modo che non si tocchino l'uno con l'altro. Cospargere i fiori di carota e le fave intorno allo shumai.

7. Coprire con un coperchio (mettendo un asciugamano umido tra il coperchio e la vaporiera eviterà che il vapore condensato goccioli sullo shumai).

8. Cuoci a vapore lo shumai per 8 minuti.

9. Rimuovere gli shumai e lasciarli raffreddare a temperatura ambiente prima di inserirli nel bento.

10. Quando il cavolo è abbastanza freddo da poter essere maneggiato, strizzalo per eliminare il liquido in eccesso e poi taglialo a striscioline. Condire con l'aceto nero, la salsa di soia all'olio di sesamo e i semi di sesamo.

RICETTE BENTO dall'Episodio 4 / Stagione 3. Bento tendineo (Per adulti 593 kcal, Per bambini 330 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 230 g di riso bianco cotto
  • Tempura di granchio imitazione (non bastoncini)
  • Tempura di asparagi
  • tempura di patate
  • Tempura di pesce bianco (es. merluzzo)
  • Tempura di zucca Kabocha
  • Verdure a foglia verde da utilizzare come divisori
  • Insalata di verdure (broccoli, gombo, patata dolce, pomodorini)
  • Fette di limone
  • 120 g di riso bianco cotto
  • Tempura di zucca Kabocha
  • tempura di patate
  • Tempura di asparagi
  • Imitazione granchio (non bastoncini) tempura
  • Tempura di pesce bianco (es. merluzzo)
  • Fette di limone
  • Verdure a foglia verde da utilizzare come divisori
  • Ocra
  • Piselli verdi
  • Patata dolce a forma di pesce

Tempura

Ingredienti: pastella per tempura

Ingredienti: Salsa Tempura

Indicazioni: Tempura

1. Cospargere la farina sugli ingredienti.
2. Mescolare leggermente parti uguali di farina e acqua su acqua ghiacciata per preparare la pastella.
3. Riscaldare l'olio a 170 gradi Celsius. Immergere gli ingredienti nella pastella per tempura e friggere per circa un minuto.
4. Aggiungere gli ingredienti per la salsa in un pentolino, portare a leggera ebollizione e poi spegnere il fuoco.
5. Mettere da parte a raffreddare e condire con la tempura.

Indicazioni: patata dolce a forma di pesce

1. Taglia una fetta di patata dolce bollita a forma di pesce.
2. Usa nori e formaggio per gli occhi e le pinne.
3. Cospargere con gombo bollito e affettato e piselli.

BENTO TRIP dall'Episodio 4/ Stagione 3. Nasi kuning (Tuban, Indonesia)

Questa volta visitiamo Tuban, in Indonesia. Circa il 90% della popolazione indonesiana è musulmana e pratica l'Islam.

Durante il Ramadan, i musulmani digiunano dall'alba al tramonto. Per questo motivo, la maggior parte dei ristoranti nei dintorni sono chiusi.

Dopo il tramonto, si apre un mercato speciale chiamato Ramadan Bazaar e varie bancarelle di cibo fiancheggiano le strade.

Per festeggiare la fine di un'intera giornata di digiuno, le persone vengono al mercato per comprare ogni sorta di piatti prelibati.

Il nasi kuning, riso condito con la curcuma, è considerato un alimento di buon auspicio per il suo colore dorato.

I bento fatti di nasi kuning avvolti con vari condimenti sono estremamente popolari.

Ricetta Nasi Kuning Bento

Hilda sta preparando il nasi kuning bento per la sua famiglia da mangiare alla fine del digiuno della giornata.

Usa latte di cocco e curcuma appena grattugiata per preparare la base aromatica.

Successivamente, il riso viene aggiunto e cotto fino a quando l'umidità non è evaporata. Foglie di pandan, citronella e altre erbe vengono aggiunte per una fragranza extra.

Il nasi kuning viene posto in uno stampo per formare una forma a cono chiamata tumpeng. Secondo Hilda, questa forma simboleggia le montagne dell'Indonesia.

Ad accompagnare il riso c'è un pollo dolce e piccante.

Hilda prepara anche una salsa sambal fatta in casa usando peperoncino, aglio ed erbe aromatiche. In Indonesia il sambal è un condimento essenziale.

Questo piatto tradizionale indonesiano contiene molti lati e viene consumato durante i periodi di festa.

Ogni bento è sistemato in una consueta scatola di bambù chiamata busek.

Hilda e la sua famiglia rompono il digiuno e si godono il bento insieme!

RICETTE BENTO dall'Episodio 3 / Stagione 3. Kushiage Bento (746 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

  • Riso Nozawana (nozawana tritato finemente mescolato con riso cotto)
  • 2 pomodorini
  • Verdure a foglia verde da utilizzare come divisori
  • Kushiage di pollo e cipolla
  • Kushiage della radice di loto
  • Kabocha kushiage
  • 3 pannocchie di mais (fritte senza panatura)
  • 2 asparagi (fritti senza panatura)

Ingredienti Kushiage:

  • 100 ml di farina
  • 2 uova sbattute (grandi)
  • 100 ml di pangrattato panko
  • 300 g di coscia di pollo (tagliata a cubetti di 2,5 cm)
  • 130 g di cipolla (tagliata a cubetti di 2,5 cm)
  • 4 fette di radice di loto (tagliata in mezze lune spesse 1 cm)
  • 4 fette di zucca kabocha (a fette spesse 7 mm)
  • Sale
  • Tonkatsu salsa
  • Olio vegetale per friggere

Indicazioni

1. Preparare una teglia con una griglia e foderarla con 3 strati di carta assorbente.
2. Infilzare alternativamente 1 pezzo di pollo e 1 pezzo di cipolla sugli stuzzicadenti e cospargere di sale.
3. Infilzare la radice di loto e il kabocha con gli stuzzicadenti.
4. Spolverare gli spiedini di farina.
5. Immergere gli spiedini nell'uovo sbattuto e nel pane con il panko.
6. Versare l'olio vegetale in una pentola a un'altezza di 4 cm e scaldare a 170 gradi Celsius.
7. Friggere gli spiedini fino a doratura, rigirandoli più volte e scolarli sulla griglia preparata.
8. Lascia raffreddare completamente il kushiage prima di inserirlo nel bento.
9. Condire con salsa tonkatsu.

RICETTE BENTO dall'Episodio 3 / Stagione 3. Wasabi Chicken Bento (Per adulti 792 kcal, Per bambini 506 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 250 g di riso bianco cotto
  • pollo al wasabi
  • Semi di sesamo bianco
  • 3 fagioli edamame
  • 2 salsicce
  • Broccoli
  • Insalata di pasta
  • Verdure a foglia verde da utilizzare come divisori
  • 120 g di riso bianco cotto
  • pollo al wasabi
  • Semi di sesamo bianco
  • 3 fagioli edamame
  • Salsicce a forma di topo
  • Broccoli
  • Insalata di pasta
  • Verdure a foglia verde da utilizzare come divisori

Ingredienti: Insalata di maccheroni

  • 50 g di maccheroni
  • 1/2 cetriolo
  • Mais dolce, quanto basta
  • 1-2 cucchiaini di aceto di sushi
  • Un pizzico ciascuno di sale e pepe
  • Maionese (preferibilmente giapponese), quanto basta
  • 1 uovo sodo

Ingredienti: pollo al wasabi

  • 1 pezzo di pollo (circa 200 g)
  • 10 g di burro
  • 1,5 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di pasta di wasabi
  • 1 cucchiaio di sake
  • Farina, quanto basta
  • Un pizzico ciascuno di sale e pepe

Indicazioni: insalata di maccheroni

1. Tagliare il cetriolo a rondelle sottili e cospargere di sale fino a farle sudare. Spremere l'umidità in eccesso.
2. Lessare i maccheroni.
3. Aggiungere il cetriolo, i maccheroni, il mais dolce e l'uovo sodo in una ciotola.
4. Mescolare la maionese e l'aceto di sushi e cospargere di sale e pepe a piacere.

Indicazioni: pollo al wasabi

1. Tagliare a metà il pollo, cospargere entrambi i lati con sale e pepe e spolverare di farina.
2. Sciogliere il burro in una padella e cuocere entrambi i lati del pollo fino a doratura.
3. Unisci la salsa di soia, il wasabi e il sakè per fare una salsa e versala sul pollo. Fate sobbollire brevemente per far addensare la salsa.

Decorazione: salsicce a forma di topo

1. Tagliare le salsicce in 4 pezzi.
2. Infilzare con la pasta o uno stuzzicadenti per fare la forma di un topo.
3. Usa nori per gli occhi.

BENTO TRIP dall'Episodio 3/ Stagione 3. Sansai Bento (Kobuchisawa, Prefettura di Yamanashi, Giappone)

La città di Kobuchisawa nella prefettura di Yamanashi è una destinazione popolare per sfuggire al caldo estivo.

L'ekiben locale è un tipo di bento sansai. Presenta varie verdure selvatiche aromatizzate con salsa di soia.

I Sansai sono una delizia di inizio estate in Giappone. Queste verdure crescono naturalmente in montagna e nei campi e si possono trovare solo durante determinate stagioni.

Il riso viene cotto in singole pentole di ceramica a fuoco diretto. Questo assicura che il riso di ogni ekiben sia soffice e gustoso.

La prima volta che Maki sceglie sansai! Era accompagnata da un esperto di sansai locale.

Ci sono molte linee guida per la raccolta dei sansai. Puoi raccogliere solo in aree designate e una guida esperta deve supervisionarti.

Ricetta Sansai Bento

I sansai appena raccolti devono essere rimossi dalla loro naturale amarezza prima di poter essere mangiati. Queste donne locali ci hanno mostrato come si fa!.

Per prima cosa, la cenere viene spruzzata sul sansai. Molte case a Kobuchisawa hanno stufe a legna, quindi le ceneri rimanenti vengono generalmente utilizzate per questo passaggio.

Successivamente, viene aggiunta acqua calda e i sansai vengono lasciati in ammollo per 8-10 ore. La preparazione del sansai richiede molto tempo e fatica.

Maki ha creato un bento di pasta sansai.Ha preparato ingredienti tradizionali giapponesi con un tocco occidentale.

L'aggiunta di tonno esalta il gusto rinfrescante del sansai.

Maki ha completato il bento! È ricco di deliziose verdure che possono essere gustate solo in questo periodo dell'anno.

RICETTE DEL BENTO dall'Episodio 2 / Stagione 3. Hamba-gu Bento (523 kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

  • Hamba-gu
  • Uovo sodo
  • Riso misto a quinoa rossa
  • Verdure a foglia
  • Broccoli al limone
  • pomodori ciliegini
  • mirtilli
  • Uva bianca (Moscato)

Hamba-gu

  • 40 g di cipolla tritata
  • 140 g di carne macinata
  • 15 g di pangrattato panko
  • Pepe nero
  • 2 cucchiaini di miso
  • 1 cucchiaio di uovo sbattuto
  • 2 cucchiaini di olio vegetale
  • 2 cucchiai di ketchup
  • 1 cucchiaio di salsa chuno

Broccoli al Limone

  • 100 g di broccoli
  • 1 cucchiaio di olio d'oliva
  • Scorza di limone
  • Sale, a piacere
  • Pepe, a piacere

Indicazioni

Hamba-gu

1. Mettere le cipolle tritate in una ciotola, coprire con pellicola trasparente e microonde (600 W) per circa un minuto o finché sono tenere e fragranti. Scoprire e mettere da parte a raffreddare.
2. Aggiungere la carne macinata, il panko, il miso, l'uovo e il pepe nero alle cipolle e mescolare bene.
3. Impastare il composto fino a renderlo appiccicoso, utilizzando guanti monouso per la preparazione degli alimenti, se lo si desidera.
4. Formate delle polpette di ca. 2,5 cm di diametro.
5. Aggiungere l'olio d'oliva in una padella e mettere a fuoco medio.
6. Cuocere le polpette, arrotolandole, finché non saranno uniformemente dorate.
7. Aggiungere 1 cucchiaio d'acqua nella padella, coprire e cuocere a vapore per circa un minuto.
8. Aggiungere il ketchup e la salsa chuno e mescolare per glassare le polpette.

Broccoli al Limone

1. Taglia i broccoli in pezzi facili da mangiare.
2. Sbollentare i broccoli in acqua leggermente salata finché non diventano di un verde brillante. (Fai attenzione a non cuocerli troppo.)
3. Scolare e asciugare.
4. Aggiungere in una ciotola e condire con olio d'oliva.
5. Cospargere con la scorza di limone e condire con sale e pepe.

RICETTE BENTO dall'Episodio 2 / Stagione 3. Sukiyaki Onigirazu Bento (Per adulti 873 kcal, Per bambini 453 kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • 1 1/2 onigirazu
  • Cavoletti di Bruxelles saltati e patate
  • Fette di mela a forma di coniglio
  • Fette di arancia
  • menta
  • mirtilli
  • 1 onigirazu
  • Fette di mela a forma di coniglio
  • Fette di arancia
  • 1/2 uovo sodo
  • Cavoletti di Bruxelles saltati in padella e patate
  • Fette di patate a forma di stella

Onigirazu (1 1/2 onigirazu per adulti e 1 per bambini):

  • 3 fogli nori
  • 245 g di riso cotto
  • Lattuga
  • manzo al sukiyaki (40 g per onigirazu adulto, 20 g per onigirazu bambino)
  • 3 uova fritte piegate a metà
  • Un pizzico di sale

Manzo al sapore di Sukiyaki:

  • 100 g di rifilatura di manzo
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di sake
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio di miele

Cavoletti di Bruxelles e patate saltati:

  • 7 cavoletti di Bruxelles
  • 1 fetta di pancetta
  • Olio d'oliva
  • Prezzemolo
  • Sake (vino sostitutivo)
  • Sale e pepe

Indicazioni

Onigirazu

1. Cospargere il riso di sale e mescolare.
2. Metti un foglio di nori su un foglio di pellicola trasparente. Tenendo conto delle dimensioni del bento box, mettete al centro metà della quantità di riso necessaria per fare un onigirazu (circa 125 g per un adulto e 120 g per un bambino).
3. Guarnire con lattuga, manzo e uova (se necessario, tagliare i lati dell'uovo per adattarlo al riso).
4. Coprire con l'altra metà del riso e ripiegare gli angoli del nori sul riso.
5. Avvolgere strettamente con pellicola trasparente e mettere da parte per consentire agli ingredienti di legarsi insieme.
6. Senza togliere la pellicola, tagliare a metà l'onigirazu.

Manzo al Sukiyaki

1. Aggiungere la salsa di soia, il sakè, lo zucchero e il miele in una padella e portare a leggera ebollizione.
2. Separare e aggiungere la carne. Cuocere a fuoco medio-basso fino a quando il liquido non sarà evaporato.

Cavolini di Bruxelles saltati e patate

1. Sbucciare e tagliare la patata a cubetti e far bollire.
2. Tagliare a metà i cavoletti di Bruxelles.
3. Scaldare un filo d'olio d'oliva in una padella e rosolare le patate ei cavoletti di Bruxelles.
4. Quando i cavoletti di Bruxelles iniziano a rosolare, aggiungere la pancetta e versare il sakè sulla padella con un movimento circolare. Coprire e cuocere a vapore.
5. Condire con sale e pepe e cospargere con prezzemolo tritato.

Decorazione

Fette di mela a forma di coniglio

1. Taglia 1/4 di mela in 2 spicchi.
2. Praticare un'incisione superficiale a forma di V rovesciata nella buccia. Passa il coltello sotto la V e rimuovi la forma a V.
3. Immergere la mela coniglietta in acqua e limone fino a quando la buccia (le orecchie) non inizia ad arricciarsi.

BENTO TRIP dall'Episodio 2/ Stagione 3. Kimbap (Seoul, Corea del Sud)

Seoul, la capitale della Corea del Sud, ha molti grandi mercati come questo.

La gente del posto tratta i mercati come le loro cucine. Per questo motivo, i mercati di Seoul pullulano sempre di acquirenti.

Il kimchi e altri contorni tradizionali coreani sono comunemente venduti.

Kimbap è un classico coreano preferito! È fatto avvolgendo il riso e una varietà di ingredienti in un grande foglio di nori. Il kimbap è un piatto gustoso ed equilibrato.

Un negozio specializzato riempie il suo kimbap con finta polpa di granchio, prosciutto, strisce di uova fritte, ravanelli sottaceto, spinaci e carote.

Kimbap è popolare da portare con sé per mangiare durante le gite o i picnic.

Ricetta salutare del Bento Kimbap

Song-hee prepara il suo sano kimbap usando una ricetta speciale.

Le ricette tradizionali richiedono riso bianco, ma usa una miscela di riso multicereali e avena.

Song-hee riempie il suo kimbap di torta di pesce, carne per pranzo, ravanelli sottaceto, carote, cetrioli e strisce di uova fritte.

Spalma il kimbap arrotolato con olio di perilla fatto in casa per un sapore extra. Dà loro anche un aspetto lucido.

Il kimbap finito sembra stupendo!

Gli amici di Song-hee ei loro figli adoravano il suo kimbap!

RICETTE BENTO dall'Episodio 1 / Stagione 3. Miso Salmon Bento (539Kcal) di Marc Matsumoto

Contenuti di Bento:

  • Salmone al miso
  • Nanohana
  • Carote (tagliate a petali con un tagliaverdure a forma di fiore)
  • Benishoga
  • Riso bianco misto a semi di sesamo nero

Salmone al miso

  • 2 cucchiai di miso
  • 2 cucchiai di sciroppo di riso integrale
  • 1 cucchiaio di sake
  • 200 g (2-3 filetti) di salmone
  • 1 cucchiaino di olio vegetale

Indicazioni

1. In una piccola ciotola, mescola il miso, lo sciroppo di riso e il sakè.

2. Stendi un foglio di pellicola trasparente sul piano di lavoro. Distribuire metà del composto di miso al centro e adagiarvi sopra i filetti di salmone.

3. Coprire con la restante miscela di miso e avvolgere bene per eliminare le bolle d'aria. Marinare in frigo per 2-3 giorni.

4. Quando sei pronto per preparare il bento, scarta il salmone e raschia via più miso possibile con le mani. Usa dei tovaglioli di carta per pulire il miso rimanente.

5. Metti una padella a fuoco medio finché non è calda. Aggiungere l'olio vegetale e agitare per ricoprire uniformemente la padella.

6. Mettere i filetti nella padella e friggere da un lato fino a doratura. Girare e friggere l'altro lato fino a cottura completa.

*A causa dello sciroppo nella marinata, il pesce si brucerà facilmente, quindi riduci la fiamma se si scurisce troppo velocemente.

RICETTE BENTO dall'Episodio 1 / Stagione 3. Menchi Katsu (cotoletta di carne macinata) Bento (Per adulti 577kcal, Per bambini 309kcal) di Maki Ogawa

Contenuti di Bento:

  • Riso cotto
  • 3 menchi katsu con formaggio
  • Cavolo sott'aceto
  • Carota bollita
  • pomodoro ciliegino
  • Zucca kabocha fritta
  • Baby mais
  • Umeboshi
  • Verdure a foglia
  • Riso cotto
  • 2 menchi katsu con formaggio
  • Cavolo sott'aceto
  • Carota bollita
  • pomodoro ciliegino
  • Zucca kabocha fritta
  • Baby mais
  • Umeboshi
  • Verdure a foglia

Menchi Katsu (cotoletta di carne macinata):

  • 200 g di carne macinata (mista di manzo e maiale)
  • 1 cucchiaio di latte
  • 3 cucchiai di pangrattato panko
  • Un pizzico ciascuno di sale e pepe
  • 100 g di cipolla
  • Olio vegetale per friggere
  • Farina, quanto basta
  • 2 uova
  • 2 fette di formaggio a fette

Cavolo sottaceto all'aceto di sushi:

Indicazioni

3. Aggiungere la carne macinata, le cipolle e il panko ammollato in una ciotola, cospargere di sale e pepe e impastare bene.

4. Prepara polpette da 30 g per gli adulti e da 20 g per i bambini. Praticare una leggera depressione al centro di ogni polpetta per facilitare la cottura. Tagliare il formaggio a fette in piccoli pezzi e infilare in ogni polpetta.

5. Impanare le polpette nell'ordine di farina, uovo sbattuto e panko.

6. Friggere in abbondante olio riscaldato a 170 gradi Celsius.

Cavolo sottaceto all'aceto di sushi

Indicazioni

1. Tagliare il cavolo a strisce sottili e metterlo in una ciotola.

2. Mescolare con aceto di sushi e marinare finché sono teneri.

Decorazioni

1. Trasforma i menchi katsu in orsi. Ritagliate gli occhi, il naso, la bocca e le orecchie dal formaggio. Metti un piccolo cerchio di nori al centro di ciascun occhio.

2. Affetta il mais a rondelle e metti al centro un pezzetto di carota bollita per fare dei fiori.

BENTO TRIP dall'Episodio 1/ Stagione 3. Octopus pot bento (Akashi, Prefettura di Hyogo, Giappone)

Questa volta visitiamo Akashi, una città nella prefettura di Hyogo.

Tutti i tipi di frutti di mare possono essere catturati in questa città di pescatori. Il polpo è una specialità locale.

Questo bento di polpo in pentola utilizza polpi pescati localmente ed è famoso a livello nazionale.

Il bento è confezionato all'interno di un vaso di ceramica realizzato nello stesso stile del tipo tradizionalmente utilizzato per la pesca del polpo.

In questa fabbrica vengono prodotti ogni giorno 500 bento di polpo in pentola.

Il trucco per rendere morbido il polpo durante la bollitura sta proprio in questa pentola. Abbiamo avuto la fortuna di apprendere alcuni segreti commerciali.

Ricetta Bento in pentola di polpo

Il pescatore locale Toda ha dato a Maki un grosso polpo che ha catturato.

Mihoko, la moglie di Toda, tiene un corso di cucina a base di pesce. Ci ha dimostrato come preparare un polpo per noi.

Maki preparava la paella con polpo, verdure e riso. Lo zafferano gli dona un colore vibrante.

La paella finita è piena di sapore dal polpo.

Maki ha riutilizzato il contenitore del bento in pentola di polpo per il suo piatto di paella. Tre gusti sono presenti in un unico piatto!


Due chef stellati uniscono le forze a Tokyo

TOKYO – Alla fine di settembre, lo chef di Tokyo Hiroyasu Kawate della fama di Florilege si è precipitato nella cucina di Den, il ristorante di proprietà del collega chef Zaiyu Hasegawa, con un vassoio carico di carni confezionate sottovuoto e vaschette di salse. Dall'orlo spuntava una zampa di piccione avvolta nella pellicola.

Kawate e Hasegawa erano nelle fasi finali della pianificazione del menu per Denkushiflori, il loro nuovo ristorante in joint-venture che ha aperto il 30 settembre. È forse la prima volta a Tokyo che due chef stellati Michelin uniscono le forze per aprire un ristorante e progettare insieme ogni piatto.

Nello sviluppare le ricette, Hasegawa afferma che l'obiettivo è quello di creare "cibo che puoi trovare solo a Denkushiflori" - una cucina che mescola un po' di Den con un po' di Florilege ma è più della somma delle sue parti. L'unica regola è che ogni piatto salato del menu degustazione di otto portate deve essere accompagnato da un kushi, uno spiedino di legno che simboleggia la natura collaborativa del loro progetto. "Senza un qualche tipo di struttura, le nostre idee sarebbero dappertutto", ha detto Kawate.

Mentre Kawate prendeva una fetta impanata di boudin noir da una pentola di olio bollente, Hasegawa si preparava a guarnire il boccone con un mucchio di mele a fette sottili marinate in aceto zuccherato. All'ultimo secondo, ha aggiunto una piccola quantità di senape giapponese piccante, e il primo piatto è stato fatto.

"La senape funziona davvero", osservò Kawate con approvazione. "Ho fatto le mele per assomigliare gari - zenzero sottaceto per sushi - ma la senape gli dà un calcio in più", ha detto Hasegawa.

Hiroyasu Kawate, a sinistra, e Zaiyu Hasegawa si sono incontrati per la prima volta quando Hasegawa ha cenato al Kawate's Florilege poco dopo la sua apertura nel 2009. "All'epoca, non ero quasi mai stato in nessun ristorante francese", ha detto Hasegawa. (Foto di Yuki Koha)

Sia dentro che fuori dalla cucina, i due chef mostrano il facile cameratismo di vecchi amici, scherzando a vicenda e punteggiando le loro frasi con risate. Kawate, che ha una leggera somiglianza con Paul McCartney, interpreta l'uomo etero di Hasegawa, un burlone spiritoso con i capelli a punta. Nel piatto, i loro stili di cucina si completano ugualmente bene: Hasegawa è noto per le sue interpretazioni stravaganti kaiseki Haute cuisine giapponese, mentre l'approccio di Kawate è radicato nella cucina raffinata francese. La fusione sembra allo stesso tempo del tutto inaspettata e completamente naturale.

Il duo si è incontrato per la prima volta quando Hasegawa ha cenato al Florilege poco dopo la sua apertura nel 2009. "All'epoca, non ero quasi mai stato in nessun ristorante francese. Tutto il cibo del menu sembrava così delizioso, ho chiesto se potevo ordinare tutto", ha ricordato. "Le cose non sono cambiate molto", ha scherzato Kawate.

Quasi immediatamente, hanno iniziato a scambiarsi consigli di cucina e in seguito hanno legato per somiglianze nella loro educazione. Cresciuto da un'ex geisha che gestiva un ristorante nel pittoresco quartiere Kagurazaka di Tokyo, Hasegawa, è cresciuto tra le tradizioni della cultura gastronomica giapponese. Kawate, la cui famiglia possedeva un yoshoku (cibo giapponese di influenza occidentale), ha deciso di diventare uno chef in tenera età.

In apertura: Yuji Morita guida la generazione più giovane di chef a Denkushiflori. In basso: gli chef di Denkushiflori provengono da Den e Florilege, così come talenti emergenti da tutto il Giappone. Poiché né Kawate né Hasegawa saranno fisicamente presenti nel nuovo spazio, Morita ha affidato il compito di gestire la cucina giorno per giorno. (Foto di Yuki Koha)

Allo stesso modo, le loro carriere hanno seguito traiettorie simili. Den e Florilege sono stati lanciati a distanza di un anno l'uno dall'altro e da allora i due chef sono diventati i beniamini del jet set del mondo alimentare internazionale. Nel 2017, entrambi i ristoranti sono entrati tra i primi 20 nella lista dei 50 migliori ristoranti asiatici. Ognuno ha guadagnato due stelle Michelin nello stesso anno.

Anche destreggiandosi tra incessanti programmi di viaggio e la gestione di ristoranti di alto profilo, i due sono sempre riusciti a trovare il tempo per assecondare il loro comune entusiasmo per la pesca. Fu durante uno di questi viaggi di pesca che iniziarono a discutere la possibilità di aprire un ristorante insieme. Lo scorso ottobre, hanno fondato una società di joint-venture - sfacciatamente chiamata "Jingumae Fishing Club" - ma i lavori per il nuovo ristorante sono iniziati sul serio questa primavera.

"Abbiamo fatto la nostra prima cena di collaborazione 10 anni fa e da allora volevamo aprire un posto insieme. Finalmente, il tempismo è giusto", ha detto Hasegawa, spiegando che sebbene la pandemia di COVID-19 abbia avuto un effetto devastante sul settore dell'ospitalità , la situazione ha anche stimolato molti nuovi progetti. "Questo è il periodo più lungo in cui sono stato in Giappone per diversi anni e mi ha dato il tempo di pensare. Ora è l'unica volta che avremmo potuto farlo".

Le collaborazioni tra chef sono estremamente rare in Giappone, in parte perché, come ipotizza Kawate, gli chef giapponesi "possono essere molto particolari riguardo ai propri stili e filosofie". Tuttavia, spera che Denkishiflori ispiri altri nel settore a collaborare. "Gestire un ristorante è una grande responsabilità. Lavorando insieme, due chef possono dividere l'onere finanziario, darsi idee e sostenersi a vicenda in tutto", ha detto. "Le difficoltà sono dimezzate e la felicità raddoppia", ha aggiunto Hasegawa.

Testa: piccione grigliato marinato al miso e amaebi gambero, servito con salsa di scalogno e pasta di fegato di piccione. Fondo: Gnocco di sardine tritato, abbinato a una frusta di mousse di fegatini di pollo. (Foto di Yuki Koha)

Un altro motivo per lanciare il ristorante è motivare il giovane staff di Denkushiflori, che riunisce membri di Den e Florilege e talenti emergenti provenienti da tutto il Giappone. L'esperienza, dice Kawate, li esporrà a diversi stili di cucina e modi di pensare al cibo. Poiché nessuno dei due chef sarà fisicamente presente nel nuovo spazio, hanno affidato a Yuji Morita, che ha affinato le sue abilità a Hokkaido, la guida della brigata.

La sera dell'inaugurazione al Denkushiflori, il pasto è andato avanti come una conversazione culinaria piena di giochi di parole e ingegnose digressioni. Una quenelle di mousse di fegato di pollo, cosparsa di alghe salate e polvere di limone, era l'immagine speculare della polpetta di sardine grigliate che c'era accanto: una combinazione improbabile che funzionava magnificamente. Uno spiedino di fritto ebi-imo - una varietà di radice di taro a forma di gambero - era abbinata a gamberi setosi e zuppa di aragosta, mentre il corso di melanzane virava verso una meditazione esistenziale sull'essenza della melanzana. La carne al vapore della verdura è stata spalmata con purea di melanzane, coronata da un foglio color ametista ricavato dalla sua pelle e rifinita con un filo di olio al curry.

Il logo del ristorante spiega Denkushiflori in caratteri hiragana che formano anche il volto di un uomo, a simboleggiare come due chef hanno unito le forze per creare un nuovo stile di cucina. (Foto di Yuki Koha)

I piatti principali hanno mostrato firme sia di Den che di Florilege, rielaborate in modi sorprendenti. Il famoso piccione di Kawate è stato marinato nel miso e poi scottato in tandem con an amaebi mazzancolle, servite con una spruzzata di mousse di fegato di piccione e salsa di scalogno. Il classico riso cotto in pentola di terracotta di Hasegawa è arrivato con funghi imburrati, accompagnato da una spessa fetta di confit di lingua di manzo.

La cena si è conclusa - come dovrebbero fare le conversazioni tra buoni amici - con una nota dolce, con un budino ricoperto di panna montata matcha.

"È stato un anno difficile. Tutti sono rimasti a casa e si sentivano ansiosi. Volevamo creare un'atmosfera informale in cui le persone potessero mangiare, bere, rilassarsi e divertirsi", mi ha detto Hasegawa in seguito. In questo ci sono riusciti: a Denkushiflori abbondano il buon cibo e la bontà.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre migliori storie direttamente nella tua casella di posta.


La seconda venuta di Den, la cucina più eccentrica di Tokyo

In una calda serata di giugno, Zaiyu Hasegawa è salito sul palco durante una cerimonia di premiazione a New York, dove la lista dei 50 migliori ristoranti del mondo aveva nominato il suo ristorante di Tokyo, Jimbocho Den, "One to Watch". In piedi sotto una proiezione a grandezza naturale della sua fotografia, aveva un'espressione di vertiginosa eccitazione sfumata di lieve terrore, come se si fosse appena presentato a una festa di compleanno a sorpresa e avesse aperto la porta di una stanza piena di mille sconosciuti. Mentre il presentatore spingeva il microfono verso di lui, Hasegawa si sporse in avanti e sorrise coraggiosamente. "Non parlo inglese", ha detto, prima di ringraziare tutti in giapponese. Il pubblico è esploso in applausi.

"Non ho capito una parola", dice ridendo, ricordando il momento. "Ero solo entusiasta di essere lì."

Hasegawa è un affabile 38enne con i capelli neri a punta, simili a Muppet e un ottimismo sconfinato. Ha motivo di essere di buon umore. Den è al completo ogni notte, in genere con tre mesi di anticipo, e Hasegawa ha un seguito devoto in tutto il mondo. La sua personalità accogliente e il suo approccio giocoso a kaiseki ryori&mdashmulticourse L'alta cucina giapponese&mdash ha reso il suo ristorante da 20 posti una destinazione per i buongustai giramondo che raccontano le loro avventure culinarie sui social media. Le sue creazioni spiritose sono eccezionalmente instagrammabili. Un intero odore, fritto in una pastella di tempura, si bilancia sulle sue pinne anteriori in modo che sembri camminare sul piatto a imitazione di Tiktaalik roseae , il pesce fossile scoperto di recente con le faccine sorridenti di pinne simili a gambe scolpite in cerchi di tondi di carota ammiccano da dietro fiori commestibili in un'insalata di giardino.Hasegawa ha portato la sua cucina eccentrica in viaggio con eventi in ristoranti come D.O.M. a São Paulo, Brasile Seppia a Sydney e Chefs Club a New York. Ma questo dicembre, dopo quasi nove anni a Jimbocho, un quartiere nella parte orientale di Tokyo più noto per le librerie di seconda mano che per i ristoranti di fascia alta, Den si trasferisce in una posizione più centrale nell'elegante quartiere di Aoyama della capitale giapponese.

Mentre la posizione originale prevedeva una cucina aperta con bancone al piano di sotto e tavoli separati al secondo piano, il ristorante Aoyama riunirà tutti nello stesso spazio, con la cucina e la sala da pranzo sollevate su una piattaforma, un po' come un palcoscenico. E il bancone si raddoppierà come un enorme tavolo comune che può essere tirato al centro della stanza per accogliere ospiti extra. Quando ci siamo incontrati, in ottobre, il nuovo spazio era ancora un guscio di pareti a vista e fili sciolti, ma Hasegawa poteva già immaginare l'interno finito, attrezzato con tavoli su misura realizzati con legno riciclato e apparecchiati con porcellane antiche.

"Il cibo sarà lo stesso, ma il nuovo posto avrà un'atmosfera più familiare", dice. Vuole eliminare la formalità associata al kaiseki e "avvicinare le persone" in senso emotivo piuttosto che fisico. Il cibo è il suo mezzo, ma l'arte di Hasegawa va oltre la cucina. "Il mio obiettivo è essere un artigiano che crea sentimenti. Voglio che i miei ospiti se ne vadano più felici di quando sono arrivati", dice.

Al Den, la cucina, l'ambiente e il servizio sono costruiti con delicatezza per avere un effetto emotivo. Dal momento in cui passi attraverso la tenda divisoria bianca o noren all'ingresso, Hasegawa ti tratta omotenashi, il concetto giapponese di ospitalità: un'attenta osservazione che consente a un host di anticipare le esigenze degli ospiti prima ancora che se ne accorgano. Una volta ho accompagnato un amico nella sua prima visita a Den. Prima di farci accomodare, la padrona di casa aveva discretamente cambiato il posto del mio compagno, puntando le sue bacchette verso destra (di solito puntano nella direzione opposta) perché si era accorta, entrando, che era mancino. Era un dettaglio del mio amico che non avevo mai notato.

Hasegawa ha ereditato il suo dono per l'omotenashi da sua madre, un'ex geisha che lavorava all'Uotoku Kagurazaka, un ristorante giapponese di fascia alta a Tokyo. "Mia madre era un'ottima cuoca. Il cibo che preparava era molto semplice, ma preparava tutto tenendo conto di come ci sentivamo", mi racconta.

Ha anche instillato un apprezzamento per la cucina raffinata. Hasegawa è cresciuta mangiando le sofisticate scatole di bento che portava a casa dal ristorante, piene di prelibatezze stagionali come il pesce alla griglia con miso avvolto in profumate foglie di magnolia o le verdure bollite tagliate in intricati motivi. Quando era al liceo, sapeva che voleva diventare uno chef. Quando aveva 18 anni, si presentò a Uotoku&mdash senza menzionare di chi era figlio&mdash con nient'altro che un materasso pieghevole. Ha iniziato un apprendistato dal vivo che è durato diversi anni, durante il quale ha affinato le sue capacità e ha risparmiato abbastanza denaro per avventurarsi da solo. Dopo aver lavorato in altri ristoranti, tra cui l'Ishikawa con tre stelle Michelin nel quartiere Kagurazaka di Tokyo, ha aperto il Jimbocho Den all'età di 29 anni.

All'inizio del ristorante, Hasegawa serviva ricette classiche con piccole modifiche. "[La cucina giapponese] usa sempre gli stessi motivi, ad esempio i fiori di ciliegio in primavera, per trasmettere il cambio delle stagioni, ma mi chiedevo se ci fossero nuovi modi per esprimere queste idee", dice.

Appassionato viaggiatore, ha iniziato a sperimentare ingredienti non giapponesi come il frutto della passione e i semi di basilico. Ha incorporato riferimenti alla cultura pop nelle sue presentazioni: il Dentucky Fried Chicken caratteristico del ristorante è un'ala di pollo croccante farcita con riso appiccicoso aromatizzato e servita in una scatola a strisce rosse e bianche adornata con la faccia di Hasegawa. Originariamente ha creato il piatto per una parodia a tema festivo dell'usanza giapponese, popolare fin dagli anni '70, di mangiare KFC a Natale era così popolare che lo ha messo permanentemente nel menu.

La natura organizzata della cucina giapponese, e il fatto che gli chef giapponesi trascorrono raramente del tempo all'estero, spiega in parte perché ci sono relativamente pochi ristoranti che offrono kaiseki creativi come Den's. Hasegawa, però, è un viaggiatore: è appena tornato da un tour di due settimane in Sud America, che ha incluso tappe in Brasile e Perù per eventi in collaborazione con chef locali e una dimostrazione di cucina a Semana Mesa, una conferenza annuale sul cibo a São Paolo.

Quanto alla nuova avventura, è nervoso ma caratteristicamente ottimista: "C'è molta pressione, ma sono fortunato ad avere così tanto supporto. L'importante è che mi diverta quello che faccio ogni giorno". E spera che il suo esempio incoraggi la prossima generazione di chef giapponesi a innovare e a prendere posto sui palcoscenici internazionali, indipendentemente dal fatto che capiscano o meno la lingua.


Kazutoshi Endo, il maestro di sushi stellato Michelin, parla da cuore a cuore ai suoi clienti attraverso il suo cibo

È il sogno di ogni chef avere il proprio ristorante e l'ambizione dello chef Kazutoshi Endo si è concretizzata quando il suo ristorante, Endo at The Rotunda, ha aperto con aspettative sempre maggiori nell'aprile 2019.

In precedenza è stato executive chef di Zuma, il raffinato ristorante giapponese a Knightsbridge, Londra, per otto anni dal 2007. Ha supervisionato la creazione di nuovi siti di Zuma in tutto il mondo, tra cui New York, Miami, Dubai, Hong Kong e Istanbul e anche chef di sushi addestrati. Endo è la terza generazione di maestri di sushi e suo nonno e suo padre avevano i loro ristoranti di sushi a Yokohama, in Giappone.

Fu in Spagna, dopo un periodo all'ambasciata giapponese, che incontrò l'epitome delle delizie gastronomiche europee. La sua esperienza di lavoro di due settimane sotto lo sguardo del rinomato chef, Ferran Adrià a El Bulli e di un altro chef tre stelle Michelin, Quique Dacosta a Valencia, in Spagna, avrebbe cambiato la sua vita per sempre.

Mi dice che pensa al sushi "23 ore al giorno". Ha sviluppato il suo modo unico di preparare il sushi per ottenere il massimo dagli ingredienti e creare una sensazione di gusto distintiva. Lava il riso a modo suo, in acqua a una certa temperatura, utilizzando l'acqua spedita dal Giappone. Allo stesso modo, lava il pesce e le verdure in acqua a una certa temperatura. Suo padre lo guardava, sbalordito.

Kazutoshi Endo ha sviluppato il suo modo unico di preparare il sushi per ottenere il massimo dagli ingredienti e creare una sensazione di gusto distintiva

Anche la temperatura del sushi è fondamentale e ha una rigida "regola dei tre secondi". "Tre secondi: goditi il ​​mio sushi entro tre secondi dopo averlo servito nel piatto, altrimenti il ​​sushi perderà qualità".

La qualità degli ingredienti è di fondamentale importanza per i suoi clienti più esigenti. Si procura il riso da un importante agricoltore in Giappone, che rifornisce i ristoranti di Tokyo e solo lui al di fuori del Giappone. Compra il miso da una piccola fabbrica di miso in Giappone che ha una lista d'attesa di tre anni e produce solo 1.000 confezioni all'anno. Riceve anche "il miglior wasabi" dal Giappone. I suoi ingredienti sono costosi, dice, ma non ha "scelta".

Alla ricerca del meglio del meglio, lavora con i pescatori e studia molti pesci. “Dobbiamo celebrare i prodotti locali”, dichiara. Va a pescare in Cornovaglia, assaggiando il pesce. Spiega che progetta una salsa per accompagnare diversi tipi di pesce. "Il pesce non è mai lo stesso" afferma, aggiungendo che deve guardare ognuno e inventare una salsa per sposare il profilo aromatico del pesce.

Il suo approccio perfezionista ha dato i suoi frutti e ha vinto una stella Michelin entro i primi sei mesi dall'apertura di Endo a The Rotunda, nell'ottobre 2019. Dopo la festa del premio Michelin, ha chiamato i suoi fornitori di pesce per ringraziarli e condividere la gioia con uno di loro piangendo al telefono. Nel gennaio 2021, la Michelin ha nuovamente riconosciuto il suo talento e ha mantenuto la sua stella Michelin.

Endo at The Rotunda è stato progettato dal famoso architetto giapponese pluripremiato Kengo Kuma

Gli chef di tutto il mondo hanno cenato nel suo ristorante, arroccato all'ultimo piano dell'ex BBC Television Centre a White City, a Londra, assaporando "sushi tra le nuvole, dove il mare incontra il cielo", secondo il suo sito web. Il ristorante è stato progettato dal famoso architetto giapponese pluripremiato Kengo Kuma, responsabile dello stadio delle Olimpiadi di Tokyo 2020. L'arredamento ingannevolmente semplice e dolorosamente bello del ristorante enuncia un ambiente tranquillo e tuttavia drammatico, fornendo uno sfondo perfetto a un bancone da 15 posti realizzato in legno Hinoki (giapponese) di 200 anni. Il soffitto è adornato da strisce di tessuto, simili alla carta giapponese Washi, appese ingegnosamente come onde di soufflé di nuvole.

In meno di un anno dall'apertura, il suo ristorante ha dovuto chiudere a causa della pandemia di Covid-19. Durante il primo blocco nel maggio 2020, lui e il suo team hanno nutrito centinaia di persone a settimana, consegnando gratuitamente rotoli di maki in stile Tokyo agli operatori del SSN negli ospedali di Londra. Voleva fornire pasti nutrienti agli operatori chiave come un grande ringraziamento. Ha anche fornito rotoli di "energia" Maki ai lavoratori dei servizi di emergenza di Londra durante un 999 Meal Drive giovedì fuori dal Berkeley Hotel a cinque stelle di Londra.

Lo chef Endo è stato uno dei primi chef di ristoranti raffinati a Londra ad offrire piatti da asporto durante il primo lockdown. A maggio 2020 sono state vendute 200 scatole nella prima ora. A giugno, 300 scatole sono andate esaurite dopo 40 minuti, deludendo 2.000 amanti del sushi, mi ha raccontato lo chef Endo. Parte dei profitti dei bento box sono andati a sostegno di Hospitality Action, un'organizzazione benefica che sostiene i bisognosi nel settore dell'ospitalità. Il ricavato è andato anche in beneficenza, Felix Project (che raccoglie cibo in eccedenza dai supermercati) per aiutare a nutrire i senzatetto. Ha continuato a sostenere queste cause durante l'attuale blocco.

Utilizzare solo ingredienti di prima qualità è di fondamentale importanza per lo chef Endo e il suo target di clienti esigenti

Mi dice che "voglio davvero ringraziare questo paese". Vive a Londra dal 2007. “Ho imparato tante cose in questo paese. Ecco perché voglio davvero utilizzare ingredienti locali”. Era disperato per aiutare i suoi fornitori di pesce, che sono quasi falliti. Decise di comprare il loro pesce per fare i bento box. È appassionato di sostenere i produttori locali e canta lodi anche su uova britanniche, miele, sale, aceto e caviale della Cornovaglia.

Gli manca anche vedere i suoi clienti. “Parlo da cuore a cuore [attraverso il cibo]. La lingua a volte non serve”. Durante il lockdown, “agli ospiti mancavano le relazioni umane. Devo riportare il rapporto umano attraverso il cibo”. Ha detto che voleva renderli felici e "fare memoria". Ha deciso personalmente di consegnare i bento box ai suoi clienti per riconnettersi con loro. Alcuni fortunati hanno aperto la porta di casa allo chef Endo, con bento box in una mano e la sua bicicletta al fianco. Il servizio clienti non diventa più personale di così.

Cercando sempre di sviluppare il suo stile, nell'ultima reincarnazione del suo ristorante nell'inverno 2020, ha voluto evocare la fantasia di far camminare i suoi clienti attraverso una macchina del tempo, come se fossero a Tokyo 110 anni fa. Stava "rivisitando una ricetta [di sushi] che è stata tramandata di generazione in generazione".

La scena gastronomica giapponese di Londra si è mossa e tremante negli ultimi anni, con lo chef di sushi Kazutoshi Endo come una delle stelle nascenti

Desideroso di raggiungere più clienti nonostante la pandemia, aveva in programma di aprire il suo secondo ma più informale ristorante di sushi, Sumi, a Notting Hill, Londra. Stava letteralmente per aprirsi quando l'attuale blocco ha preso piede. Fortunatamente, Sumi è stata in grado di offrire da asporto.

Qual è il prossimo? Lo chef Endo, incapace di stare lontano dai suoi clienti a lungo, ha lanciato un'altra offerta di bento box di beneficenza dalla sua centrale elettrica, Endo at The Rotunda. Prendine uno se puoi.


Sushi Taku (Tokyo, Michelin)


Questo è un post aggiuntivo alla serie Tokyo – Kyoto – Osaka. Altri post di questa serie includono il post introduttivo: Tokyo, Kyoto e Osaka, Matsugen (soba), Sushi Iwa, Ramen Honda (Tokyo Ramen Street), Ryugin, Omen (udon), Shouraian (tofu), Dotonbori a Osaka (cibo di strada), Taian (3 stelle Michelin) e Sushi Sho/Shou ( Chef Keiji Nakazawa) e Nakamura (kaiseki 3 stelle Michelin)

Dopo essere decollato da un volo di 12 ore da Boston (arrivato all'hotel intorno alle 21:00), Bryan ha chiesto al concierge dell'hotel consigli sui ristoranti a tarda notte.

“C'è un ottimo posto per soba a soli 10 minuti a piedi.”

Bryan aveva già mangiato lì, due volte, durante il nostro ultimo viaggio in Giappone, quindi ha chiesto qualcosa di diverso.

“Vedo che mangi sushi alla fine di questa settimana, quindi forse qualcosa di diverso?”

Senza esitazione, Bryan ha risposto “No, sono sempre felice di mangiare sushi.”

Il concierge dell'hotel ha immediatamente prenotato per Bryan una prenotazione last minute (22:00!) in un ristorante a due stelle Michelin, Sushi Taku, nel quartiere di Nishiazabu. Armato del suo nuovo sgargiante punta e scatta Sony, Bryan ha tentato di incanalarmi in questo viaggio, scattando foto di ogni pezzo di pesce, scrivendo appunti e, francamente, facendo un ottimo lavoro nel fornirmi un sacco di contenuti da usare per questo post.


Sushi Taku è insolito in quanto il suo chef proprietario, Takuya Satosushi, è sia uno chef di sushi che un sommelier. A differenza della maggior parte dei ristoranti di sushi tradizionali, che spesso abbinano il sushi con il sake o la birra, Sushi Taku è noto per l'abbinamento del sushi con il vino.

Takuya Sato ha aperto Sushi Taku nel 2005 alla veneranda età di 30 anni dopo essersi formato in luoghi famosi di Tokyo come Kyubey e Zorokusushi.

Il pasto è iniziato con una deliziosa insalata di granchio e uova di granchio wakame (non nella foto perché la foto era troppo sfocata!). Dato che era autunno, servivano anche patate novelle e noci di ginkgo (il mio preferito!).


Di seguito è riportato un riepilogo dell'intero omakase. Non ci saranno così tanti dettagli sui sapori di ogni piatto dal momento che non ero effettivamente lì (Bryan ha preso alcune note sui dettagli di ogni pesce, non ha davvero fornito note di degustazione!).

1. dentice rosso (tai)
2. Pesce burro (ebodai)
3. Vongola tonda (bakagai) doveva essere mangiato con un po' di sale.

4. Aguglia, o sayori, è anche conosciuto come il mezzo becco giapponese. Questa versione veniva cucinata e mangiata con sale.
5. Sashimi di melanzane
6. Uni dall'Hokkaido

7. Sgombro spagnolo leggermente cotto
8. Ricciola (hamachi) Sushi
9. Anguilla di mare (anago) servito grigliato su stecco

In generale gli chef di Sushi Taku erano davvero cordiali. Se non riuscivano a spiegare qualcosa in inglese, aprivano il libro e ti mostravano una foto di quello che stavi mangiando. Bryan ha preso molti immagini dalle pagine del libro, il che è stato inestimabile per aiutarmi a capire cosa diavolo ha mangiato.

10. Cracker di riso per sushi
11. Ostriche cotte, mangiate con salsa di soia o sale
12. Radici di loto al vapore con gamberi (ebi) e anguilla (anago)
13. Questo piatto successivo era riso condito con uova di salmone (ikura) e riccio di mare (uni). Usa il cucchiaio per mescolare tutti i deliziosi sapori insieme.

14. Fogli sottili di carta Daikon
Dai un'occhiata a quelle pazze abilità con il coltello. Se vuoi vedere com'è di persona, ho un bel video nel mio post su Kyubey.

15. Tonno (maguro) nigiri sushi
16. Tonno grasso (toro) nigiri sushi
17. Ventriglio Shad (kohada) nigiri. Un fatto interessante è che lo chef non fa sashimi da kohada. Lo usa solo per il sushi.

A questo punto lo chef ha chiesto a Bryan, “quanto ancora?”

Anche se Bryan aveva mangiato parecchio, ha chiesto altri tre pezzi.

Prima che arrivassero gli ultimi tre pezzi, uscì una ciotola di zuppa di vongole e crostacei.

Questo è stato seguito da un dentice bambino meravigliosamente scottato (kodai) Sushi.

Anguilla di mare, o Anago, sushi (anche cotto).

E infine, un bel pezzo scottato di dentice dall'occhio dorato (kinmedai) con la pelle.

Ogni pasto di sushi termina con un dolce uovo, tamago, e questo pasto non era diverso.

Ciò che era diverso erano i cinque (sì, ci credi?) tipi di gelato per dessert. Mi sarebbe piaciuto provare questi sapori: salsa di soia, zenzero, tè arrosto, tè di riso integrale e kinako (farina di semi di soia arrostiti).

Nel complesso, Bryan ha apprezzato molto Sushi Taku. Si scopre, tuttavia, che il miglior piatto che abbia mai mangiato (in tutta la sua vita!) sarebbe arrivato solo pochi giorni dopo in questo stesso viaggio di lavoro, sempre a Tokyo, ovviamente.


Guarda il video: The Sushi Chef: Oona Tempest and Toshio Oguma (Agosto 2022).